Calo fisico del Napoli? Le rimonte del Napoli dicono il contrario

Il dato sulle rimonte del Napoli è chiaro in 35 giornate sono stati 10 gli incontri in cui la formazione di Ancelotti ha recuperato un risultato sfavorevole

Calo fisico del Napoli? Le rimonte del Napoli dicono il contrario

Dall’inizio campionato fino a domenica sera ho ascoltato con piacere le più disparate teorie sull’ipotetico “calo fisico” del Napoli, provenienti sia da illustri esperti che dalle “poetiche” diatribe del bar sportivo da cui adoro origliare le geniali perle di saggezza partenopea, soprattutto quando provengono dal tizio seduto in fondo alla sala che si sveglia ogni tanto solo per esclamare “Albitro, è rigole!”.

Poi, per deformazione professionale, comincio a studiare l’argomento trattato mettendomi alla ricerca dell’unica fonte attendibile e oggettiva, ovvero la matematica che si abbraccia perfettamente con il calcio moderno sempre più una scienza (quasi) esatta.

Ho potuto, quindi, constatare che in 35 giornate finora disputate i partenopei in ben dieci occasioni (28,6%) hanno raddrizzato gare non iniziate per il verso giusto, riuscendo addirittura a ribaltare il risultato in quattro occasioni e pareggiando in due volte, mentre nelle restanti quattro gli uomini di Ancelotti hanno ottenuto altrettante vittorie dopo essere stati raggiunti dagli avversari.  Questo ci fa intendere che non esiste alcun calo fisico ma solo una diversa maniera di stare in campo rispetto al recente passato, il Napoli corre e lo dimostrano i dati. Tra l’altro come dicono i saggi l’importante non è correre ma saper correre.

Di seguito riporto le partite di cui sopra oggetto dello studio, in ordine progressivo per giornate:

  • 1^ Lazio/Napoli (18/08/18) 1 – 2: 25°Immobile, 45°+2 Milik, 59° Insigne;
  • 2^ Napoli/Milan (25/08/18) 3 – 2: 15°Bonaventura, 49° Calabria, 53° e 67° Zielinski, 80° Mertens;
  • 10^ Napoli/Roma (28/10/18) 1 – 1: 14° El Sharawy, 90° Mertens;
  • 12^ Genoa/Napoli (10/11/18) 1 – 2: 20° Kouame, 62° Ruiz, 86° Biraschi Aut.
  • 14^ Atalanta/Napoli (03/12/18) 1 – 2: 2° Ruiz, 56° Zapata, 85° Milik;
  • 19^ Napoli/Bologna (29/12/18) 3 – 2: 16° Milik, 37° Santander, 51° Milik, 80° Danilo, 88° Mertens;
  • 27^ Sassuolo/Napoli (10/03/19) 1 – 1: 52° Berardi, 86° Insigne;
  • 28^ Napoli/Udinese (17/03/19) 4 – 2: 17° Younes, 26° Callejon, 30° Lasagna, 36° Fofana, 57° Milik, 69° Mertens;
  • 29^ Roma/Napoli (31/03/19) 1 – 4: 2° Milik , 45°+4 Perotti, 50° Mertens, 55° Verdi, 81° Younes;
  • 35^ Napoli/Cagliari (05/05/19) 2 – 1: 63° Pavoletti, 85° Mertens, 90°+8 Insigne.

 

ilnapolista © riproduzione riservata