Inter-Napoli, il delegato per la sicurezza andò via a metà ripresa

Il Corsport rivela un dettaglio importante: il funzionario era andato via e quindi nessuno avrebbe potuto sospendere la partita

Inter-Napoli, il delegato per la sicurezza andò via a metà ripresa

Il Corriere dello Sport

Il Corriere dello Sport riporta un dettaglio tutt’altro che trascurabile della partita Inter-Napoli. Dettaglio che potrà servire al Napoli per il ricorso contro la squalifica di due giornate comminata a Koulibaly.

Ed è il seguente: “il delegato alla sicurezza – scrive il quotidiano diretto da Zazzaroni – ovvero il dirigente responsabile del Servizio, G.P., funzionario del Commissariato Bonola, aveva lasciato lo stadio Meazza, a metà della ripresa (sembra per raggiungere proprio via Novara). Dunque, se anche l’arbitro Mazzoleni avesse deciso di applicare il protocollo in vigore in caso di manifestazioni razziste, l’eventuale interruzione del match non avrebbe potuto aver luogo, mancando la figura titolata a prendere questa decisione”.

La polizia, ovviamente, sapeva di quel che era accaduto in via Novara prima di Inter-Napoli. Scontri su cui sta indagando la magistratura. Il Corriere dello Sport sottolinea che si dovranno anche accertare “le carenze dell’apparato di prevenzione della Polizia, rimasto spiazzato dalla dimensione e dalla violenza dell’agguato di via Novara, nonostante le informative sulla pericolosità dell’evento”.

ilnapolista © riproduzione riservata