Chi è Andrew Delly Marie-Sainte, il nuovo difensore per il Napoli Primavera

Martinicano, classe 1998, arriva dal Prato (Lega Pro). Una sola presenza in campionato, gioca prevalentemente da difensore centrale.

Chi è Andrew Delly Marie-Sainte, il nuovo difensore per il Napoli Primavera

In arrivo dal Prato

Un nome complesso, una provenienza esotica. Il nuovo acquisto del Napoli, Andrew Delly Marie-Sainte, è un’incognita assoluta. La sua è una storia curiosa, già dalla data e dal luogo di nascita: Fort-de-France, 1 gennaio 1998. La data, ovviamente, è particolare perché coincide con il Capodanno. Il luogo, invece, racconta una storia coloniale vecchia di secoli, e che continua ancora oggi. Fort-de-France è infatti il capoluogo del dipartimento d’oltre mare francese della Martinica, una sorta di protettorato che fa ancora oggi riferimento a Parigi. Si trova nell’arcipelago delle Antille, e ha dato i natali a molti calciatori famosi, anche di altre nazionalità. Il padre di Axel Witsel, Thierry, ad esempio, è nato in Martinica.

Al di là delle divagazioni: Andrew Delly Marie-Sainte è un difensore di piede destro, forte fisicamente (alto 1.85 m) e capace di giocare sia come centrale (la posizione che predilige) che come terzino. Non ci sono testimonianze video o molte foto del calciatore, quindi fare una profilazione tecnica vera e propria è abbastanza complesso. Probabile che il calciatore (una sola presenza in campionato con il Prato, più un’altra in Coppa Italia Lega Pro) continui il suo percorso di formazione giovanile con la Primavera di Saurini. Un altro investimento per il futuro. Dopo Leandrinho e Zerbin, acquistati proprio per rimpolpare l’organico che ha affrontato la Youth League. Con un occhio anche al futuro, che potrebbe essere in prima squadra.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. domenico sapio 2 febbraio 2017, 0:44

    Altri calciatori conosciuti della Martinica: Anelka, Zebina, Abidal, Silvestre……..

  2. mettiamo in cascina!

  3. Luigi Ricciardi 1 febbraio 2017, 14:17

    Pero’ pare ‘nu bell’ guaglione! 🙂

Comments are closed.