Massimo Mauro: «Surreali le accuse ad Agnelli, non ci sono stadi dove gli ultras non abbiano biglietti»

Scrive su Repubblica: «Quando ero presidente del Genoa, la Digos mi invitava a mantenere rapporti con gli ultras»

Massimo Mauro: «Surreali le accuse ad Agnelli, non ci sono stadi dove gli ultras non abbiano biglietti»
Massimo Mauro leader della crociata anti Var

“Quando ero presidente del Genoa”

“Alcuni anni fa ho fatto il presidente del Genoa: la Digos stessa mi invitava a mantenere buoni rapporti con gli ultras. Un modo di far prevalere il buon senso – senza ovviamente rinunciare a far rispettare la legge – che io apprezzavo e condividevo. E poi non esiste stadio dove gli ultras non riescano ad avere più biglietti di quelli che sono previsti. Per questo che la richiesta della giustizia sportiva nei confronti di Agnelli mi sembra surreale.” (M. Mauro – 17092017)

È un passaggio significativo della rubrica che Massimo Mauro tiene su repubblica.it. Pochi giorni dopo la richiesta di due anni e sei mesi di interdizione da parte della Procura Figc per la nota vicenda biglietti-bagarinaggio, e in attesa della sentenza. Ogni commento sarebbe superfluo.

Massimo Mauro siede nel cda del complesso di golf della famiglia Agnelli

ilnapolista © riproduzione riservata