Il Napoli Basket cambia proprietà e riparte con coach e dg nuovi

Gli industriali Grassi e Tavassi hanno rilevato il club da Ciro Ruggiero. Si riparte dalla B con coach Lulli e il dg Mirenghi. Campagna acquisti contro il tempo

Il Napoli Basket cambia proprietà e riparte con coach e dg nuovi

Grassi e Tavassi i due nuovi presidenti

Finalmente è fatta! Il Cuore Basket Napoli ha una nuova proprietà. Dopo mesi tribolati in cui si è avuto il timore che saltasse tutto, Ciro Ruggiero ha ceduto il timone al duo di industriali Grassi-Tavassi che hanno rilevato la squadra cittadina di pallacanestro. Che fosse giunta al termine l’esperienza dell’ex presidente agropolese si intuiva già dalla scorsa stagione, nefasta e fallimentare, che ha portato alla retrocessione della squadra con tre cambi di allenatore in panchina e un via vai di giocatori che a nulla è servito per salvare la categoria. «Lascio una società sana e credibile a due bravi imprenditori» una frase tratta dalla lettera d’addio alla piazza di Ruggiero che augura il meglio ai nuovi proprietari i quali ereditano una situazione non semplice a partire dal campo visto che il Palabarbuto sarà chiuso per cinque mesi causa Universiadi e pertanto dovranno cercare un palazzetto in breve tempo.

Coach Lulli

Si riparte con Antonio Mirenghi direttore generale che ha pochissimo tempo (data la lungaggine delle trattative per la ceditura) per allestire un roster competitivo per la Serie B. L’allenatore sarà quasi certamente Gianluca Lulli (ex Palestrina) che da giocatore ha vestito anche la maglia dell’allora A.P.L Pozzuoli e che avrà il compito arduo di riportare Napoli in alto. Il suo vice dovrebbe essere ancora Armando Trojano mentre per il settore giovanile nulla è ancora certo. Sul mercato bisogna fare attenzione e accontentarsi, a questo punto, visto che siamo oltre la metà del mese di agosto e quasi tutti hanno trovato sistemazione, pertanto bisogna ponderare bene le scelte. Un rinforzo potrebbe essere Malagoli centro scuola Virtus Bologna mentre in cabina di regia pare si già bloccato Francesco Guarino ex Ferentino. Giocatori di esperienza, data l’età, da mixare a giovani di prospetiva e affidabili. Della vecchia rosa ha salutato Mattia Mastroianni accasatosi alla storica Viola Reggio Calabria. Il Cuore Napoli Basket riparte con nuova linfa, imprenditori validi e un direttore di qualità.

ilnapolista © riproduzione riservata