Napoli-Juventus, ancora una volta sfida tra le prime due. Solo sui social non lo capiscono

L’Inter perde, la Roma naufraga, eppure lo sfogatoio dei tifosi si lamenta di tutto: di De Laurentiis, delle mancate vittorie, di Milik che non segna contro le grandi

Napoli-Juventus, ancora una volta sfida tra le prime due. Solo sui social non lo capiscono

Stasera si gioca Napoli-Juventus, partita sempre affascinante e ancora una volta sfida tra le prime due in serie A. Segno evidente di un Napoli ormai stabilmente ai vertici del calcio italiano. Apro i social e invece, tanto per cambiare, leggo di delusione Napoli, mancata crescita della squadra, fastidio per le dichiarazioni del presidente, bacheche tristemente vuote, di attacco non all’altezza e poco cinico (con un centravanti che segna solo gol non importanti), di un centrocampo con poca personalità, e di una difesa che in questa stagione ha preso troppi gol, con tanto di raffronti con la stagione scorsa.

Con un Napoli-Juventus che si presenta a questo punto come una partita lose-lose. Perché se il Napoli la perde o la pareggia, apriti cielo. Si parlerà di una squadra incapace di vincere le sfide importanti. Se la vince, si parlerà invece di ennesima occasione mancata ricordando i pareggi a Milano, Firenze e in casa con il Torino.

Poi leggo le notizie della vita vera, quelle della realtà vissuta e non percepita. E mi accorgo che l’Inter perde ancora una volta, stavolta a Cagliari, e la Roma esce umiliata dal derby. Ovvero due tra le squadre che ci hanno messo nel sacco per una novantina d’anni. Quelle con cui ci dovremmo legittimamente misurare (forse neanche tanto, visto che l’Inter ha comunque vinto un bel po’ di scudetti, qualche Coppa dei Campioni, delle Coppe Europee e Intercontinentali, ha un enorme bacino di utenza e potenzialmente tanti soldi in più). Squadre che attualmente rischiano di finire per l’ennesima volta a distanza siderale dal Napoli.

Invece no, il nostro cruccio resta la Juventus. Squadra che però ha il triplo del budget del Napoli, una trentina di volte i suoi trofei e un centinaio di volte la sua storia calcistica. Con un bacino di utenza enorme e disposto a spendere fior di quattrini per la propria squadra del cuore. Il tutto in una città come Torino che si mette quotidianamente a sua disposizione, un’amministrazione che lavora per lei ed una federazione che l’appoggia in tutto e per tutto. Senza dimenticare l’esercito di mass media che la segue con estrema benevolenza, in un confronto spietato con una stampa che appoggia poco o nulla il Napoli, e che anzi ne parla più spesso in maniera negativa che positiva. Nonostante i risultati di questi ultimi anni. È la dimostrazione che stiamo definitivamente perdendo il senso della realtà e non siamo in grado di goderci nulla. Un’altra occasione persa. Ma solo per noi tifosi, non certo per il Napoli.

ilnapolista © riproduzione riservata