Luis Enrique porta la Spagna a giocare a paintball

Ancora una volta l’allenatore colpisce per i metodi innovativi suoi e dello psicologo Joaquín Valdés. Non a caso venne dileggiato in Italia.

Luis Enrique porta la Spagna a giocare a paintball

Luis Enrique si conferma un allenatore diverso, sempre (almeno) un passo avanti agli altri. Non a caso, a Roma venne dileggiato dal classico ambiente italiano che ama le corse nei boschi e la “tortura” atletica dei calciatori che devono pagare per i loro lauti stipendi.

Mercoledì, Luis Enrique ha portato i giocatori della Nazionale spagnolo a giocare alla guerra. Insomma in un paintball.

Scrive il quotidiano As che il ct della Spagna ha ancora una volta colpito per la sua originalità. Ha seguito le indicazioni dello psicologo Joaquín Valdés. Scrive As: “l’ultima attività svolta dal team è stata una escape room nel centro di Madrid”.

L’obiettivo è “creare coesione nel gruppo e incoraggiare la collaborazione per il bene comune”. È lo spirito delle attività di team building che contribuiscono a migliorare l’ambiente e il livello di impegno, e a mettere il beneficio per la squadra davanti al beneficio per l’individuo.

ilnapolista © riproduzione riservata