L’empolizzazione non è altro che lo sviluppo della bagnolizzazione. E il Politburo gridò: “Vade retro Europa”

L’empolizzazione non è altro che lo sviluppo della bagnolizzazione. E il Politburo gridò: “Vade retro Europa”

W l’Urss / L’Unione delle repubbliche socialiste sarrite (ispirato dalle cronache vere dei quotidiani di oggi)

1)  Sala della Purezza e della Napoletanità (ex bagno e antibagno del Chiattone a Castel Volturno). Verbale della riunione del Politburo da diffondere ai valorosi condottieri della penna rossa, a partire dalla Pravda del Mattino Radioso. Nella sua relazione introduttiva, svolta nell’arco di 73 ore e mezzo, perché il silenzio bolscevico vale fuori ma non dentro, il Compagno Allenatore ha messo in allerta il Compagno Presidente e il Collettivo Staff sul veleno reazionario dell’autocritica che comincia a trasudare da alcune righe di Compagni Intellettuali e Compagni della Penna Rossa: “L’empolizzazione è una fase di avanzamento verso la dittatura proletaria del calcio pane e salame, uova sode e chinotto come bevanda. Chi la teme compie un grave errore ideologico e si allinea ai chiattoniti kulaki che vanno epurati o sterminati”. 

2)  Per contestare il veleno dell’autocritica, il Compagno Allenatore ha ricordato a se stesso e ai suoi biografi che all’età di tre anni, nella natìa Bagnoli, il popolo autoctono fu il fortunato spettatore della sua prima rivelazione proletario-calcistico: il Compagno Allenatore era nella carrozzina dei genitori quando un colpo di vento la strappò dalle mani materne e iniziò a rotolare un lunga scalinata (Interruzione del Compagno Presidente: “Ma qui ci faccio il sequel della Corazzata Potemkin con De Sica e la Arcuri”. Obiezione anonima del Collettivo Staff, subito censurata e condannata: “Ma a Bagnoli esiste una scalinata così lunga?”). La carrozzina fu fermata da robuste e callose mani operaie durante la sua corsa e l’Infante Sarrita sano e salvo si sporse, si fece dare carta e calamaio, intinse il dito nell’inchiostro e formulò il primo 4-3-1-2 della sua vita. Le nuvole si squarciarono come il Tempio di Gerusalemme e il sole cominciò a roteare come quando la Madonna apparve ai tre pastorelli di Fatima.

3)  Sorretto quindi da 32 tomi sul materialismo scientifico, il Compagno Allenatore ha impiegato venti ore delle 73 e mezzo della relazione per spiegare che l’empolizzazione è lo sviluppo del concetto primigenio e operaio della bagnolizzazione. Da qui discende che la bagnolità è contenuta dalla napoletanità e adesso bisogna guidare e forgiare il popolo per la fase suprema della rivoluzione: puntare all’ottavo posto, come scudetto dell’ottimismo della volontà e della fatica, e rifiutare da veri comunisti l’idea di questa Europa capitalista, massonica, tecnocratica. Mai più Champions League. Mai più Europa League. Entusiasta, il Compagno Presidente ha proposto che tutte le riunioni, d’ora in poi, si aprano con quest’invocazione gridata con convinzione dal Politburo: “Mai più Champions League. Mai più Europa League”. 

4)  Arrivato alla 54esima ora di relazione, all’incirca questa mattina, il Compagno Allenatore ha commentato con plauso proletario e corale la sfolgorante verità riportata con slancio rivoluzionario da un quotidiano di Torino: “Napoli indossa i gioielli Empoli” (“Tuttosport”) laddove nel pezzo si legge: “Comincia ufficialmente oggi il mercato del Napoli nell’anno in cui De Laurentiis ha deciso di cancellare la dispendiosa e deludente parentesi Benitez per scommettere su di un tecnico bravo, ancorché inesperto ai massimi livelli, e per riportare un po’ di sana italianità nella squadra”. (cfr pagina 16 “Tuttosport”). Il Compagno Presidente ha specificato che la “sana italianità” è da contrapporsi alla scabbia portata dall’Ispanico Migrante Chiattone. Ed è per questo che saranno cacciati senza eccezione alcuna, per costruire il nuovo Napoli dell’Est, gli atleti migranti di lingua ispanica: Callejon, Britos, Zapata, Albiol, Gargano, Higuain. A quel punto, nel solito slancio proletario, il Politburo si è alzato di nuovo in piedi e ha gridato: “Mai più Champions League. Mai più Europa League”. Vade retro Europa. Prima di sciogliere la riunione per consentire al Compagno Allenatore di fare i suoi bisogni nella natura circostante, il Politburo ha sancito che un cd musicale con i fischi del San Paolo all’Opulento Predecessore deviazionista altresì Chiattone sarà inviato a tutti coloro che cederanno all’imborghesimento dell’autocritica con questo monito: “Ricordatevi che anche voi fischiavate”. Mai più Champions League. Mai più Europa League. Viva l’ottavo posto. (2 / continua)
Zdanov

La prima puntata del diario W L’Unione delle repubbliche socialiste sarrite

ilnapolista © riproduzione riservata