Allegri: «La stagione della Juve passa da tre rigori sbagliati»

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, presenta il derby contro il Torino in conferenza stampa: «Il Tottenham? Martedì abbiamo fatto una delle peggiori partite della stagione».

Allegri: «La stagione della Juve passa da tre rigori sbagliati»

In conferenza stampa

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, presenta il derby contro il Torino in conferenza stampa: «Il Tottenham? Martedì abbiamo fatto una delle peggiori partite della stagione, ma abbiamo creato di più e abbiamo anche sbagliato un rigore. La nostra annata passa da tre rigori sbagliati, per il momento. E poi, contro gli inglesi ci mancavano alcuni calciatori. Però basta parlare di Champions, il cammino europeo non deve essere un’ossessione altrimenti non si vince niente. I traguardi intermedi non contano niente. Pensiamo al Torino».

La squadra di Mazzarri: «Parliamo di una squadra che sta bene mentalmente, che da quando ha cambiato allenatore sta meglio in campo e non ha ancora subito gol in casa. Per noi è una partita molto importante, si tratta di uno snodo per il nostro campionato. Da queste vittorie passa la corsa scudetto, con i tre punti di domani potremmo avviare il rush finale rimanendo in scia al Napoli».

Allegri e la condizione della Juventu: «Mandzukic ha 38 di febbre e l’ho rispedito a casa. Buffon riposa come da programma, giocherà Szczesny. A centrocampo giocheranno Pjanic e Khedira, poi il terzo deciderò domani mattina. Per quanto riguarda gli altri, c’è Bernardeschi che ieri a fine allenamento ha avuto un affaticamento, però niente di che, è a disposizione, è da valutare se partirà titolare o meno. Poi gli altri sono tutti a disposizione. Da martedì saremo tutti a disposizione. Dybala è pronto per una mezz’oretta, Matuidi torna con la squadra settimana entrante. Cuadrado ha ripreso a correre, ma ci vorrà ancora un po’. Anche Lichtsteiner è pronto».

Il Napoli e la corsa scudetto

Il giudizio di Allegri su Napoli-Lipsia: «Non è mai facile giocare in Europa. Hanno perso contro una buona squadra, hanno trovato delle difficoltà. Noi dobbiamo pensare al Torino, all’Atalanta, ad arrivare bene alla sosta. Anche loro giocheranno le loro partite, noi dobbiamo vincere le nostre, a cominciare dal derby».

Di nuovo sulla Champions: «Io credo che vada vissuta in un altro modo. Non dimentichiamo che il Tottenham ha avuto il miglior attacco, la miglior difesa e il capocannoniere della Premier. Quindi non è una squadra facile. Ripeto, non dobbiamo vivere l’Europa come se fosse un’ossessione. La Juve deve essere orgogliosa del proprio percorso. Ha raggiunto il livello delle prime dieci in Europa. Quindi un anno ti va bene l’ottavo, un anno ti va bene il quarto di finale, un anno arrivi in finale. Comunque esiste sempre l’idea di confrontarti con le grandi, deve essere uno stimolo. Perché poi in Champions non hai tempo per recuperare, una palla dentro o una fuori fanno sì che si vada avanti o si torni a casa».

ilnapolista © riproduzione riservata