Il Belgio soffre e poi batte in rimonta il Giappone 3-2

Al 68esimo sono ancora sotto di due gol. Poi senza Mertens, sostituito, tre gol in 25 minuti: Vertonghen, Fellaini e Chadli. Ora Belgio-Brasile

Il Belgio soffre e poi batte in rimonta il Giappone 3-2

Contropiede al 94esimo

Incredibile partita Belgio-Giappone ottavi di finale dei Mondiali 2018. La nazionale di Martinez vince in rimonta 3-2 dopo essere stata sotto 0-2. Il gol decisivo lo hanno segnato al 94esimo su azione di contropiede avviata da Courtois dopo un calcio d’angolo battuto dai giapponesi. Il Belgio affronterà nei quarti di finale il Brasile.

La Nazionale europea l’ha raddrizzata negli ultimi trenta minuti dopo essere andato incredibilmente in svantaggio all’inizio del secondo tempo. Micidiale uno-due della Nazionale che fu di Zaccheroni e ora è allenata da Nishino. Primo gol di Haraguchi al 48esimo con un bel destro in diagonale. Quattro minuti dopo, splendido raddoppio di Inui con un tiro di destro da fuori area.

Il Belgio risponde sostituendo Mertens con Fellaini. La Nazionale europea rinasce. Aveva già colpito un palo con Hazard sullo 0-1. Due gol su tre arrivano su colpo di testa. Prima con Vertonghen che indovina una parabola incredibile e poi con Fellaini. Troppo marcato il divario di statura tra le due Nazionali.

Il Giappone difende il risultato fino al 93esimo, anche grazie alle parate di Kawashima, e quando i supplementari sembrano ormai cosa fatta, ecco la ripartenza su ripartenza da calcio d’angolo. E rete finale di Chadli. Una beffa per il Giappone e i suoi tifosi.

ilnapolista © riproduzione riservata