La Digos scorterà gli ultrà in viaggio da Napoli a Milano

Importante banco di prova per la linea morbida di Salvini. L’ordine pubblico attento a non ripetere gli errori commessi il 26 dicembre

La Digos scorterà gli ultrà in viaggio da Napoli a Milano

Salvini ci ha messo la faccia

Matteo Salvini ci ha messo la faccia. In settimana ha eliminato ogni limitazione per l’acquisto dei biglietti di Milan-Napoli. La linea morbida è al primo banco di prova. Se dovesse andar male, Salvini sa bene che sarebbe una sconfitta politica per lui. Un mese dopo gli scontri che costarono la vita all’ultrà varesino Belardinelli, l’ordine pubblico milanese deve dar prova di aver compreso i gravi errori commessi.

La Gazzetta dello Sport scrive che saranno circa quattrocento gli ultras che si muoveranno da Napoli e saranno scortati dalla Digos che poi li lascerà in consegna ai colleghi di Milano.

Non ci sono conferme ufficiali, ma non accadrà – come il 26 dicembre – che ci sarà una sola pattuglia a seguire i cosiddetti tifosi organizzati. Scrive la Gazzetta: “è ipotizzabile – senza però conferme ufficiali – che la sorveglianza milanese nei punti caldi venga intensificata”.

Il questore di Napoli Antonio De Jesu è intervenuto ieri a Radio Crc: «Forniremo al questore di Milano la visione informativa dei flussi, il resto dipende anche dalla buona volontà delle tifoserie. Lavoriamo per non vivere mai più un altro 26 dicembre».

ilnapolista © riproduzione riservata