Ranieri: «Il Napoli ha meritato. Zaniolo non se l’è sentita, ringrazio chi ha stretto i denti e ha giocato»

Ranieri: «Posso solo ringraziare chi ha voluto giocare, perché ci tiene: De Rossi, Kolarov, Manolas, Dzeko. I tifosi hanno ragione, ma ci stiano vicini»

Ranieri: «Il Napoli ha meritato. Zaniolo non se l’è sentita, ringrazio chi ha stretto i denti e ha giocato»
(Hermann / Kontrolab)

Conferenza stampa di Claudio Ranieri

«È normale che quando non giochi bene, i tifosi ci restino male. Poso dire: “nei momenti difficili, stateci ancora di più vicini”. Io non so come abbiamo fatto a pareggiare. Abbiamo preso due gol dopo pochi minuti a inizio dei tempi. È dura per una squadra riprendersi dopo mazzate così. Figuriamoci per noi che non stiamo bene».

«Due ore prima della partita ho saputo che Zaniolo non era della partita. Ieri si è allenato ma è stato male venerdì. Ha detto che non se la sentiva. Cristante ha giocato in quel ruolo anche nell’Atalanta. Schick arretrava oltre De Rossi e non andava bene. Quindi ho cambiato e ho lasciato più libero Mario Rui che forse col pallone fa meno rispetto ad altri».

«Sono venuto sapendo cosa mi aspettava. Sapevo che era un momento difficile. Non riusciamo ad allenarci. Posso solo ringraziare i ragazzi che hanno voluto giocare, ci tengono, De Rossi, Kolarov, Manolas, Dzeko.

Il Napoli ha meritato, nulla da eccepire, tutti si muovono, è in grande forma

«L’aspetto mentale è la prima cosa. Non va granché bene perché i risultati non ti aiutano. L’uscita dalla Champions e la sconfitta con la Spal non sono state molto appaganti per l’umore dei ragazzi».

«Domani c’è il recupero fisico, non c’è da allenare, in settimana si gioca ancora. Dobbiamo prendere quante meno botte in faccia possibile. Anche ieri si è allenato sul gioco del Napoli ma in questo momento non è servito».

«Ho detto: se siamo determinati, possiamo andare dappertutto. Sennò, non possiamo andare da nessuna parte. Sono stato chiaro con la squadra».

«Sembra che Schick sia timido, a vederlo nella Sampdoria e in Nazionale è un altro giocatore. Lui dice che sta bene, dice che non si sente pressione. Il ragazzo c’è, è un grande giocatore, lo stiamo aspettando»

ilnapolista © riproduzione riservata