Sarri: «Siamo secondi in classifica, abbiamo raggiunto l’obiettivo societario. Ora vogliamo divertirci»

Maurizio Sarri intervistato da Sky al termine di Napoli-Udinese: «Secondo me questa sera abbiamo visto una delle migliori prestazioni stagionali della mia squadra».

Sarri: «Siamo secondi in classifica, abbiamo raggiunto l’obiettivo societario. Ora vogliamo divertirci»
Sarri / Foto Matteo Ciambelli

L’intervista a Sky

Maurizio Sarri intervistato da Sky al termine di Napoli-Udinese: «Abbiamo raggiunto l’obiettivo societario a sei settimane dalla fine. Da stasera siamo secondi matematicamente, da ora in poi ci possiamo divertire. E non parlo di De Laurentiis, è una constatazione. Lui ci ha fatto i premi per la Champions, non per lo scudetto. Poi se uno ha motivazioni per soldi, penso che non vinca. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare».

«Secondo me – prosegue Sarri – è stato una delle migliori partite della stagione. La testa, questa sera, era rivolta solo all’attacco. E quindi abbiamo concesso tanto, siamo stati svagati. I primi venti minuti di questa sera sono stati ottimi».

Milik: «Noi siamo la squadra su cui viaggiano più luoghi comuni, il modulo lo abbiamo sempre cambiato con Milik a disposizione. Ora dobbiamo vedere che risposta darà Arek al primo spezzone lungo di partita».

La distanza dalla Juventus: «Io penso che voi siate malati, credete che io vada a letto con la testa rivolta alla Juventus. Io penso alla mia squadra, volevamo tornare alla vittoria ed essere di nuovo brillanti in avanti. Ci siamo riusciti, ma siamo stati poco compatti dietro. Sono malato di calcio, non di risultati. Magari vado a casa e rivedo la partita tre volte, per capire cosa abbiamo sbagliato. Però stanotte mi rilasso, comincio a pensarci da domattina. Non abbiamo la struttura mentale né fisica per fare partite attendiste. La nostra filosofia è imporre il nostro gioco, abbiamo sempre cercato di farlo. E lo faremo anche a Torino».

Il San Paolo: «Ho chiesto della Juventus dopo aver sentito il boato del pubblico, ma questo è l’atteggiamento del nostro stadio. Quest’anno ci ha anche dato punti, in alcune partite».

ilnapolista © riproduzione riservata