Atalanta-Napoli 0-1, Mertens batte i fantasmi. E il Napoli batte sé stesso

Primo tempo bloccato, ripresa con tre-quattro occasioni nitide. Bravissimo Reina su Cristante, dopo il gol di Mertens. Nel finale, tante occasioni per chiuderla.

Atalanta-Napoli 0-1, Mertens batte i fantasmi. E il Napoli batte sé stesso

Atalanta-Napoli 0-1, gol di Mertens nella ripresa. Juventus a -4, ma soprattutto Gasperini depotenziato. Il Napoli batte sé stesso, è molto più forte di ciò che crede. Che bello.

Il primo tempo

Partita bloccata, l’Atalanta è la solita Atalanta mentre il Napoli prova a giocare in maniera più intensa, fin dal primo minuto. È l’atteggiamento giusto,  perché la squadra di Gasperini (squalificato) deve tenere il massimo dei giri per difendere come per provare a ripartire. Il Napoli concretizza il suo recupero in zone alte di campo e trova due occasioni potenziali, con Insigne e Zielinski. Zero chance dall’altra parte, match molto intenso, Napoli che subisce poco.

La ripresa

È un Napoli che parte forte, di nuovo. È anche l’Atalanta a cedere un po’, gli uomini Gasperini restano comunque uomini. Al nono minuto, grande occasione per Callejon. Solito gioco, con Insigne, colpo di testa a botta sicura, strepitosi Berisha e poi Masiello a salvare su Mertens. Il Napoli, da lì in poi, decide di giocare sull’Atalanta, con l’Atalanta, che trova una grande occasione con Cristante. Reattivo, spettacolare Reina sulla botta da fuori dell’ex Benfica. Dopo, tutte le occasioni sono del Napoli: Mertens di prima da 30 metri, Hamsik liberato da Mertens, Rog a tu per tu con Berisha. Poi, nel finale, ancora Hamsik e gol annullato, per fuorigioco millimetrico. Finisce così, ed è un giorno importante. La Juventus a -4, è finito l’incubo Gasperini. Sei punti tra andata e ritorno. Va bene così.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Ragazzi non vi nascondo che a fine partita mentre Sarri esultava a me qualche lacrima è scesa… FORZA NAPOLIIII

  2. Questa è una vittoria fondamentale soprattutto per la convinzione che darà a tutta la squadra.
    Se continuano a stare davanti alla juve sono sicuro che quelli prima o poi il passo falso lo fanno.

  3. dino ricciardi 21 gennaio 2018, 15:27

    La trasferta che più temevo anche più di quella allo Stadium.
    Su un campo di m…dove non si stava in piedi avevamo tutto da perdere.
    Siamo stati bravissimi in difesa,non abbiamo concesso niente,ormai se ci fate caso concediamo solo tiri da fuori area,oggi solo uno.
    Una grande botta per il morale,bravi ragazzi.

  4. Vittoria importantissima ma nn decisiva, fino a quando avremo 1 punto in piu’ i favoriti restano gli scoloriti da candeggina, ma almeno x altre 2 partite saremo davanti (bologna cui bisogna dare 6 palloni e Verdi espulso, e Benevento)

  5. Luca Di Giacomo 21 gennaio 2018, 14:51

    Felicitá, é quando batti la bestia nera nel suo stadio, in una tana di razzisti e beceri trogloditi….giocando meglio!

  6. Stefano Valanzuolo 21 gennaio 2018, 14:48

    Gazzette, salottini e opinionisti possono posizionarsi il “sorpasso” annunciato, a questo punto, dove tutti immaginate. Forza grande meraviglioso Napoli!

  7. Francesco Sisto 21 gennaio 2018, 14:46

    Mamma mia, e guagliun m’ann fatt emoziona` oggi!
    Ce l’anno messa tutta per rubarci un’altra partita, il goal di Hamsik e` valido, 2 minuti di recupero del recupero, ma i ragazzi sono stati piu` forti di tutto e di tutti.
    Avevo scritto venerdi che avevo delle sensazioni positive su questa gara, oggi ci credo molto di piu` che si puo` fare (sgrat, sgrat).
    Non vedo l’ora di vedere le faccie da morto del salottino SKY, avevano gia preparato il sortpasso della Juve in pompa magna.
    Tie`! ngann ve rimast!
    E se per puro caso i fratelli Genoani domani… non oso neanche pensarlo…

  8. La vittoria della forza mentale…

  9. Luca Di Giacomo 21 gennaio 2018, 14:42

    Se esistesse il “godometro” oggi probabilmente avrei stabilito record del mondo a gogo.
    Vi abbraccio tutti anche se non vi conosco!

    • Antonio Chiacchio 21 gennaio 2018, 15:17

      grande ti abbraccio anche io pure se non ti conosco.

    • Oggi ero a pranzo fuori nella mia ridotta del profondo Nord e tra sconosciuti, riconosciuto l’accento familiare, ci siamo abbracciati dopo il gol di Ciro. 🙂

  10. giancarlo percuoco 21 gennaio 2018, 14:40

    ma chi l’ha scritto questo articolo, Burroughs?

  11. Vi siete scordati del goal 🙂

    • Rosario Giglio 21 gennaio 2018, 20:06

      Infatti….vi siete scordati il goal….giusto un dettaglio….e jaaaa comme se fa?…chi legge quest’articolo di”riassunto”e non ha visto la gara,penserá che sia terminsta 0 a 0….Grandi!

Comments are closed.