Younes: «Il Napoli è l’Ajax italiano, ho scelto questo club e troverò il mio spazio in campo»

L’intervista di Amin Younes al quotidiano De Telegraaf: «La trattativa è decollata mercoledì, il prezzo pagato dal Napoli è equo».

Younes: «Il Napoli è l’Ajax italiano, ho scelto questo club e troverò il mio spazio in campo»

L’intervista a De Telegraaf

Ci siamo, ci sono proprio tutte le conferme. Amin Younes sosterrà oggi le visite mediche con il Napoli, ne ha parlato in maniera chiara nell’intervista “d’addio” al De Telegraaf, un quotidiano olandese. L’esterno offensivo tedesco ha raccontato l’improvvisa accelerazione della trattativa, avvenuta nella giornata di mercoledì: «Il Napoli aveva già parlato e sondato la disponibilità col mio agente Nicola Innocentin, ma mi sono concentrato sul campo: soltanto quando mi ha detto che l’interesse si era fatto serio ho iniziato a pensarci. E’ successo tutto rapidamente. Io e il mio agente abbiamo raggiunto Marc Overmars (direttore sportivo dell’Ajax), e gli abbiamo spiegato che il Napoli voleva pagare per avermi subito».

L’indennizzo di cinque milioni che verserà il club partenopeo: «Un prezzo equo, una buona cifra per un anticipo semestrale su un trasferimento a costo zero.  L’estate scorsa l’Ajax poteva guadagnare dai tredici ai quindici milioni. Dire ‘no’ al club che si era interessato (lo Schalke 04, ndr) a me è stata una scelta del club».

Younes e la scelta di accettare il Napoli: «Se lasci l’Ajax, devi andare in un club che gioca quasi allo stesso modo e per me il Napoli è l’Ajax della Serie A. Ho sentito Sarri e soprattutto Giuntoli, soprattutto il direttore mi ha dato sensazioni positive sul mio impiego. Credo che riuscirò a trovare spazio nei prossimi sei mesi, voglio assicurarmi un posto al Mondiale con la Germania. Non ho paura della concorrenza e della competizione, apprezzo molto il campionato italiano».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Quindi darione Hubner era un mammone? Una cosa è esplodere tardi un’altra non voler mettersi in gioco. L’acquisto di Inglese comunque credo serva più per gli scambi di mercato che al progetto tecnico.

  2. Barrilete Cosmico 26 gennaio 2018, 22:15

    Marc Overmars…che grande esterno d’attacco!

  3. Francesco Sisto 26 gennaio 2018, 18:56

    Fra’, questo si è fatto gia un po di partite in CL ed EL (arrivando ad essere inserito nella squadra di EL ideale dall’UEFA), e 6 apparizioni con la nazionale campione del mondo (con 2 goal…), niente male per un 24enne.
    Deve valere qualcosa.

  4. Diego della Vega 26 gennaio 2018, 17:42

    Ok ma non capisco che c’entra Inglese. Verdi è un giocatore del Bologna, Inglese è GIÀ un giocatore del Napoli, ha già firmato. Non è arrivato a gennaio solo perché i due club hanno deciso diversamente.

  5. Francesco Sisto 26 gennaio 2018, 17:00

    Hanno paura di mettersi in gioco, la classica mentalità italiana del posto fisso e sicuro.
    Che se ne stiano a chievo e bologna, che evidentemente quella è la loro dimensione.

  6. Francesco Sisto 26 gennaio 2018, 16:58

    L’UEFA lo ha inserito nella squadra ideale dell’Europa League dell’anno scorso, insieme a tanti campioni e qualche fuoriclasse, cosi scarso non deve essere..

  7. Francesco Sisto 26 gennaio 2018, 16:50

    Questo praticamente sta dicendo che non si sente inferiore a nessuno, ne che ha paura di mettersi in competizione per lottare per un posto, ed è gia tantissimo.
    Il processo di crescita vuole farlo in un club che punta al titolo e giochera la CL, rispetto a chi, con 2 anni in piu sul groppone, vuole farlo dove tiene il posto sicuro e lottano per una salvezza facile facile.
    Almeno questo c’ha le palle, poi “o mellon po asci’ russo o janco…” vedremo.

  8. Speriamo che il ragazzo abbia sia la disciplina e l’ostinazione teutoniche, che la fantasia e la cazzimma levantine.

  9. Non so quanto si farà apprezzare in campo, ma fuori dal campo questo qui esibisce una personalità bella tosta. E a noi serve molto più quella che i cm, i chili, o gli ambidestri ventiseienni che devono completare il loro percorso di crescita.

Comments are closed.