Il commissario Asl Napoli 1: «Nessuna indagine interna, Ospina non era da codice rosso»

Verdoliva a Radio Crc: «Ero lì, ho visto un ottimo lavoro di squadra. Gli esami hanno dato esito negativo e il codice è diventato verde»

Il commissario Asl Napoli 1: «Nessuna indagine interna, Ospina non era da codice rosso»
Salvatore Laporta / KontroLab

«Ha rifiutato il ricovero»

Ai microfoni di Radio CRc è intervenuto Ciro Verdoliva commissario della Asl Napoli 1.

Ha raccontato che Ospina è arrivato all’Ospedale San Paolo senza consultare il 118. E ha dichiarato che «non c’è alcuna indagine interna, solo una verifica per capire quali sono le migliori procedure da applicare».

«Inizialmente è stato classificato come codice rosso poi tramutato in verde. Ero lì e ho visto un ottimo lavoro di squadra nonostante Ospina, essendo un portiere del Napoli, non fosse paziente facile da gestire. Ospina ha persino rifiutato il ricovero. Gli esami sono per fortuna risultati negativi, perciò il codice rosso non era necessario. All’inizio c’era un probabile trauma cranico.  Non è mai stato lasciato solo. Il momento di rischio più alto – ovviamente aggiungiamo noi – è stato l’impatto con i tacchetti dell’avversario».

ilnapolista © riproduzione riservata