Sconcerti: «Siamo sembrati matti a voler confrontare Messi e Dybala»

Tre mesi dopo Cardiff, il giornalismo italiano ci è ricascato e il giorno dopo si risveglia col volto tumefatto. Proprio come la Juventus

Sconcerti: «Siamo sembrati matti a voler confrontare Messi e Dybala»

Cardiff non ha insegnato nulla al giornalismo italiano

Cardiff ha insegnato poco o nulla al giornalismo di casa nostra. Già in occasione della finale di Champions League, i media si erano sbilanciati come se la Juventus dovesse affrontare una vittima sacrificale. Sconcerti si spinse al punto di scrivere che nella Juventus Cristiano Ronaldo avrebbe giocato all’ala, tornante, oppure avrebbe fatto panchina. Andò come andò. Pochi mesi dopo, appena tre, il circo mediatico ci è ricascato in pieno. Basta guardare cos’hanno messo in piedi domenica sera a Sky Sport. Stavolta con una attenuante: la scorsa primavera, in Champions, la Juventus aveva dominato il Barcellona di Messi e Neymar e Dybala era stato mattatore allo Stadium.

Ma, ovviamente, stiamo parlando di squadre fortissime, dell’eccellenza del calcio. Può capitare che perdano, ma di qui a considerarle inferiori ce ne passa. E accostare Dybala a Messi è un’operazione sinceramente ai limiti del ridicolo, buona per un programma satirico non per un approfondimento calcistico.

La presa d’atto

Oggi Sconcerti, come altri, prende atto della realtà. Anche lui, dopo mezzo tempo contro il Chievo – ripetiamo: Chievo -si era nuovamente lasciato andare a proposito di Dybala. “Un buon giocatore”, ha detto di lui giustamente ieri a Mediaset Premium Pierluigi Pardo. Gianni Mura, su Repubblica, liquida la questione così: «Credo che a nessuno, nemmeno a Dybala, convenga attualmente essere paragonato a Messi» e ricorda come la partita della Juventus sia stata sovrapponibile a quella di Cardiff: «Il primo atto europeo la rimanda all’ultimo atto della scorsa stagione: come a Cardiff, è come se la Juve fosse rimasta nello spogliatoio. Come a Cardiff, aveva giocato un primo tempo alla pari, meno possesso di palla e più praticità».

Sconcerti scrive che quello della Juventus è un brutto risultato, soprattutto «per la mancanza di personalità complessiva e la conferma che la squadra ancora non c’è né si sa quale debba essere. La cosa certa è che la Juve prende sempre gol, è confusa davanti ad avversari rapidi e ha difficoltà a imporre un gioco. C’è stata partita per 12 minuti, i primi, poi più niente».

Il mea culpa

Una Juventus descritta come «sgraziata da un dilettantismo improvviso, passaggi sbagliati, errori tecnici elementari. Tra Dybala e Messi c’è stata una differenza così grande, così sostanziale, da farci sembrare tutti matti quando ne abbiamo invocato il confronto».

Allegri

Sotto accusa è anche Allegri: «Ha perso il suo modulo creativo senza avere nel frattempo trovato niente. Conosco la squadra, non la sto rinnegando. Migliorerà, ma adesso è sconnessa, senza personalità, senza riferimenti. Sembra che Bonucci andandosene l’abbia lasciata davvero sola restando lui altrettanto isolato. C’è qualcosa di profondo che va studiato. Lo sa bene anche Allegri, altrimenti non insisterebbe in continui esperimenti. Le novità sono audaci, quasi mai furbe. La Juve adesso ha soprattutto bisogno d’intelligenza».

Un’analisi anche onesta, nella speranza – per gli stessi bianconeri – che non cambi verso alla prima vittoria contro un Pergocrema qualsiasi. Da notare che Higuain non viene nemmeno citato, la sua prestazione negativa nelle partite importanti non fa più notizia.

Napolista ilnapolista © riproduzione riservata
  • Marazola

    il flop non é dybala bensi higuain, un giocatore pagato 94 milioni per fare la differenza proprio in queste partite, non piu un ragazzino ma un 30enne, mentre secondo me i 40 mln messi sul piatto per dybala sono soldi spesi bene, in quanto é forte giovane rivendibile, certo non é messi ma é bravo. higuain un flop totale

    • Me

      Hai ragione, quei soldi non li recupereranno mai se non vendendolo a peso come manzo Wagyu, sai che bella marezzatura che tiene. Dybala invece sta comunque facendo ottime cose e con il mercato impazzito che c’è al momento potrebbero ricavarne una cifra superiore alla pippa se dovessero rivenderlo anche subito.

      • Vincenzo Terracciano

        Dybala vale già adesso molto più che Higuain, e se Dembelè è stato pagato quanto sappiamo sono sicuro che un’offerta molto simile sia già arrivata, o arriverà, a Vinovo.

        Per il resto, sono d’accordo a criticare Higuain, la sua personalità e la sua cifra tecnica all’interno di alcuni contesti, ma fare continui riferimenti al suo peso mi sembra fuori luogo tanto quanto un editoriale di Sconcerti.

        • Me

          Guarda che ho pure io la pancia e lui non è affatto grasso come normale essere umano, ma è evidente come abbia un problema serio da quel punto di vista come atleta che lo limita ed è a quello che mi riferisco con quella che spero si capisca essere una battuta, come dire ad un altro che ha il piede storto o che non corre alla Mosciolivo, non è un insulto alla persona, questo solo per chiarire.

          • Vincenzo Terracciano

            Lo so che era una battuta, ma non aggiunge nulla al discorso. Comunque è solo un parere, figurati se penso che tu insulti una persona di cui non conosci nulla.

          • Me

            Beh si parlava del valore del giocatore, ed il particolare della sua forma fisica mai davvero al top lo abbassa in maniera considerevole, considerato anche che sopra i 30 anni è quasi impossibile modificare certe abitudini, al confronto un ragazzino come Dybala mi sembra decisamente più professionale.

        • Marazola

          Errato se hai la pancia e sei un atleta o sei Maradona oppure Ronaldo oppure ti tieni in forma visto che sei un atleta limitato tecnicamente e hai bisogno di essere al top fisicamente o hai mai visto hamsik zanetti nedved presentarsi in sovrappeso?

          • Vincenzo Terracciano

            Si possono usare diversi registri per dire la stessa cosa; la mia opinione è che per parlare di calcio si possa fare a meno delle offese. Ma è solo un parere, e so benissimo che quella fosse una battuta.

            Per il resto, nello sport ci sono esempi di atelti sovrappeso che hanno fatto bene il loro mestiere, proprio come il nostro vecchio amico di Brest. Che poi possa fare meglio con una buona dieta se ne può discutere, ma non credo che la bilancia sia stato il suo avversario principale ieri sera.

          • Marazola

            Sono concorde in pieno

    • Nunziocity

      Cuoppahin, prima o poi tornerà al Boca Juniors o River…

  • Me

    Non sono sembrati matti a fare quel confronto, solo ignoranti calcisticamente parlando, che è ben più grave per chi fa il loro mestiere. Ma tanto come dite voi basteranno un paio di vittorie con Benevento e Sambenedettese e torneranno a magnificarlo, carta conosciuta.

    • Dario

      faziosi, sono semplicemente faziosi

      • Me

        Ah su questo penso non ci siano proprio dubbi, solo che a sentire le dichiarazioni di oggi potrebbero persino passare per persone ragionevoli che ammettono i propri errori quali proprio non sono.

    • dino ricciardi

      Non credo che sono ignoranti calcisticamente,almeno non posso crederlo da gente che ha masticato e mastica calcio.
      Penso di peggio…..sono dei prostituti televisivi .

      • Me

        Io invece penso che sia una combinazione delle due, perché al di là della faziosità che in alcuni casi e palese, questa gente è abituata a parlare di calcio come se parlasse di gossip, sono incapaci di una qualsiasi analisi tecnica o tattica, e guardano le partite come se guardassero una serie televisiva mezzi addormentati sul divano, si ricordano magari la trama di fondo ma non sono in grado di notare i particolari e collegare tra loro gli eventi. Salvando la pace di qualcuno tipo Adani per fare un esempio, ma sono proprio pochi.

        • dino ricciardi

          Allora è ancora piu preoccupante,sopratutto per gente che ha giocato a calcio ad alto livello.

          • Me

            Infatti è questo che volevo far notare. Inoltre vorrei sottolineare che aver giocato a calcio ad un certo livello non vuol dire capirne, alla fine un giocatore in campo ha visione ristretta alla sua visuale del gioco e deve solo muoversi nello spazio in maniera corretta ed essere in grado di eseguire determinati gesti tecnici, e non è detto che riesca a maturare una visione d’insieme di quello che accade nell’intero campo da gioco, infatti per lo stesso motivo non tutti i calciatori diventano buoni allenatori.

          • dino ricciardi

            Si sono d’accordo con te non tutti ne capiscono di calcio anche se hanno giocato a buon livello ma qui siamo al ABC .
            Non devono fare il corso di allenatori(qualcuno c’è la pure) ma dare un giudizio tecnico attendibile su un giocatore.
            Credo che al 90 per cento è prostituzione giornalistica.

          • Me

            Ok ma nel giudizio tecnico rientrano anche tante valutazioni oltre alla bravura del singolo tipo la squadra che gli gira intorno, gli avversari che affronta, la posizione in campo, se vedi Dybala in alcuni momenti fa davvero dei movimenti simili a quelli di Messi ed ha grandi doti tecniche, poi vedi che certe cose le ha fatte col Chievo e dovresti porti la domanda, comunque d’accordo con te che oltre a chi la domanda non se la sa porre ci sia pure chi non ritiene utile porsela ovviamente.

  • Massimo Severino

    Lui è stato il primo a fare questo confronto ed altri. Si ricoveri.

  • Raffaele Sannino

    Le chiacchiere stanno a zero,poi arriva il rettangolo verde……e le dolenti note.

  • confy1926 fnsempre

    Sconcerti ha terminato le riserve di Chianti..

    • Nunziocity

      Ora sta al Montepulciano…

  • Venio Vanni

    Higuain sta dimostrando di essere da Napoli. Non da Juve. Però il fatto che sia andato via ha permesso al Napoli di scoprirsi più squadra e meno individuo. Alla fine la sua partenza (ad oggi) sembra aver fatto meglio al Napoli squadra e società e non a lui…

    • Dr A

      e probabilmente se Milik non si fosse rotto, dopo un campinato gia’ varrebbe 50mil e oltre. un po cone Mertens, solo che lui e’ vecchietto!!

    • Vincenzo Terracciano

      A me sembra che nella Juve non si trovi male, in una squadra che mostra il suo strapotere in Italia ma che spesso fatica in Europa. Sul resto del discorso sono d’accordo.

    • White Shark

      Essere da Napoli? Geneticamente non lo è mai stato. Lui è del River, e solo alla Juve poteva finire. A Napoli si addicono più gli xeneizes (genovesi, non a caso nostri gemelli) del Boca.

    • JohnMisty

      E quanto è bello non sentirsi più sminuire con quell’assurdo (e anche un po’ razzista) “il napoli è higuain dipendente!”, come a dire siete dei caproni fortunati…adesso iniziano a scoprire che siamo Sarri dipendenti 😉
      Comunque fare da lecchini verso la società juventina è un acceleratore di carriera, ormai è evidente a tutti e tutti vogliono sfruttare questo meccanismo a buon mercato.

      • Nunziocity

        Vero è un accelerante di carriera vedi i vari lecchini Caressa, mauro, Vialli insomma i compari di SKY-fo.

  • luigio

    Gli avvinazzati di sky e della carta stampata non sapendo di che parlare e scrivere per discutere dell’inutile, hanno preso spunto da una dichiarazione di Allegri che ha detto “Quando Messi e CR7 smetteranno di giocare Dybala sarà il più forte…”.
    E’ normale che ad una dichiarazione del genere i giornal(ai)isti ci azzuppano il pane, e cominciano a fare riflessioni e creare dibattito. Sarebbe stato più onesto intellettualmente da parte loro non fare nessun confronto tra Messi e Dybala ma, se si intendeva commentare la dichiarazione di Allegri, si poteva fare il confronto tra Dybala e altri giovani giocatori altrettanto forti quanto Dybala e capire chi di loro un giorno potrà essere un campione come lo sono oggi Dybala e CR7.
    Ma sappiamo anche che il confronto Dybala Messi illude i creduloni, fa audiece e fa discutere la marea di tifosi e sportivi che seguono il calcio, compreso il sottoscritto.

  • artemisia

    dembelè 150 milioni?!?!? ormai siamo al monopoli.

  • White Shark

    Sembrati?

  • Nunziocity

    E che non cambi alla prima vittoria contro un Giano Erminio qualsiasi. Dybala, lo hanno eletto a Dio dopo i gol contro ridicole compagini come Cagliari e Chievo. Ma si sa basta poco per pompare da quelle parti. Sconcerti? avrà letto l’editoriale a lui dedicato sul frontale de Il Napolista, l’età saggia gli ha fatto da strada maestra.

  • caprile

    No, non siete sembrati matti. Semplicemente asserviti, tanto per cambiare.