Repubblica e il mercato di Marotta: «È su tutti i talenti, li prende o li fa strapagare»

Marotta attua una strategia di ingerenza diretta o indiretta, come nel caso di Politano. «Oggi sta cercando dei centrocampisti, e quindi si muove su Praet, Pellegrini, Cristante, Barella».

Repubblica e il mercato di Marotta: «È su tutti i talenti, li prende o li fa strapagare»

Esercitare il controllo

Il nostro pezzo di ieri sulla lezione comunicativa Marotta-Bernardeschi da parte della Juventus può essere integrato a e da quello pubblicato stamattina da Repubblica. Che, partendo dalle parole dell’ad bianconero su Politano, prova a spiegare la sua strategia di mercato. Un’ingerenza diretta oppure indiretta, ma sempre e comunque presente, percettibile.

Leggiamo: «Marotta non nega mai che un giocatore di un certo tipo
(giovane, in fase di affermazione e non ancora vincolato a un grande club) possa interessare alla Juve. Nelle parole su Politano, qualcuno ci ha visto un sottinteso (lo cedessero, magari chiederebbero prima a noi) non così campato per aria. Ormai quasi tutto passa dall’ad bianconero; oppure è lui a condizionare gli affari con un’abilità sottile che mantiene la Juve almeno sei mesi davanti alla concorrenza».

Repubblica spiega che il modus operandi della Juventus è semplice: su certi calciatori (come il nordcoreano Han, di proprietà del Cagliari ma in prestito al Perugia), la trattativa è veloce, immediata, punta a portarsi a casa il calciatore e basta. Per gli altri profili, il lavoro consiste nell’innalzare il prezzo. Leggiamo ancora: «È l’inevitabile drogaggio della  legge di mercato, se si muove la Juve i prezzi si alzano e così i giocatori o escono dalla disponibilità dei concorrenti o diventano così costosi da inchiodare il mercato altrui».

«Come nel gennaio scorso per Gagliardini (all’Inter per 22 mln) e in estate per Kessie (al Milan per 32), Conti (rossonero per 24) o Schick (alla Roma per 42). Oggi Marotta si sta muovendo su Praet, Barella, Pellegrini, Cristante, perché in prospettiva ha bisogno di centrocampisti freschi: un paio li prenderà, un altro paio li farà strapagare agli altri». Può non piacere, in effetti è una politica arrogante e che si origina dall’arroganza dei propri soldi. Ma funziona.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Il problema è che questa strategia diventa vincente grazie alle squadre piccole, che in mancanza di soldi per competere e con bilanci sempre tenuti sul filo del rasoio preferiscono avere l’ingerenza della juventus per poi avere tutto il giro di calciatori in prestito e gratis. Me la prenderei più con il sassuolo di turno che non con la juventus, quando c’era Moggi e il figlio di Lippi aveva la Gea era ancora peggio. Ma ancora di più è il sistema calcio italiano che funziona male e a furia di far fiorire finanziariamente solo le grandi il livello della serie a si abbassa sempre di più.

  2. in parole povere, Marotta fa aggiotaggio.
    può non piacere.
    e certo, infatti nel mercato finanziario è un reato.
    evidentemente in questo contesto non lo è, ma da un punto di vista etico non credo cambi qualcosa.

  3. Raffaele Terracciano 19 gennaio 2018, 11:38

    Almeno Repubblica ha affrontato l’argomento. Grazie.

    Ma all’UFFICIO INDAGINI dormono tutti???!!!!!!!

  4. e allora non vi lamentate se i giovani non giocano mai..li prendono per parcheggiarli in ogni dove per poi finire nel dimenticatoio (anche perchè sono scarsi a dire la verità) lasciando agli altri le briciole da pagare a caro prezzo..impartiscono ordini e veti ma sembra che questo sia normale..è il mercato..la legge del più forte..ed allora l’unica difesa è abbandonare questo mercato..che se la sbrighino tra loro..guardarsi intorno e comprare all’estero..in silenzio possibilmente perchè marotta non vede bene ma sente benissimo!

  5. Fortunato Masucci 19 gennaio 2018, 10:58

    Certo funziona… funzionano anche Mafia e Camorra! Funzionano benissimo! Che facciamo le elogiamo?

  6. Questo si chiama mercato, succede in ogni nazione con la sola differenza che qui valutiamo troppo i giocatori “italiani”. Certamente chi ha soldi ha potere per cui l’alternativa e di sprovincializzarsi e di cercare fuori con target chiari, esempio la campagna acquisti di Rafa che ancora oggi ne godiamo i benefici

  7. Ricordo Mourinho dire: calciopoli l’avete costruita voi con il vostro silenzio.

  8. qua se ne parla come se fosse una cosa normale, si un comportamento arrogante ma comunque trapela ammirazione. Un simile comportamento in un vero ambiente di libero mercato sarebbe intollerabile. O almeno non sarebbe cosi celebrato come state facendo da giorni. Ma poi io mi domando, ma la redazione non e’ tanto amante del liberismo pro-mercato piddino? e allora come possono ammirare il becero meccanismo di monopolio informale creato dalla Juve? se fosse intellettualmente onesti dovreste fare una campagna per riformare il sistema di finanziazione delle societa di calcio… ma che ne parliamo a fare, l’immaginazione vi manca.

  9. se la chiamiamo “camorra” con i guanti bianchi sbagliamo?

  10. A casa mia si chiama camorra qui lo si chiama stile… vabbè

Comments are closed.