Gazzetta: Reina-Milan, i rossoneri inviano la comunicazione al Napoli

Reina è in scadenza di contratto, ma sarebbe già d’accordo con i rossoneri (biennale da tre milioni netti). In attesa di capire il futuro di Donnarumma.

Gazzetta: Reina-Milan, i rossoneri inviano la comunicazione al Napoli

L’articolo della Gazzetta

Si parla già di «comunicazione al Napoli secondo la normativa Fifa». Pepe Reina al Milan è ormai una virtuale certezza, almeno stando all’articolo pubblicato questa mattina dalla Gazzetta dello Sport. Il club rossonero avrebbe già inviato un avviso al Napoli per certificare il suo interesse ad acquistare il portiere spagnolo dalla lista gratuita. Il contratto di Reina scade il prossimo 30 giugno e non è stato ancora rinnovato, il Milan può trattare direttamente con l’entourage del giocatore previa «comunicazione al Napoli». Appunto.

Secondo la rosea, anche questa è fatta. Ed è «l’ultima mossa rossonera, che rappresenta il preludio alla stesura formale degli impegni presi nelle scorse settimane con il clan spagnolo del portiere. Manuel Garcia Quilon aveva iniziato in maniera burrascosa il suo rapporto con il nuovo Milan dopo il divorzio rossonero con Diego Lopez, altro portiere spagnolo (sacrificato sull’altare della consacrazione di Donnarumma), altro suo assistito. Strada facendo, però, è tornato il sereno nei rapporti, anche perché gli attuali vertici tecnici di via Aldo Rossi hanno espresso grande fiducia per il portiere a cui Aurelio De Laurentiis non ha ritenuto di garantire un contratto pluriennale. Il madrileno, infatti, il prossimo 31 agosto compirà 36 anni. Invece il Milan gli garantisce 3 milioni netti (più bonus) sino alla soglia dei 38 anni. Anzi, è stata pattuita un’opzione anche per il 2021».

Il resto dell’articolo della Gazzetta parla di Donnarumma, ovviamente. Che sarebbe destinato all’addio, anche perché «è difficile credere che Reina abbia deciso di sposare la causa rossonera per fare il vice di Gigio». Quindi, l’unico problema riguarda la cifra. La proprietà cinese si aspetta una ricchissima plusvalenza, prezzo base d’asta superiore ai 40 milioni della scorsa estate. Si parla di Psg, ma ci si dovrà confrontare con Mino Raiola, procuratore dei Donnarumma Brothers.

ilnapolista © riproduzione riservata