Ancelotti: «La Uefa ha detto che eravamo nel giusto. Sorpreso da Nicchi e Gravina su Mazzoleni»

«Mazzoleni ha sicuramente commesso un errore a non rispettare il protocollo Uefa. La prossima volta ci fermeremo. Il Napoli può e deve migliorare»

Ancelotti: «La Uefa ha detto che eravamo nel giusto. Sorpreso da Nicchi e Gravina su Mazzoleni»

Ancelotti in conferenza stampa

«Il bilancio dal mio punto di vista è positivo, abbiamo fatto il nostro dovere, niente di eccezionale. Un cammino in linea con le qualità di questa squadra. Sono convinto che si possa fare meglio, si debba fare meglio, ci prendiamo questa prima parte con il buono che c’è stato e con i limiti che abbiamo mostrato.

«È vero, oggi è stata una delle partite meno brillanti che abbiamo giocato in casa. L’abbiamo riaperta con due disattenzioni e poi l’abbiamo vinta con il carattere che questa squadra ha.

«È stata fatta confusione. Non abbiamo mai chiesto la sospensione della gara. Abbiamo chiesto tre volte l’interruzione temporanea. La Uefa ha ribadito che eravamo nel giusto, mi sorprende che Gravina e Nicchi la pensino diversamente. Se Mazzoleni non ha fatto un errore tecnico a espellere Koulibaly e Insigne, ha fatto un errore a non interrompere la gara come prevede il protocollo Uefa. Se succederà nuovamente, ci fermeremo sul campo, ma non andremo via. Che poi ci facciano gol.

«Non voglio entrare nel merito di episodi del Var. Ciascuno ha la sua opinione, io ho la mia, Gasperini e Allegri ne hanno una diversa. Ripeto, la Uefa ha detto che eravamo dalla parte del giusto a chiedere di interrompere la partita».

«Sono tutti obiettivi molto lontani, si festeggia a maggio. Forse per la Juve lo scudetto è un po’ più vicino. Siamo pi vicini al primo posto che al quinto.

«Tanti impegni che ci sono stati, è naturale che ci sia un calo in questo periodo. In questo momento non si sta vedendo un calcio molto brillante da parte di nessuno, io credo che nel mese di febbraio le cose miglioreranno sensibilmente per tutti.

«Ci saranno ancora errori per il Var, è normale. Sui falli di mano credo che vada rivista le regola. Ci vorrà un po’ di tempo anche per dare un po’ di tempo di uniformare le decisioni».

«Si può migliorare contro le squadre più forti, non dimentichiamo che ci sono squadre che all’inizio dell’anno erano considerate davanti a noi e sono molto dietro in classifica.

«Ho dato un’occhiata al Var, è vero, ma ero nella mia area tecnica. Mi sono tranquillizzato perché il fallo di mano era involontario.

ilnapolista © riproduzione riservata