Juventus-Bologna 3-1, ancora un arbitraggio discutibile (di Irrati)

Rugani commette fallo da rigore e andava espulso. Sul gol del 2-1 fallo di Khedira non segnalato.

Juventus-Bologna 3-1, ancora un arbitraggio discutibile (di Irrati)

Rugani andava espulso

La Juventus ha ormai le mani sullo scudetto. Ha battuto il Bologna 3-1 dopo essere stata in svantaggio 0-1. La squadra di Donadoni, che ha ben giocato per circa 60 minuti, è andata in vantaggio su rigore nel primo tempo. Disimpegno sbagliato da Buffon, Rugani anticipato da Crisetig e fallo in area da rigore. Sarebbe espulsione, perché chiara occasione da rete, ma Irrati si limita ad ammonirlo. È la seconda espulsione consecutiva – dopo quella di Pjanic contro l’Inter – che viene risparmiata alla squadra di Allegri. Dal dischetto, splendida esecuzione di Verdi.

Nel secondo tempo, Douglas Costa al posto di Matuidi. Poi, clamorosa autorete di De Maio. Sull’1-1 palo colpito dal bolognese Krafth. Quindi Juve in vantaggio, con Khedire che mette in rete dopo cross di Douglas Costa che supera Mirante. Khedira spinge il difensore del Bologna, nessuno interviene. Il terzo gol è di Dybala.

Un altro arbitraggio che farà discutere. Ormai ci siamo abituati.

ilnapolista © riproduzione riservata