I tifosi italiani spendono 717 euro l’anno per seguire la propria squadra

Un’indagine sulla spesa dei tifosi tra biglietti allo stadio, abbonamenti tv e prodotti di merchandising: in Germania seguire la propria squadra costa pochissimo.

I tifosi italiani spendono 717 euro l’anno per seguire la propria squadra
Matteo Ciambelli

L’indagine di Statista

Un tifoso di calcio inglese che vuole seguire in tutto e per tutto la sua squadra del cuore spende circa 805 euro l’anno. È il risultato dell’indagine European Football Benchmark, ad opera della piattaforma specializzata Statista. Ci sono anche i dati degli altri paesi: 800 sterline l’anno per i tifosi spagnoli, 780 per quelli francesi e 717 per noi italiani. La somma è composita, e combina il costo degli abbonamenti televisivi, dei biglietti per lo stadio e per l’acquisto di prodotti di merchandising. Ovviamente si tratta di una stima media, anche perché la stessa indagine spiega come un tifoso “accanito” di Premier League possa arrivare a spendere anche circa 1200 euro.

La Germania è un’oasi protetta, non è caratterizzata da cifre così alta. Secondo l’indagine di Statista, un tifoso tedesco spende circa 400 euro l’anno in media per seguire la sua squadra – mantenendo inalterati i parametri di riferimento di cui sopra. L’influenza maggiore su questa cifra riguarda il costo dei biglietti allo stadio, che per la Bundesliga e gli altri campionati in Germania sono decisamente più bassi. Anche se il trend sull’affluenza negli stadi pare sia in miglioramento anche in Italia.

Cosa stiamo pagando

Alexander Kunst, ricercatore di Statista, ha dichiarato: «Molte persone considerano la Premier League come la migliore lega del mondo. I tifosi che investono per seguire le partite del campionato inglesi acquistano biglietti per le partite più belle o stanno semplicemente comprando un marchio, il brand della Premier?». Una domanda che racconta la nuova era del calcio.

ilnapolista © riproduzione riservata