VIDEO/ Sarri: «Ho un contratto e non c’è urgenza di rinegoziare»

A Sky «In questo momento penso solo alla Lazio. Dopo si inizierà a pensare al Lipsia, se qualcuno dovrà riposare lo farà in Europa».»

VIDEO/ Sarri: «Ho un contratto e non c’è urgenza di rinegoziare»
Sarri (Ciambelli)

L’intervista a Sky

Maurizio Sarri intervistato da Sky al termine di Benevento-Napoli: «L’infortunio di Mertens sembra più leggero rispetto a quanto percepito sul campo. La sensazione è che non sia nulla di particolarmente grave. Speriamo di recuperarlo per Napoli-Lazio».

I primi quindici minuti interlocutori: «Il Benevento di questa sera aveva tutte le componenti per fare una bella partita. Per loro, una vittoria questa sera poteva darsi una nuova speranza. Poteva essere un trappolone, poi abbiamo fatto mezz’ora di buon livello. C’è una nostra responsabilità sui gol non segnati nel periodo migliore».

Il futuro

Il futuro di Sarri: «È difficile che io e De Laurentiis ci incontreremo prima di Napoli-Lazio, è difficile che io abbia in testa il mio contratto. È il mio ultimo pensiero, un contratto c’è e quindi non è impellente dover rinegoziare».

La Juventus

Il dettaglio che preoccupa Sarri: «Noi siamo in competizione con una squadra abituata a vincere. Stiamo facendo meglio di quello che tutti prevedevano, noi compresi. Purtroppo abbiamo mischiato male, abbiamo fatto 99 punti in un anno solare, era meglio farli in un anno calcistico. Stiamo andando oltre noi stessi, bisogna giocare con la testa sgombra. Il nostro campionato è simile alla Bundesliga, ci sono tre-quattro squadre di buon livello e una molto distante dalle altre. Il nostro merito è quello di aver tenuto vivo un campionato che era già morto».

 Il Lipsia

La Juventus attesa da Fiorentina e Torino, in trasferta, e il ritorno dell’Europa League: «La partita più insidiosa è la nostra, contro la Lazio. Si tratta di un avversario forte, in questo momento penso solo alla Lazio. Dopo si inizierà a pensare al Lipsia, se qualcuno dovrà riposare lo farà in Europa».

Il patto scudetto: «Dal punto di vista umano e morale, questo gruppo è tanta roba. I rapporti sono consolidati in maniera forte, se arriviamo al punto di togliere ogni egoismo arriviamo al nostro 100%. Vedremo dopo a cosa corrisponderà».

ilnapolista © riproduzione riservata