Allegri: «Il campionato non è chiuso, vogliamo far giocare il Napoli con 7 punti di vantaggio»

Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Spal-Juventus: «Il Real Madrid sarà un avversario bellissimo, ma la partita più importante è quella di domani».

Allegri: «Il campionato non è chiuso, vogliamo far giocare il Napoli con 7 punti di vantaggio»

In conferenza stampa

Massimiliano Allegri presenta Spal-Juventus in conferenza stampa. «La partita con il Real Madrid? Un avversario bellissimo, sono molto contento perché giocheremo contro una grandissima squadra e saranno due partite meravigliose di calcio. Se saremo più bravi e un po’ fortunati, passeremo, altrimenti andremo a casa. Però credo che possiamo soddisfatti, a questo punto, per essere ancora una volta nelle otto migliori d’Europa. Si lavora e si gioca per queste grandi sfide. La forza del Real Madrid la conosciamo tutti, tre giorni fa ho detto che sono i favoriti per la vittoria della Champions. Ne sono ancora convinto, quindi se li batteremo sarà una soddisfazione doppia».

Il match con la Spal: «Questa è la partita più importante, loro hanno fatto sette punti nelle ultime tre partite e non perdono da molto tempo in casa. Hanno perso solo cinque partite, come la Roma. E poi per loro è un match storico, non erano in Serie A da 50 anni ed è sempre suggestivo giocare contro la Juventus. Gli servono dei punti per la salvezza, quindi non sarà facile. Vincere in trasferta non è mai semplice. Vogliamo far giocare il Napoli con sette punti di distanza, visto che sono impegnati dopo di noi. Ci vorrà molta pazienza a Ferrara, il campionato non è chiuso come ho sentito dire, il Napoli ha quattro punti di ritardo ma è una squadra che gioca bene e può fare trenta punti da qui alla fine».

Allegri e le scelte di formazione: «Howedws è convocato, Khedira è a parte perché è influenzato. Lichtsteiner è convocato, quindi è a posto. Benatia squalificato, Cuadrado e Bernardeschi stanno lavorando. Gli altri sono a disposizione. In porta gioca Buffon, per il resto valutiamo tutto. Domani penseremo a battere la Spal, poi avremo la sosta e infine l’ultima parte di campionato».

 

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata