Milik e Quagliarella bomber di giornata, la crisi di Simeone

Top e flop della 14esima giornata – Menzione anche per Chiellini e Keita. Il centravanti della Fiorentina non segna dal 19 settembre

Milik e Quagliarella bomber di giornata, la crisi di Simeone

Quattordicesima giornata di Serie A 2018-19

Top

Milik (Napoli) bastano quattro minuti per regalare al Napoli 3 punti d’oro. Il goal è da centravanti autentico, un concentrato di rara tecnica e potenza. È l’uomo del match.

Quagliarella (Sampdoria) da vero capitano, trascina i compagni alla vittoria. Si inventa il goal del 2-1 da autentico campione quale è. Mette fine alla partita col Bologna con la rete del 4-1.

Chiellini (Juventus) di qui non si passa. Prestazione da autentico muro difensivo e prova da leader della retroguardia bianconera. Come se non bastasse, in girata, mette a segno lo 0-2 con la complicità di Lafont.

Keita Balde (Inter) in buon momento di forma, sembra essere ritornato il giocatore ammirato nella Lazio poco tempo fa. Sfiora il goal di testa, poi lo trova di stinco.

Flop

Tolomino (Atalanta) anello debole della difesa orobica. Commette più di una leggerezza in fase difensiva, è quasi nullo in fase offensiva. Gioca davvero una partita mediocre che diventa scarsa quando si perde la marcatura di Milik in occasione del goal.

Calabresi (Bologna) serata no per l’esterno difensivo del Bologna, scuola Roma. Praticamente nullo in fase offensiva, irriso e scartato tante e troppe volte dagli avversari, in particolar modo da un Caprari in ottima condizione.

Simeone (Fiorentina) continua il momento no per l’attaccante della viola che non segna dal 19 settembre. Spreca un gol che grida vendetta. Goffo, demoralizzato, troppo triste per essere la punta di una squadra ambiziosa.

Santon (Roma) Dovrebbe fronteggiare a turno Keita e Perisic, e anche le sovrapposizioni di Asamoah. Qualcosa patisce, ma opera buoni salvataggi. Bruttissima e indegna per un giocatore di serie A la palla persa da cui nasce l’angolo del secondo vantaggio nerazzurro.

ilnapolista © riproduzione riservata