Repubblica: oggi De Laurentiis “spiegherà” pubblicamente il mercato, Giuntoli sotto esame?

Il dorso napoletano di Repubblica annuncia l’intervento del presidente da Milano, ma il Napoli «non sarà destabilizzato». Niente scossoni per una squadra prima in classifica, ma almeno conosceremo la “nostra” versione dei fatti.

Repubblica: oggi De Laurentiis “spiegherà” pubblicamente il mercato, Giuntoli sotto esame?

24 ore di riflessione

L’epilogo negativo del mercato del Napoli sarà “raccontato” al pubblico, ai tifosi, ai media. Doverosamente e finalmente, ci viene da dire. Secondo quanto riportato da Repubblica Napoli, il presidente De Laurentiis terrà oggi un incontro nell’hotel milanese “Principe di Piemonte”, in cui chiarirà la sua versione e la sua posizione in merito agli affari Verdi e Politano. Si parlerà, forse, anche del caso più misterioso, quello di Amin Younes.

Secondo il dorso napoletano del quotidiano romano, il presidente potrebbe avere nel mirino l’operato di Cristiano Giuntoli: «Per l’affare-Politano, il presidente aveva con sé i contratti pronti e semplicemente da firmare, come era già successo a metà mese con Verdi. Ma pure questa volta il suo tentativo di rinforzare il Napoli non è andato a buon fine, nonostante il robusto budget di cui il club poteva disporre per intervenire sul mercato. Invece non se n’è fatto di nuovo nulla, nemmeno con il Sassuolo per Politano. Due trattative (compresa quella precedente con il Bologna) di cui aveva gettato molto laboriosamente le basi il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, il cui operato rischia a questo punto di finire giocoforza sotto esame. Si tratta di capire solo fino a quale punto, però. Con la squadra prima in classifica, difatti, sarebbe più logico evitare qualunque genere di scossone».

Pare che il motivo di questo “ritardo” comunicativo sia dovuto a una pausa di riflessione del presidente. De Laurentiis, a quanto pare, parlerà dopo un giorno proprio per non destabilizzare il Napoli. Ma ci sono molte cose da spiegare. È quello che ci siamo chiesti più (e abbiamo chiesto) più volte negli ultimi giorni. Vediamo come andrà.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Al Napoli manca un DS capace e con deleghe operative ampie-

  2. Angelo Trocchia 2 febbraio 2018, 10:27

    Il Napoli in attacco può schierare:
    Callejon – Insigne – Leandrinho – Machach – Mertens – Ounas.

    Importante notare che: Leandrinho è un esterno ma ha buoni colpi anche in area e può essere provato come punta di movimento, gode di alta stima presso l’allenatore che, infatti, lo schiera appena è necessario; Ounas non ha mai fatto mancare l’apporto alla squadra e buone prestazioni quando chiamato in causa; Machach nasce come centrocampista e fin’ora ha anche giocato come trequartista (il Napoli lo ha cercato proprio per tenerselo stretto e offrire un’alternativa di pari spessore ad Hamsik che mancava di un sostituto apprezzato dal mister), tuttavia, è un giovane di indiscutibile talento adocchiato da molti grandi club e quindi si può pensare che renderebbe benissimo anche sostituendo Insigne (non dovrebbe metterci molto ad acquisire i pochi fondamentali tipici del giocatore napoletano); a breve, non oltre le due settimane o tre, tornerà a pieno regime Milik garantendo una variazione negli schemi (di fatto, anche l’anno scorso si è infortunato al crociato e appena tornato ad allenarsi col gruppo è stato subito pronto e in forze dando nei mesi restanti un contributo enorme alla squadra).

    Tutto sommato, questa sessione di mercato non è andata benissimo, però sia per ruolo che per qualità il Napoli è ampiamente coperto in attacco.

    • Leandrinho schierato dove? Intende portato in panchina con la prima squadra? Magari è pure fortissimo, però è primavera fisso. Spero lei abbia ragione, anche se mi sarei aspettato segnali un pelo più forti.
      Machach… Eh boh. I colpi nei piedi sembrava averli, il problema è che li ha anche nelle mani pare. Vedremo anche qui. L’ipotizzata gavetta al Carpi non fa ben sperare però. Senza contare la forma fisica dubbia, essendo svincolato da novembre. Un’altra scommessona, quantomeno sicura plusvalenza.
      Ounas insomma. Per carità, un altro che i colpi sembra averli, però la sua interpretazione del calcio mi sembra troppo solista. E credo che se fosse stato il caso di farlo scendere in campo qualche volta di più, Sarri l’avrebbe fatto entrare, piuttosto che preferirgli Rog fuori ruolo. C’è anche da dire che il suo ruolo è un po’ quello di spacca partite alla mertens dei primi anni, e c’è stato raramente il bisogno di spaccare la partita ultimamente (a favore della difesa della partita) per fortuna. Anche lui: una scommessa, si spera azzeccata per il prezzo pagato, ma i primi segnali non sono buonissimi.
      In tutto abbiamo tre scommesse più Milik, di ritorno da un doppio ginocchio saltato, per sostituire i tre fenomeni. Speriamo basti, ma ci sta ampiamente che ci si potesse aspettare qualche garanzia in più, al netto del mister e dei rifiuti.

    • giancarlo percuoco 2 febbraio 2018, 12:36

      chi ti ha anticipato il discorso che terrà oggi DeLaurentis?

    • Giuseppe Scazziota 2 febbraio 2018, 12:56

      La fiducia di Sarri in Leandrinho da dove si evince? qualche convocazione qua e là? Ounas non ha mai inciso. Su Machach vedremo il minutaggio. Per me possiamo anche restare così però non alteriamo i fatti. Per fortuna ci verrà risparmiata la conferenza stampa!

  3. Gennaro Saggese 2 febbraio 2018, 10:26

    Mi auguro di non leggere nessuna sparata tipica del nostro presidente. In questo momento non abbiamo bisogno di polemiche meglio pensare al campo ed essere tutti uniti. Comunque è doverosa una spiegazione della società

  4. Non penso sia una decisione giusta. Adl non è bravo a spiegare e comunicare. Comunicherà a modo suo, sbagliando tempi, modi ed obiettivi del messaggio, alimentando il malcontento popolare. Adl non è Monchi. Dovrebbe concedere anche a Giuntoli di dire la propria. Fossi nel Napoli continuerei nel silenzio generale. Continuando a far parlare il campo. Tutto ciò che succede fuori ci fa perdere punti…

  5. No vi prego non fatelo parlare… fa più bella figura!!!!

Comments are closed.