Vittoria thriller del Napoli Basket, secondo successo in A2

La squadra napoletana vince sul filo contro Cagliari, con due bombe consecutive da tre punti di Nikolic e Sorrentino nel finale. Male Basabe

Vittoria thriller del Napoli Basket, secondo successo in A2

Serviva una vittoria, in qualunque modo

Il Cuore Basket Napoli vince con Cagliari (94-93) e raggiunge Roma al penultimo posto in classifica. Serviva una vittoria, serviva in qualunque modo, anche alla sirena, e gli dei del basket l’hanno disegnata cosi, con il poeta Sorrentino a declamare il verso finale. In parterre, per l’occasione, c’erano anche lo Zio Vijsnic e Andrea Bar-santi. Un tuffo malinconico alla scorsa stagione, da avversario c’era anche Nando Matrone, e Napoli ha potuto abbracciare il suo passato vincente.
La gara è equilibrata, tesa, e piacevole. Dopo una settimana di processi, attacchi mediatici e disfattismo in ogni cattedra social, il team di patron Ruggiero si è stretto intorno allo staff tecnico e ha cacciato indietro le streghe. Il primo quarto si apre con una tripla del saraceno stabiese Mascolo, alla quale segue quella di Carter e due punti del bimbo Nikolic. Cagliari si affida al top scorer della serata, Stephens e la prima frazione si chiude 19-21 per gli isolani.

Basabe un’ombra

Il secondo periodo, si apre con sette punti di fila dell’uragano Carter cui risponde il solito Stepehens. Sembra una sfida a due, un problema in sospeso da risolvere di sera al Palabarbuto, quello tra il play azzurro e il centro Usa, che si scontrano a tre metri e mezzo sopra al parquet. All’intervallo lungo si va col tabellone che segna 46-44 per gli azzurri. Il Palabarbuto canta e spinge i partenopei ed il terzo quarto vede gli isolani imporsi con prepotenza, soprattutto nel finale, e l’incubo dei soliti crolli mentali, si affaccia prepotente alla finestra di Fuorigrotta. Basabe è un fantasma, ed è il postino Fioravanti a rispodere a Keene.

Il quarto quarto, quello finale, è un thriller cui hanno destinato un finale enigmatico. Il giovane Ebeling realizza dall’arco, ma gli risponde Carter mentre Basabe si fa ancora battere da Stephens. Si gela Napoli, 88-91, ma il bimbo slavo alza la voce, guarda negli occhi il Barsa seduto a bordo campo, e gli mostra una giocata che gli è appartenuta, un tempo, da quelle parti. Pareggia con una tripla 91-91. A questo punto il poeta Sorrentino, che pure non scherza in quanto a carattere, realizza la bomba del sorpasso 94-91. Cagliari si riavvicina a meno uno, ma non riesce a fare fallo per fermare il cronometro. Napoli vince, Napoli lascia l’ultima posizione in graduatoria e domenica in casa sfida Rieti (6 punti in classifica) per batterla e agganciarla. Napoli per salvarti serve fame e determinazione.

Il tabellino

Cuore Napoli Basket-Pasta Cellino Cagliari 94-93 (19-21; 46-44; 75-73) Cuore Napoli Basket: Sorrentino 20, Basabe 8, Carter 33, Fioravanti 3, Crescenzi ne, Mastroianni 8, Zollo ne, Mascolo 5, Vangelov, Ronconi ne, Maggio ne, Nikolic 17. Coach Ponticiello. Pasta Cellino Cagliari: Keene 17, Allegretti 3, Turel 15, Rullo 11, Ebeling 5, Matrone 2, Bucarelli 4, Stephens 34, Rovatti 2, Angius ne.
ilnapolista © riproduzione riservata