Marotta: «Decisione privata di Cr7, Juve amareggiata per l’esito della votazione»

L’imbarazzo del numero due juventino che corre in difesa del fuoriclasse: «Rispettiamo la sua decisione di non presentarsi alla cerimonia di premiazione»

Marotta: «Decisione privata di Cr7, Juve amareggiata per l’esito della votazione»

È tutto meraviglioso

La prima uscita ufficiale della Juventus in difesa di Cristiano Ronaldo è semplicemente meravigliosa. Beppe Marotta interviene a Sky e lo difende a spada tratta: «La decisione di Cristiano di non venire è stata personale e privata che vogliamo rispettare, ha preferito restare a Torino per prepararsi in vista della partita di sabato a Parma. Esprimiamo comunque la nostra amarezza per l’esito della votazione: il premio è riferito alla scorsa Champions e non al Mondiale e Cristiano ha regalato tante emozioni in questa manifestazione».

Cristiano Ronaldo, come i bambini viziati, non si è presentato alla cerimonia di premiazione dopo aver saputo che a lui sarebbe spettato soltanto il premio come miglior attaccante della scorsa Champions. Il premio come miglior giocatore del torneo è stato assegnato a Modric.

ilnapolista © riproduzione riservata