De Laurentiis a Sky: ««Ancelotti non deve dimostrare niente a nessuno»

Il presidente del Napoli al termine della partita contro il Torino. «Ho preso Ancelotti per non avere ogni fine partita disastro, incubo e svenimenti. Il gioco del calcio deve rimanere un gioco, ci si deve divertire ma ci vuole disciplina»

De Laurentiis a Sky: ««Ancelotti non deve dimostrare niente a nessuno»
Aurelio De Laurentiis

Queste le parole di Aurelio De Laurentiis, intervenuto nel post partita ai microfoni di Sky Sport:

Oggi sono venuto con una mascotte, mio nipote John. In macchina ha chiesto chi vinceva,  gli ho detto 2-1 e lui mi ha risposto 3-1, e cosi è finita.

Il risultato del Chelsea?

«No veramente stavo guardando il West Ham che ospita il Chelsea. Mi avete preso con il sorcio in bocca si dice a Roma».

Nuova era Ancelotti?

«Ancelotti non deve dimostrare niente a nessuno, ha vinto di tutto e di più. L’ho preso per non avere ogni fine partita disastro, incubo e svenimenti. Il gioco del calcio deve rimanere un gioco, ci si deve divertire ma ci vuole disciplina»

Questo Napoli adotta più turnover?

«Senza cambiamenti non si capirà mai quanto la squadra è forte, che senso ha vincere le prime partita per avere poi delle cadute? Non si sa per quale motivo poi noi ci hanno messo il Liverpool, ho già detto a Marchetti che a me viene da ridere, si vedono cose che non stanno ne in cielo ne in terra. Siamo più forti? Si, siamo più forti. Il modo di giocare di Carlo è esemplare e fa capire che sono tutti utili ma nessuno indispensabile. Questo fa capire al gruppo che sono un gruppo, nessuno si lamenta se non gioca per un turno. Oggi si è fatto male Luperto e non è potuto entrare Milik, ma sa che giocherà la prossima contro il Parma»

 

ilnapolista © riproduzione riservata