L’ex arbitro Marelli: «Manca il rigore Obi-Callejon al Napoli»

Prestazione negativa per l’arbitro Chiffi, soprattutto per la lettura dell’episodio chiave: «Spinta di Obi a Callejon, non serve il contatto tra le gambe per fischiare il rigore».

L’ex arbitro Marelli: «Manca il rigore Obi-Callejon al Napoli»

La moviola argomentata

Dopo la Gazzetta, anche Luca Marelli conferma l’errore di Chiffi in Napoli-Chievo. L’ex arbitro di Serie A, sul suo blog, analizza la prestazione del direttore di gara. E la giudica male: «Il giovane fischietto padovano, al di là degli episodi, è sembrato spetto all’inseguimento (come si dice in gergo) della partita, molto in difficoltà nel far accettare le proprie decisioni».

Poi ci sono le due situazioni contestate: il primo (doppio) episodio in area del Chievo viene bypassato da Marelli, che considera giusta la decisione di non fischiare il rigore per gli interventi su Zielinski e Mertens. Il giudizio diventa netto e severo sul contatto Obi-Callejon: «Il centrocampista del Chievo è in netto ritardo sull’avversario. Tanto che Callejon anticipa Obi allungandosi il pallone, il suo avversario non trova di meglio che spingere chiaramente col braccio destro. Al di là di un contatto tra le gambe dei calciatori che non siamo riusciti a isolare, la spinta è sufficiente per portare al calcio di rigore».

Il mancato intervento del Var: «La lettura attuale del protocollo ha creato un’enorme confusione, tale da portare a scelte decisionali molto differenti tra campo e campo. Sempre ieri, a Parma, gli arbitri al video hanno consigliato la reiew per una trattenuta sanzionata in campo. In questo caso, invece, hanno ritenuto opportuno non intervenire». Qui il pezzo completo.

ilnapolista © riproduzione riservata