Roma-Napoli, le indicazioni della questura e i percorsi per i tifosi azzurri

Tremila agenti mobilitati, Roma sarà teatro anche di alcune manifestazioni. Per l’accesso all’Olimpico, strade e parcheggi riservati ai tifosi del Napoli.

Roma-Napoli, le indicazioni della questura e i percorsi per i tifosi azzurri

Tremila agenti

Roma-Napoli sarà blindata. Oltre al match dell’Olimpico, Roma ospiterà sabato una serie di eventi e manifestazioni che animeranno il dispositivo di pubblica sicurezza. La questura della capitale ha elaborato un articolato piano di sicurezza per evitare qualsiasi tipo di problema. Appositamente per il match, sono stati messi a punto itinerari di accesso all’area Nord dello stadio Olimpico. Si passa da via Salaria e via Flaminia, i parcheggi saranno in via Macchia della Farnesina per le autovetture, mentre i bus raggiungeranno direttamente l’area antistante il settore ospiti. Ricordiamo che la vendita dei biglietti è aperta per tutti i tifosi del Napoli, tranne che per i residenti nella regione Campania.

La nota della questura: «La buona riuscita del piano di sicurezza è direttamente collegata alla collaborazione delle tifoserie, a cui è  richiesto di seguire l’indicazione delle forze dell’ordine e, quindi, di utilizzare gli itinerari indicati per giungere allo stadio. I supporter del Napoli che accederanno nelle tribune Tevere e Monte Mario, sono invitati alla prudenza nell’ostentare comportamenti di appartenenza alla tifoseria durante il transito nelle aree dove inevitabilmente ci saranno commistioni».

L’idea della questura è che la massima attenzione in tutte le operazioni di sicurezza possa rappresentare un turning point: «Nella speranza che la partita di sabato, giocata in serale per la prima volta dopo anni, possa rappresentare un tassello importante per restituire questa splendida occasione sportiva ad un contesto di partecipazione e sana competizione».

 

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
TERMINI E CONDIZIONI
  • confy1926 fnsempre

    E non solo, trovo assurde le raccomandazioni che stanno arrivando da parte della Questura romana , ma ci rendiamo conto . Non ostentare la napoletanità, non mostrare vessilli, sciarpe e bandiere silenziate i telefonini per evitare che parte qualche suoneria strana tipo “un giorno all’improvviso” , non esultare in caso di goal. Ma spiegatemi con quale spirito un tifoso del Napoli deve andare in quel di Roma ad assistere ad un incontro di calcio come se dovesse andare al fronte. Io penso che siamo alla frutta , le Autorità preposte invece di organizzarsi e pensare ad adottare provvedimenti seri e certi contro chi si comporta in maniera incivile, che cosa fa , chiede ai tifosi di starsene zitti e muti ..mah??