Ronaldo, Icardi, Mertens: è la giornata dei top player

Anche Ilicic nella lista dei migliori giocatori dell’ultimo turno in Serie A; tra i peggiori ci sono Gomis, Calabria, Hysaj e Gagliolo.

Ronaldo, Icardi, Mertens: è la giornata dei top player

Top

Ilicic (Atalanta) – Una rete “indotta” (l’autogol di Gagliolo che apre l’incontro), un assist vincente (dalla bandierina per il giovane  Mancini) una traversa piena e tantissime conclusioni da fuori. L’Atalanta ha ritrovato il suo top player.

Ronaldo (Juventus) – Spettatore non pagante nel primo tempo di Empoli, poi decide di vincere la partita praticamente da solo. Impeccabile sul calcio di rigore, strepitoso con un missile di destro che vale i tre punti.

Mertens (Napoli) – È l’uomo della provvidenza. Parte dalla panchina e dà la scossa all’attacco del Napoli, grazie ai suoi spunti mai scontati e mai banali. Si vede annullare due gol, poi finalmente al minuto 90′ ne segna uno valido.

Icardi (Inter) – Vedi Icardi e poi muori. Con la doppietta di lunedì sera arriva a quota sette reti segnate alla squadra biancoceleste. Seconda doppietta consecutiva e 6 reti realizzate nelle ultime 4 giornate: un top player.

Flop

Gomis (Spal) – L’area piccola dovrebbe essere regno incontrastato del portiere. Non la pensa cosi l’estremo difensore della Spal, che si inchioda e becca il goal del vantaggio. La mancata uscita nell’area piccola è un errore che si vede solo nelle partite all’oratorio, non in Serie A.

Calabria (Milan) – Anello debole della difesa rossonera. Saltato con irrisoria facilità da Saponara. È posizionato male in occasione del lancio dell’ex rossonero per Quagliarella.

Hysaj (Napoli) – Giornata no per l’esterno azzurro. Regala, sbagliando facili appoggi, due sanguinosi palloni a Dzeko. In occasione del gol di El Shaarawy, non chiude la diagonale sul Faraone. Quasi nullo in fase offensiva, per questo sostituito da Ancelotti.

Gagliolo (Parma) – Periodo nero per il difensore parmense. Dopo il rigore causato a beneficio della Lazio domenica scorsa, un’autorete e tanto nervosismo.

ilnapolista © riproduzione riservata