Caressa: “Le critiche? Non sono un politico, non cerco il consenso»

Al Corriere della Sera: «Juve-Atletico era importante per tutti: tifosi, Sky che investe sulla Champions, movimento, giornali, calcio italiano».

Caressa: “Le critiche? Non sono un politico, non cerco il consenso»

«La rifarei uguale»

Il Corriere della Sera intervista Fabio Caressa dopo le polemiche seguite alla sua telecronaca di Juventus-Atletico Madrid. Il Napolista ne ha scritto qui e qui.

Giustamente la prima domanda è: “L’accusano di aver peccato di enfasi nel Paese dell’enfasi pallonara. Un controsenso.

«Tutto già successo – risponde lui -. La stagione del triplete ero interista. L’anno scorso, con la Roma in semifinale di Champions, giallorosso. E in una fase sono stato pure milanista».

Dice che «Tornando indietro, la rifarei uguale”.

Alle critiche risponde così:

«Non sono sui social e non li leggo. Sono lo sfogo del momento. Io non faccio il politico: non cerco il consenso».

E poi va al nocciolo, quel che abbiamo scritto l’altro giorno:

«La verità è che Juve-Atletico era importante per tutti: tifosi, Sky che investe sulla Champions, movimento, giornali, calcio italiano».

ilnapolista © riproduzione riservata