Tuttosport si aggrappa a Rummenigge ma “dimentica” il piagnisteo di Marotta a Monaco

Il manager dichiara in Germania le stesse polemiche avvengono per il Bayern. Lo stesso Bayern che, per Tuttosport, eliminò la Juve anche grazie all’arbitro.

Tuttosport si aggrappa a Rummenigge ma “dimentica” il piagnisteo di Marotta a Monaco

L’intervista del giorno

Karl-Heinz Rummenigge parla a Tuttosport. L’intervista, in prima pagina, viene presentata con un titolo che, come dire, riconduce facilmente al tema caldo della settimana: “Juve e arbitri? Rumore per nulla”. Detto dal direttore amministrativo di un piccolo club come il Bayern Monaco, è una consolazione.

Sapete che noi siamo tra quelli che hanno maldigerito il “Piagnisteo Napoletano” del post Juventus-Napoli. Nel senso: per noi, quegli episodi restano episodi di campo. Ne abbiamo parlato pochissimo, senza isolarli (tranne che secondo alcune voci) a motivazione numero uno della sconfitta, anzi. Abbiamo provato – voce praticamente isolata la nostra – a focalizzare l’attenzione sugli errori del Napoli.

Detto questo, il fatto che Tuttosport ci ritorni su oggi che è sabato (c’è anche un’intervista a Pjanic, che dice di non aver toccato Albiol), e ne chieda lumi a uno che di mestiere fa il dirigente del Bayern Monaco, denota una coda di paglia non indifferente. Rummenigge spiega che è così anche al Bayern. Che è così da sempre: «Sì. Ho letto dei rigori contestati dal Napoli, capisco la rabbia del club azzurro… Però fa tutto parte del calcio. Noi abbiamo segnato al 96’ contro l’Hertha Berlino e per una settimana si è parlato solo di quello. Con Bayern e Juve funziona così. Magari gli arbitri potrebbero essere aiutati con l’utilizzo della tecnologia. Era la stessa cosa anche quando giocavo nell’Inter. Per un episodio della Juve si facevano 1000 moviole, per i nostri 999 (risata)».

Dimenticare

Detto questo, l’intervista è anche abbastanza interessante. Si parla di Superlega, e Rummenigge si dice «più tradizionalista di Agnelli»; si parla di Dybala, che per il giornalista è “il nuovo Messi” e Rummenigge gli risponde che «Messi è unico». Si parla di Pirlo, Ancelotti, Guardiola. Insomma, di calcio.

In tutto questo, qualcuno a Torino deve aver dimenticato che i rapporti (dello stesso Tuttosport) con il Bayern non erano stati proprio idilliaci. In occasione dei due match dell’anno scorso (ottavi di Champions), il quotidiano piemontese si era distinto per la sportività e l’accettazione della sconfitta che ha predicato in questi giorni, giustamente, al Napoli. Una ricerca veloce su internet ci riporta alla mente questi due momenti storici.

Da notare il titolo dell’editoriale accanto: “Atteggiamento inaccettabile”

“Un gol regolare tolto a Morata”, “Marotta furibondo con l’arbitro”. What is piagnisteo?

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Aureliovattene 4 marzo 2017, 13:57

    Adesso si va a Roma e allora:
    o si vince per cercare di dare ancora un po’ di credibilità a questa ennesima stagione senza trofei…
    O finisce il gioco e si va definitivamente in Game Over.
    Attendiamo la risposta del campo.

  2. Aureliovattene 4 marzo 2017, 13:50

    Il Napoli perde per colpa di Mazzarri per il suo mancato turnover e per suo perdente modulo 5-3-2 che in Europa nessuno attua.
    Il Napoli perde per colpa di Benitez (che in un certo qual senso in questo era pure vero).
    Il Napoli perde per colpa di Sarri, del suo 4-3-3 e il mancato turnover.
    Il Napoli perde per colpa degli arbitri dalla serie: tutto un complotto è tutto nu’ m’bruoglie.
    Alla fine tnit man perché tutto va male se né escono con: prendete coscenza della nostra poverissima realtà, accontentiamoci e ricordatevi del fallimento.

    Scusate il francesismo: ci avete praticamente sfrattummat e Pall!
    ADL UNICO RESPONSABILE

Comments are closed.