Klopp definisce «idioti» tifosi del Liverpool che hanno assaltato il bus del Manchester City

Jurgen Klopp in conferenza stampa: «L’atmosfera durante la partita è stata una cosa splendida. Ma quanto successo prima del match ha cambiato la mia visione delle cose. Non va bene, così».

Klopp definisce «idioti» tifosi del Liverpool che hanno assaltato il bus del Manchester City

Due giorni dopo

L’assalto dei tifosi del Liverpool al bus del Manchester City non è andato giù a Jurge Klopp. Prima dell’andata dei quarti di finale di Champions, nei pressi di Anfield, alcuni tifosi Reds hanno lanciato oggetti contro i vetri del mezzo, rendendo impossibile il suo riutilizzo per il ritorno a Manchester. Oggi, nella conferenza stampa di presentazione del derby di Liverpool, il manager tedesco non le ha mandate a dire ai suoi tifosi: «Devo chiedere scusa per quanto accaduto prima della partita. È stato strano, pochi minuti prima siamo passati noi con il nostro bus tra la folla e tutto era fantastico, si percepiva grande passione. Poi vieni a sapere che hanno distrutto il bus del City e tutto diventa brutto, non sei più felice. A causa di alcuni idioti, il buon esempio che potevi offrire alle persone non esiste più».

«L’atmosfera durante la partita – ha spiegato Klopp – è stata una cosa splendida. Ma quanto successo prima del match ha cambiato la mia visione delle cose. Non va bene, così, non è stato come avrebbe dovuto essere».

Sull’infortunio e le condizioni di Salah: «Non posso rendere disponibile un calciatore perché la partita di domani è il derby. Se fosse nelle condizioni migliori andrebbe in campo, non ci sarebbe nessun dubbio. Siamo abituati a giocare ogni tre giorni, non è questo il problema. Salah non sarà disponibile, perché non è al meglio».

ilnapolista © riproduzione riservata