Nel mercato del Napoli vince l’attesa: per gli altri (Herrera) e degli altri (Zielinski e Lapadula)

Nel mercato del Napoli vince l’attesa: per gli altri (Herrera) e degli altri (Zielinski e Lapadula)

Anche ieri abbiamo utilizzato una foto tratta dal film Forrest Gump, e come vedete abbiamo deciso di ripeterci. Più che altro, il film di Robert Zemeckis con Tom Hanks è talmente ampio da permettere di individuare la rappresentazione di diversi momenti e sentimenti umani. La corsa di ieri, l’attesa di oggi. Perché nel giorno delle interviste multiple a De Laurentiis, quello che traspare dal mercato del Napoli è invece questo voler aspettare l’evolversi delle varie situazioni legate alle trattative. Per qualcuno è indice di indecisione e impossibilità sul mercato, ma i tempi (siamo al 12 giugno) e pure i movimenti altrui (chi ha annunciato un acquisto ufficiale, in Italia e in Europa, a parte Juventus, Bayern Monaco o Manchester City?) sarebbero ancora non troppo larghi. Comunque, vediamo che si dice.

E iniziamo dal caso-Herrera, ormai un tormentone in piena regola. Ne scrive il Corriere dello Sport, che racconta di come la stessa intervista a De Laurentiis abbia in qualche modo “indicato” che anche qui sarà una questione d’attesa: «Offerta di quindici milioni di euro da parte del Napoli, valutazione del Porto che non scende sotto i 20 milioni: si va a oltranza, anche se il club partenopeo ha strappato il gradimento definitivo del calciatore messicano».

Diametralmente opposta, invece, la questione-Zielinski: per il polacco, infatti, ci sarebbe l’accordo totale con l’Udinese ma non con il calciatore, che invece attende (pure lui!) segnali in arrivo da altri club. Lo scrive la Gazzetta, noi leggiamo: «E’ stato raggiunto un accordo con l’Udinese sulla base di 15 milioni più il cartellino di Zuniga, che i friulani potrebbero girare al Watford. Un’operazione che su queste basi soddisferebbe tutte le parti in causa (il Napoli risparmierebbe il pesante ingaggio del colombiano) ma che stenta a chiudersi perché Zielinski continua a prendere tempo attratto dalle sirene che arrivano per lui dalla Premier (Liverpool) e, forse, anche dalla Roma». 

Pure Gianluca Lapadula, pallino di De Laurentiis come vice-Higuain, la pensa più o meno come il collega polacco. Lo scrive il Corsport, che spiega di come il calciatore sia attratto dalla piazza napoletana ma intanto non disdegnerebbe un’avventura in cui poter essere maggiormente protagonista (Sassuolo o Genoa, ad esempio). Un attimino diverso lo scenario dipinto invece dalla Gazzetta, che scrive di un’intesa già raggiunta da De Laurentiis con il collega Sebastiani, che però ha ricevuto altre offerte e quindi aspetta un rilancio del Napoli (che potrebbe opzionare qualche giovane abruzzese o mandare in riva all’Adriatico qualche suo talentino come Roberto Insigne). Mancherebbe, anche secondo la rosea, la risposta definitiva di assenso del calciatore.

Chiudiamo con Higuain e un nome alternativo. Del Pipita scrive il Corriere del Mezzogiorno, che riporta di un’offerta super da parte del Chelsea (12 milioni l’anno), a cui De Laurentiis potrebbe controbattere con una proposta di rinnovo a 7,5 milioni fino al 2020. Del nome alternativo, invece, racconta Gianluca Di Marzio: date le difficoltà ad arrivare a Zielinski, il Napoli avrebbe individuato un mediano per sostituirlo. Si tratta di Sven Kums, 28enne belga del Gent. Chissà, magari lui non aspetterebbe in caso di chiamata del Napoli. O magari forse sì, chi lo sa?

ilnapolista © riproduzione riservata