Allegri: «Quando perdi è meglio stare zitti, in trasferta abbiamo subiti troppi gol»

Massimiliano Allegri intervistato da Mediaset al termine di Sampdoria-Juventus: «Non dobbiamo innervosirci, ma avere pazienza nell’agguantare la gara».

Allegri: «Quando perdi è meglio stare zitti, in trasferta abbiamo subiti troppi gol»

L’intervista a Premium

Massimiliano Allegri intervistato da Mediaset Premium al termine di Sampdoria-Juventus: «Episodi arbitrali? Non commento. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, ma non può bastare se non chiudi in vantaggio. Non dovevamo perdere lucidità dopo lo svantaggio arrivato a causa di una nostra svirgolata. Dal possibile 1-1 siamo passati al 2-0, questo è il calcio. Poi il terzo gol è giunto su situazione di calcio piazzato laterale».

L’atteggiamento della bianconera: «Non bisogna prestare il fianco all’avversario, non dobbiamo innervosirci, ma avere pazienza nell’agguantare la gara. Pazienza e calma non vuol dire addormentarsi, ma non affrettare le giocate. Bisogna avere maggiore pazienza. Non abbiamo fatto gol dopo un buonissimo primo tempo, poi abbiamo subito tre gol su quattro tiri in porta. Per questo non mi preoccuperei, ma ci dobbiamo mettere a posto perché in trasferta abbiamo subito troppi gol».

Allegri commenta ancora: «Quando si perde la cosa migliore è stare zitti. Se Khedira magari non si ferma ad alzare il braccio, forse ci evita il terzo gol. Andremo ad analizzare tutto ciò che non è andato bene oggi, una partita che mi ricorda quella di Bergamo. Quando rallentiamo la velocità della palla rischiamo qualche situazione, dobbiamo mettere la pezza su questi episodi singoli».

Su Dybala: «Escluderlo è stata una mia scelta, poi è entrato e ha avuto chance. Deve migliorare con tutti gli altri. Ha dato una bella risposta una volta subentrato».

ilnapolista © riproduzione riservata