Ancelotti: «Rocchi doveva andare al Var, il Napoli avrebbe meritato di vincere»

Conferenza stampa: «Il risultato è immeritato. La squadra sta crescendo in fretta. Oggi la prestazione del Napoli ha spinto il pubblico a sostenerci»

Ancelotti: «Rocchi doveva andare al Var, il Napoli avrebbe meritato di vincere»

Conferenza stampa di Ancelotti

«In quella situazione, eravamo 0-0, sì dovevo togliere Milik. Stavamo facendo partita per sfruttare le ripartenze. Poi, le cose sono cambiate. 1-0, 2-0. Poi abbiamo rischiato di più».

«Rimpianto è il risultato, perché è immeritato. Poi ci sono tante altre considerazioni. Partita fatta al massimo delle nostre possibilità, controllo totale, anche all’inizio, siamo stati pericolosi anche in dieci contro undici. Orgoglioso della prestazione. Risultato condizionato dalla espulsione di Meret, episodio controverso. Lo ha toccato? Non lo ha toccato? Sarebbe stato molto più semplice consultare il Var e poi decidere. È stato frettoloso. Bisogna considerare se Meret lo tocca, se Ronaldo poteva poi rientrare in possesso della palla, la traiettoria della palla, insomma tanti fattori che sarebbero stato più chiari se Rocchi fosse andato al Var».

«Sedici punti? Realistica la distanza? La Juve ha fatto tantissimo tanti punti. Se si tiene in considerazione la partita fatta oggi, non è realistica. La squadra è in grande salute».

«Insigne era il rigorista. La squadra sta bene, motivata. Stasera avremmo meritato di vincere».

«Per avvicinarsi, dobbiamo crescere, migliorare. La squadra sta crescendo in fretta. Mi sta convincendo molto la posizione dei centrocampisti. Dobbiamo continuare a crescere velocemente. Giovedì partita tosta, pochi conoscono il Salisburgo, ci costringe a giocare partita di alta intensità come quella di stasera. La medicina è continuare a crederci. Abbiamo messo la Juventus per tanto tempo, ci conforta molto».

«Oggi la prestazione della squadra ha spinto il pubblico a sostenerci, questo connubio è una medicina importante per continuare a crescere. Oggi la squadra ha spinto la gente a sostenerci».

ilnapolista © riproduzione riservata