Genoa-Napoli 1-0, il primo tempo: Kouame fa male

Palo di Insigne, poi la rete del Genoa (su errore di Hysaj). Il Napoli reagisce, ma la squadra di Juric l’ha preparata davvero bene.

Genoa-Napoli 1-0, il primo tempo: Kouame fa male

Partita ad alto ritmo

Genoa-Napoli è una partita all’inglese fin dai primissimi minuti. Bellissima atmosfera sugli spalti, la pioggia, Marassi come un campo dello Yorkshire, e due squadre intensissime, fin dal primo pallone giocato. Intense fino al punto da apparire disordinate, forse non è solo che Genoa e Napoli sembrano disordinate, forse lo sono e allora il Napoli ne soffre di più, soprattutt0 in fase difensiva: tantissime sbavature, molte ripartenze concesse alla squadra di Juric, diversi momenti di scompenso pagati dalla difesa di Ancelotti.

Il paradosso è che la rete arriva a palla ferma, terzo cross consecutivo dalla destra e Hysaj si lascia sfuggire Kouame. Colpo di testa e Ospina battuto. Prima di andare sotto, il Napoli aveva sfiorato due volte il vantaggio. Insigne da fuori, palo pieno; Zielinski liberato alla grande da Mario Rui, deviazione decisiva di un difensore del Genoa.

Dopo il gol, la squadra di Ancelotti prova ad alzare i ritmi con qualche folata, quella che porta Milik al tiro è la più bella e anche pericolosa: grande palla nel corridoio di Insigne, Callejon al centro, il polaccoa botta sicura. Bravissimo Radu a indovinare il lato giusto e a deviare il pallone. Ad ogni palla persa, c’è il rischio di ripartenza. Juric l’ha preparata bene, ha trovato il vantaggio e ha esasperato il suo gioco di ripartenza. Difficile possa tenere questi ritmi così alti fino al 90esimo, ma all’intervallo è 0-1.

ilnapolista © riproduzione riservata