Auricchio (Comune): “Lo stadio sarà agibile per Napoli-Milan”

Intervista concessa al Mattino: «Dove c’è un cantiere, ci sono materiali di risulta. Per trovare un accordo, c’è bisogno della volontà di entrambe le parti»

Auricchio (Comune): “Lo stadio sarà agibile per Napoli-Milan”

«Non ci sono rapporti giuridici col Napoli»

Il Mattino intervista Attilio Auricchio capo di gabinetto del Comune e l’uomo con la delega sul San Paolo. Nella conversazione con Luigi Roano, Auricchio dichiara che lo stadio sarà agibile per il 25 agosto giorno della prima partita in casa del Napoli (contro il Milan). «Altra cosa ancora è che con la Società, a oggi, non ci sono rapporti giuridici. Vorrà dire che su richiesta daremo la stadio di volta in volta».

Spiega che per quella data sulla pista «sarà fatto un massetto a copertura perché lo strato di gomma lo metteremo solo alla vigilia delle Universiadi. Poi dove c’è un cantiere, c’è materiale di risulta che per il 25 non ci sarà più».

I sediolini saranno pronti per le Universiadi, luglio 2019: «Quando sarà assegnata la gara si sapranno con certezza anche i tempi».

Auricchio parla di «una convenzione con cui abbiamo cercato di andare incontro alla Società aprendo anche alla concessione di nuovi spazi. Abbiamo creato le condizioni perché al San Paolo potesse giocare solo il Napoli: quello non è uno stadio ma il tempio del calcio a Napoli e dei tifosi. Abbiamo fatto tutto il possibile, il presidente ora deve decidere cosa fare. Noi da sempre siamo disponibili al dialogo ma la disponibilità deve esserci da ambo i lati».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. La conferma di quanto dicevo a commento del precedente articolo di Gallo. De Laurentiis non può comportarsi come se lo stadio fosse suo, perché non lo è. A torto o a ragione, lo stadio non è un titolo sportivo che si compra dalla curatela fallimentare e De Laurentiis, questa volta, è in difetto.

  2. cioè praticamente avremo il bordocampo di cemento? 😀

Comments are closed.