Le tessere degli altri / Con la curva del Milan in abbonamento si risparmiano 175 euro

E Il calcolo si basa su prezzi “approssimati” verso il basso, ovvero la possibilità meno costosa. In più, la semplicità delle fasce e la fidelizzazione.

Le tessere degli altri / Con la curva del Milan in abbonamento si risparmiano 175 euro

Fasce di prezzo

Il Milan fa scuola, anche nel senso di programmazione alla vendita. Il club rossonero, a inizio anno, pubblica un listino prezzi generalizzato e certo a cui poi fa riferimento gara per gara. Tre fasce di prezzo in base al blasone dell’avversario. E una campagna abbonamenti pensata per il tifoso, con tante possibilità di fidelizzazione, l’esistenza di tessere ridotte e abbonamenti combinati adulti+ridotto per portare a San Siro l’intera famiglia. C’è una semplicità disarmante nella gestione. Sotto, i prezzi prestabiliti in base alle famose fasce.

Abbonamenti convenienti, in ogni caso

Non è facile risalire ai match che rientrano nelle varie fasce. Ragionando dal punto di vista della semplice classifica, verrebbe naturale abbinare le partite contro Inter, Juventus, Roma e Napoli alla fascia A. Ma è un esercizi inutile, perché basta moltiplicare il prezzo meno caro, quello della fascia C, per 19 partite. E la cifra sarebbe sempre e comunque maggiore rispetto a quella pagata sottoscrivendo l’abbonamento allo stesso settore. Sotto, per verificare quanto diciamo, il listino prezzi degli abbonamenti del Milan. Poi faremo due conti veloci.

Il secondo anello verde, ad esempio, costa 20 euro per le partite di Fascia C. Moltiplicazione facile, 19 partite per 380 euro. Un risparmio di 175 euro. Considerando che non tutte le partite appartengono alla Fascia C, la quota “guadagnata” sottoscrivendo l’abbonamento è destinata a crescere. Stessa cosa anche nei settori più “costosi. Il primo anello blu, esattamente come il primo anello verde, costano 350 € per 19 partite. Acquistando i biglietti dei singoli eventi, se tutte le partite appartenessero alla Fascia C, il prezzo sarebbe comunque superiore: 570 euro. Risparmio di oltre 200 euro.

Nei settori d’élite, la situazione non cambia: 19 partite acquistate singolarmente costano 235 euro. La tessera annuale nello stesso settore ha un prezzo di 950 euro. L’abbonamento per l’ultimo settore, quello più costoso, le Poltroncine Rosse Centrali, garantisce un risparmio di 560 euro: 2100 per la tessera, 2660 per i 19 biglietti.

Insomma, è una conferma di un trend. L’abbonamento conviene, eccome. Nello stessu ugual modo in cui conviene per gli stadi di Juventus, Roma e Inter. Il Napoli è un’anomalia a sé. Francamente inspiegabile, a questo punto.

5 – Continua

ilnapolista © riproduzione riservata