Da cattivi napoletani, noi alla sceneggiata Reina ovviamente non crediamo

Dovremmo credere che il Psg – che ha speso 220 milioni per Neymar e 180 per Mbappé – si sia arreso di fronte all’amore. Preferiamo di gran lunga Mario Merola.

Da cattivi napoletani, noi alla sceneggiata Reina ovviamente non crediamo

La mozione degli affetti

A leggere in giro, il copione prevede che dovremmo emozionarci. Farci venire le lacrime agli occhi e credere alla mozione degli affetti. La famiglia Reina si è commossa per l’affetto dello stadio San Paolo – ieri 35mila spettatori – e il portiere spagnolo ha rinunciato non si sa a cosa e ha deciso che resta a Napoli. Come, lo scriviamo en passant, prevede il suo contratto ben remunerato.

Il terremoto di Ischia

La domanda è: perché Napoli ritaglia per sé sempre questo ruolo? Per quale motivo? Non lo sappiamo. Eppure noi mica non vediamo gli effetti di Napoli nel resto d’Italia? Mica non ce ne siamo accorti che il terremoto di Ischia è sparito dalle cronache nazionali appena il “dagli all’abusivismo” è stato surclassato dalla clamorosa figuraccia dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia? Il luogo comune che viene indossato per Napoli improvvisamente non è più buono. Il padre di famiglia che se la prende con lo Stato per non avergli condonato la casa di Casamicciola non è più quello che serve. Ahiloro è stato superato dagli eventi. Si è scoperto che l’epicentro era vicinissimo alla sua casa e che è un miracolo che tante altre abitazioni – bravi questi abusivi! – sono rimaste in piedi.

Il ricco Psg si è arreso davanti all’amore

Ce ne accorgiamo sì. Ci accorgiamo di tante cose. Perciò ci incazziamo come bestie quando la gran parte dei nostri concittadini sembra bersi la favoletta di Reina che rinuncia ai soldi per amore di Napoli. Dovremmo berci che il Psg ha rinunciato alla sua offerta di fronte alla forza dell’amore. Il Paris Saint-Germain. Lo stesso Psg che quest’estate ha piazzato i due colpi più cari del calciomercato di tutti i tempi. Ripetiamo: di tutti i tempi. 220 milioni per Neymar e 180 (che pagheranno il prossimo anno solo per motivi che attengono al fair play finanziario) per Mbappé. Eppure, guarda un po’, il Psg rinuncia al portiere che aveva immaginato per il prossimo anno.

Il ruolo di Deciocavallo

La domanda è: perché dobbiamo recitare il ruolo dei coglioni? Per quale motivo? Non ci eravamo ritagliati il ruolo di furbi nella storia? E invece pare che adesso siamo i signor Deciocavallo. Ci stanno vendendo la fontana di Trevi e dobbiamo far finta di emozionarci.

Più banalmente, Reina ha un anno di contratto col Napoli e lo rispetterà. Perché non ha altra scelta. Il pallino non era in mano sua. A noi sta bene, per carità, non stiamo discutendo il valore del portiere. Non sappiamo se l’offerta del Psg fosse vera. Se c’è stata, non è stata di quelle impossibili da rifiutare. E infatti il Napoli l’ha rifiutata. Tutto qua.

Sappiamo che in un settimana il quotidiano sportivo L’Equipe lo ha citato due volte: una in una riga, una, nell’ambito di un articolo elogiativo del portiere Areola; e l’altra in un box di venti righe per dire che non si sarebbe mosso da Napoli. In un quotidiano di pagine e pagine dedicate a Neymar, Mbappé, Cavani e anche Dembele.

Noi del Napolista siamo abituati a recitare questo ruolo di napoletani ingrati, napolesi (una delle accuse peggiori: napoletani milanesi) o addirittura juventini. Ovviamente al soldo del nostro padrone. Perché per tanti lettori è inconcepibile avere un pensiero diverso, riescono a spiegarselo soltanto in cambio di emolumenti. Del resto, ciascuno immagine il mondo a propria immagine e somiglianza. Senza bisogno di scomodare Protagora di Abdera.

Concludiamo dicendo che noi preferiamo di gran lunga le sceneggiate di Mario Merola, buonanima, professionista vero, che ha emozionato napoletani (e non solo) di tutto il mondo. E che tifava per il Napoli. Veramente.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. dichiarazioni ufficiali di de Laurentiis alla festa del cinema di Venezia confermano che il Paris San Germaine ha avanzato offerta per Reina. Napolista BOCCIATO

  2. Gregorio Baumann 29 Agosto 2017, 23:25

    “Perciò ci incazziamo come bestie quando la gran parte dei nostri concittadini sembra bersi la favoletta di Reina che rinuncia ai soldi per amore di Napoli.” Addirittura… ma non è meglio incazzarsi come bestie per cose che lo meritano, tipo la polizia in piazza indipendenza a Roma, o la terra dei fuochi?

  3. A me viene in mente il film Sesso & potere (Wag the Dog), in cui per distogliere l’attenzione dei media statunitensi da uno scandalo sessuale che vede coinvolto il presidente, lo spin doctor Conrad Brean e i suoi addetti alle pubbliche relazioni ingaggiano un produttore di Hollywood, Stanley Motss, per organizzare la messa in scena di una finta guerra contro l’Albania, così da favorirne la riconferma a Washington.
    Il nostro ADL è riuscito di nuovo a spostare l’attenzione…e non comprare un terzino destro!

  4. PREMESSA reina resta un ottimo portiere, di migliori ce ne sono una decina al mondo, ha rifiutato a detta di Quillon un rinnovo a 2 mln un mese fa, ora a 35 anni crede che lo stipendio aumenti e non diminuisca e forse si offende perche il napoli cerca un co.titolare giovane, beh sbaglia! ADL ha fatto il suo e state certi che come ha messo sotto scacco ghoulam mertens insigne che hanno rinnovato, come ha calmato le pretese di hysaj (bayern monaco ahahaah) e koulibaly, Reina rinnovera ma alle cifre di adl…

  5. È più banale di quanto si possa pensare
    Se il Napoli avesse avuto il tempo di rimpiazzare Reina si sarebbe potuto fare, così era proprio impossibile e Pepe ha capito
    Basta

  6. direttore la vedo ingrassato. in compenso il vestito gessato fa sempre la sua figura………….
    p.s. : lei vede sceneggiate anche quando non ci sono. parere personale opinabile, ovvio.

  7. Jacopo Carrucci 29 Agosto 2017, 15:56

    ‘Poi dice che i teròni son tutti furbi, ma va là pistola’ (cit. il bar dello sport)

  8. robertoLEONEda tastiera 29 Agosto 2017, 15:53

    Quello che è una continua sceneggiata è massimo Gallo

  9. robertoLEONEda tastiera 29 Agosto 2017, 15:52

    ma questo è il napolista o il papponista?

  10. michele o pazzo 29 Agosto 2017, 14:38

    Se insigne e mertens non avessero ottenuto i rinnovi che chiedevano a quest’ora erano altrove, reina resta perché ha ancora un contratto in essere, non è un gesto eroico, ma neanche troppo scontato, spesso i calciatori per ottenere ciò che vogliono si macchiano di comportamenti poco corretti, questo reina non l’ha fatto.
    Non dico di osannarlo per la scelta di cuore, ma almeno riconoscerne la serietà professionale, invece voi lo accusate di fare le sceneggiate.
    Comunque vada la stagione, credo che nel 2018 non sarà il solo reina a salutarci…

    • diciamo un comportamento normale, perchè normale dovrebbe essere il rispettare le regole, e non un gesto eccezionale. Reina non aveva nessuna offerta concreta altrimenti sarebbe andato, figurati se il psg prende un portiere finito, ha fatto la sceneggiata fino all’ultimo per strappare i soldi, cosa che avremmo fatto tutti, perchè come dice il grande Pino “ngopp e sord a gent nu guard infacc a nisciun.
      Cmq si va avanti con Reina che comunque speriamo che migliori i tragici numeri dello scorso anno, io lo avrei ceduto e come, ma se l’allenatore vuole Reina allora Reina sarà fine della discussione

      • michele o pazzo 29 Agosto 2017, 18:31

        Se l’offerta c’era o no, non lo sapremo mai, reina ha tutto il diritto di chiedere l’aumento come il Napoli di rifiutarlo, a scadenza se ne andrà e amen. Io penso che adl ha provato a prendere un altro portiere, ma non ci è riuscito (ha preferito andare a fare la riserva di buffon), ma anche questo non lo sapremo mai.
        Chiudiamo il capitolo e andiamo avanti, personalmente, nei confronti di reina (ma anche di adl), preferisco restare vergin di servo encomio o di codardo oltraggio. La partigianeria, in questo caso, non la capisco e non mi piace.

        • siamo d’accordo, andiamo avanti da qui a giugno 2018 c’è un intero campionato di mezzo non pensiamoci, i giocatori vanno la maglia azzurra resta, nessuno è indispensabile

  11. Dick Valentine 29 Agosto 2017, 14:27

    Non c’è manco bisogno di dirlo. Merola si preferisce a tutto.

  12. Ultima cosa: il PSG pagava 7 milioni per Reina…. tantissimo per un portiere della sua età che a giugno 2018 è svincolato ergo il Napoli non prende una cippa.. è chiaro?

  13. Caro Napolista, hai perso una occasione per stare zitto. Il tuo ragionamento cozza col fatto che Reina è una persona per bene, se fosse stato un delinquente (in senso lato) avrebbe fatto di tutto per farsi cedere e sicuramente ce l’avrebbe fatta. Si è comportato da professionista per bene accettando l’incertezza circa il suo futuro.
    PS i riferimenti a Deciocavallo e Mario Merola sono stucchevoli..

  14. Gennaro Russo 29 Agosto 2017, 12:59

    Finito il tormentone Reina va’ via o non va via.(almeno cosi’ sembra). Concentriamoci invece su un aspetto che reputo Fondamentale: ma secondo voi, Reina puo’ imparare ad uscire di pugno sui calci piazzati? Se imparasse a farlo, anche a 35 anni suonati che ha, potremmo anche pensare a vincere quella cosa innominabile !!!!
    Oppure bisogna evitare di mandare la palla in angolo,ma cercare di mandarla sempre in fallo laterale, ed evitare per quanto possibile, falli nella nostra meta’ campo: io penso che quest’ultima cosa che ho menzionato, si potrebbe fare: meglio evitare sempre i calci piazzati (compresi anche i calci d’angolo), che far si’ che spiovano polloni nella nostra area di rigore.Questa è l’unica vera seria cosa da evitare, perchè per il resto siamo quasi perfetti in tutto.

  15. Nel calciomercato tutti sono legittimati a mentire quindi noi la verità non potremo mai saperla. Inutile fare congetture o ipotesi su cosa è realmente successo e cosa realmente poteva succedere. L’unica cosa che possiamo fare è chiederci quali conseguenze ha prodotto questa vicenda.
    Secondo me, molto semplicemente, ci ha fatto dimenticare l’annata non proprio esaltante di Reina dell’anno scorso e a farci desiderare ancora che rimanga con noi, tutto qui.
    E’ un effetto positivo ? Secondo me si indipendentemente dall’apporto che Reina potrà darci la prossima stagione c’è bisogno di serenità in un reparto che ogni tanto scricchiola e non ci dà ancora le migliori certezze.
    Quindi che sia stato uno psicodramma organizzato di concerto da tutte le parti in causa, o uno strenuo tentativo dello spagnolo di avere il rinnovo va bene così.

  16. Giuseppe Iannariello 29 Agosto 2017, 11:36

    E’ curioso come, in un panorama in cui alcuni calciatori si danno malati per essere ceduti dalle società, si decida di svilire una persona, prima che un calciatore, che più di chiunque altro, forse alla pari di Dries, ha dimostrato nel corso di questi anni l’attaccamento a città, tifosi e maglia. Un becero tentativo di giustificare il mancato rinnovo da un lato e creare polemica per attirare i click dall’altro. Mentre spero che per il primo punto vi resti l’amaro in bocca, vi assicuro che per il secondo avete ottenuto un click ma avete perso un lettore. Saluti.

  17. Matteo S..borreo X Aurelio 29 Agosto 2017, 11:12

    Il napolista non crede alla “sceneggiata” di reina ma alle supercazzole di delurentis si.

  18. Inoltre trovo un errore liquidare i giocatori che dimostrano un certo attaccamento. Reina pensa ai soldi certo ma non si può dire che non sia anche legato alla nostra città.

    • però 3 anni fa non ci pensò un secondo ad andare a fare un anno di panchina lasciandoci con rafael, solo ed esclusivamente per i soldi, diciamo che lui fa i suoi interessi giustamente, e stai sicuro, ci fosse stata quell’offerta del psg sia per lui che per il napoli, andava, Sarri non gli avrebbe rotto le scatole perchè sa come funziona il calcio, 3 anni di contratto prendendo 1,5 milioni netti all’anno in +, Sarri gli avrebbe detto fai quello che devi fare guagliò, ma che sceneggiata sia stata non ci sono dubbi.

      • L’ho detto che pensa anche ai soldi. Ma va detto che di calciatori che amino Napoli più di Reina ce ne saranno comunque pochi. Quindi mi sarei tenuto lui pensando anche a un altro portiere a giocarsi il posto fino al ritiro dello spagnolo.

        • l’amore per Napoli? Sinceramente non l’ho visto 3 anni fa, non l’ho visto con le sue pretese di rinnovo per 2anni + quello incorso ad 1 milione in + dopo una stagione diciamo abbastanza mediocre, ma sinceramente non possiamo pretenderlo, e oggi in generale non esiste, magari per semplice rispetto avrei gradito risparmiarmi a 4-5 giorni dalla chiusura del mercato queste sceneggiate, detto questo da adesso in poi Reina è il mio portiere e tifo per lui, gli auguro di fare una grandissima stagione metterci in difficoltà a giugno per scegliere di rinnovarlo, sempre che lui ne abbia voglia, e se si vince qualcosa dargli un bel bonus perchè lo avrà meritato con il rendimento.

  19. Matteo S..borreo X Aurelio 29 Agosto 2017, 10:57

    Semplicemente il psg si è arreso davanti alla richiesta fuori dal mondo di 18/20 milioni fatta dal Dio Romano per un 35 enne in scadenza.

  20. Giacomo Fabbrocino 29 Agosto 2017, 10:55

    Veramente Rain News, fino a ieri, ha fatto servizi quotidiani da Ischia.

  21. Sceneggiata o meno non credo che rinnovare un paio di anni il contratto di Reina sarebbe stata una spesa così gravosa per il Napoli. Si è creato un caso inutilmente. Per fortuna siamo a 4 vittorie su 4 per ora. Ma poteva anche sfasciarrsi tutto

  22. Io sarei pure d’accordo con l’articolo… ma poi mi ricordo che dopo Napoli -Atalanta anche voi avete titolato sul “giro di campo che sembra un addio”… e allora anche voi avete recitato (per convenienza) un ruolo nella sceneggiata. Quindi risparmiateci la morale e il predicozzo

  23. però una domanda mi continua a frullare in mente. Perchè Sepe non è considerato all’altezza? Non so, io nelle poche apparizioni l’ho sempre trovato valido, ed appena un paio di anni fa era considerato uno degli astri nascenti della porta, prima di impantanarsi a Firenze. Qualcuno ne sa di più? Sono curioso, non mi torna.

    • Non ti torna? Uno che praticamente non ha mai giocato in A, che viene da 2 anni di inattivitá totale fra Fiorentina e Napoli, dovrebbe essere all’altezza di una stagione come quella che ci aspetta? Ma allora gli altri sono pazzi ad acquistare portieri di alto profilo.

  24. Ciro Polpetta 29 Agosto 2017, 10:20

    Le lacrime di Reina saranno anche state false, ma il ridicolo calciomercato del Napoli purtroppo è verissimo. In entrata e in uscita.

    • Raffaele Sannino 29 Agosto 2017, 11:23

      dicci come doveva essere il mercato per non essere definito ridicolo.

      • Se posso: un portiere più affidabile di Reina, un terzino destro più forte di Hysaj, un sostituto vero di Callejon. Ma è anche vero che queste ragionevoli soluzioni avrebbero scontato la ritrosia di Sarri all’inserimento di nuovi calciatori. Per cui, seppur convinto che la squadra necessitasse dei suddetti rinforzi, comprendo le difficoltà in cui la società si è trovata ad operare in questo mercato.

        • Raffaele Sannino 29 Agosto 2017, 17:40

          Condivido le tue perplessità sulla ritrosia di Sarri verso i nuovi,Ounas il campo lo vedrà a dicembre,anche se sembra essere un calciatore di valore.Se permetti ,ti faccio due conti.Pare che abbiamo rifiutato una offerta da 45 milioni per Hysaj,se queste sono le cifre,per uno più forte quanto si doveva spendere?Per il portiere, la valutazione di Rulli (che tra l’altro non mi piace) siamo sui 40.Il sostituto di Callejon,ammesso esista,quanto potrebbe costare?Atri 40?Conti alla mano,di cosa si può rimproverare la società?

          • Antonella Capaldo 29 Agosto 2017, 18:22

            lascia perdere, quella di affermare che tutto quello che fa la società è sbagliato è una corrente di pensiero, quasi un partito. ieri sera in un’emittente privata discutendo della partita con l’atalanta pareva che fosse il napoli ad aver perso 3-1! ma finiamola, mercato ridicolo:vogliamo parlare del meravigioso centrocampo, giovane, forte, brillante che ci ritroviamo quest’anno spendendo 2 soldi l’anno scorso (i soldi del 71)? e questi non sono acquisti che sfrutteremo quest’anno? e che già ci stano dando delle soddisfazioni?, quindi di che parliamo?

  25. Luigi Ricciardi 29 Agosto 2017, 10:06

    La questione Reina e’ da una parte semplicissima, da una parte molto piu’ complessa, e ridurla a pura sceneggiata e’ una forzatura parziale un po’ manichea e un po’ poco reale.
    La parte semplicissima: Reina ha un contratto di un altro anno, non sara’ rinnovato, ma non e’ sul mercato: la societa’ quindi non lo vende, lui rispetta il contratto, da gennaio e’ libero di trovarsi un’ altra squadra, arrivederci e grazie.
    La parte piu’ complessa: il Napoli ha cercato un altro portiere da affiancare a Reina. Sembrava potesse essere Sczeszeny, poi Rulli, Leno no perche’ costava troppo. Si e’ sempre parlato di affiancamento, perche’, credo, la societa’ non potesse permettersi di mettere Reina sul mercato senza avere un titolare gia’ acquistato. Lecito pensare che sapendo che lasciare un giocatore a scadenza, pur se legittimo, e’ inusuale e qualche volta “pericoloso”, si stesse cercando il portiere titolare proprio per evitare qualche casino.
    Io ho sempre avuto dubbi che ci fossero offerte reali, ma allo stesso tempo non ho dubbi che se fosse arrivato un nuovo portiere potenziale titolare, sarebbe stato lo stesso Reina a chiedere la cessione e trovarsi un’ altra sistemazione con contratto piu’ lungo.
    Non e’successo, e la societa’ ha deciso, giustamente e come nel suo diritto, di non rinnovare e aspettare la scadenza del contratto, contando anche sulla professionalita’ di Reina.
    Professionalita’ che va comunque riconosciuta: il portiere spagnolo non ha fatto nessuna dichiarazione scomoda, non ha forzato la mano come Dembele’, Kalinic, Diawara, Maksimovic, Bernardeschi e altri che sicuramente mi sfuggono.
    C’ e’ stata la dichiarazione di Quillon a un sito spagnolo, ma mi e’ sembrata anche molto furba: “Posso solo dire che c’è davvero un interesse del PSG. Ma solo entrambi i club possono confermare se esistono offerte. Quello che è certo è che non rinnova il suo contratto con il Napoli “. Come dire: se volete venderlo, siamo d’ accordo, ma non stiamo spingendo (almeno non pubblicamente) alla cessione. Forse tutta tattica per rimarcare il “sacrificio”di Reina a restare, ma siamo tutto sommato nella normalita’.
    Per cui, mi pare che il termine sceneggiata sia un poco forzato. Se poi le sue lacrime a bordo campo siano state viste come false o inopportune, questa e’ un’ altra storia. Ma io non mi azzarderei, personalmente, a dare nessun giudizio sulle componenti emotive di un calciatore.

    • PREMESSA reina resta un ottimo portiere, di migliori ce ne sono una decina al mondo, ha rifiutato a detta di Quillon un rinnovo a 2 mln un mese fa, ora a 35 anni crede che lo stipendio aumenti e non diminuisca e forse si offende perche il napoli cerca un co.titolare giovane, beh sbaglia! ADL ha fatto il suo e state certi che come ha messo sotto scacco ghoulam mertens insigne che hanno rinnovato, come ha calmato le pretese di hysaj (bayern monaco ahahaah) e koulibaly, Reina rinnovera ma alle cifre di adl… w lotito cn keita e w adl

      • incomprensibile disamina che non tiene conto del volere dell’allenatore e della squadra.

        • Sarei d accordo con te se la squadra firmasse in blocco prolungamenti pari alla durata di reina e se sarri firmasse il rinnovo per la stessa durata, sennò che facciamo guardiamo al futuro facendo decidere a squadra e allenatore che poi fra un anno se ne vanno e vengono? Sarri e la squadra hanno chiesto di avere reina quest anno e adl li ha accontentati visto che ha un contratto poi se la squadra o sarri decidono i rinnovi beh mi sa che devi posare il fiasco

          • io l’ho fatto da tempo. tu invece mi sa che razzoli bene ma predichi male….

    • Alfonso Di Maio 30 Agosto 2017, 11:18

      Non sia mai che i tifosi del San Paolo tanto odiati dal borghesotto Gallo in quanto emblema del volgo ignorante ed arretrato, debbano essere ringraziati, molto più facile trovare vie secondarie per spiegare la permanenza di Reina.
      Non avremo mai la controprova del cosa sarebbe successo se i tifosi lo avessero fischiato da inizio a fine partita, ma in quel caso sicuramente Gallo avrebbe dato loro la colpa per la decisione finale di Reina, additandoli ancora una volta come immaturi, inadatti ad una grande squadra, e soprattutto come loschi figuri che ledono la società e l’immagine di Napoli.
      Peccato che ancora una volta abbia dovuto prendere lezioni di civiltà da uno stadio intero, dall’umile volgo.
      Torna al San Paolo Galli, se mai ci sei stato, torna a vivere il calcio.

  26. Salve, credo che il buon Pepe un po’ abbia recitato trovandosi nell’impossibilità di forzare la mano.

  27. Ognuno è libero di credere o no alle favole…Raramente, anzi molto raramente le favole corrispondono alla realtà quindi crederci è cosa buona.
    Se io fossi Reina avrei fatto tutta la sceneggiata per tutelare i miei interessi e portare acqua al mulino!!
    Se io fossi ADL avrei cercato di far rispettare il contratto a meno di un offerta clamorosa del Psg che mi avrebbe permesso di comprare un portiere più giovane e con prospettive di guadagno molto maggiori…

    P.S. La maggior parte di coloro che scrivono questi commenti ne farebbero di sceneggiate alla Mario Merola per un milione di euro sul prorpio conto corrente.

    P.P.S Io sto col direttore.

    • Per un milione di euro? Io le farei pure per un milione di lire 🙂

    • probabile, ma non vuol dire che sia giusto, o deontologicamente corretto, o giusto moralmente. E comunque, tutto va inserito in un contesto. Non parliamo di 1.000.000,00€ ad un precario ad 800,00€/mese, ma di un tesserato a 4.500.000,00

  28. Noto che ormai sul Napolista ci sono molti più commenti quando un articolo tratta di pettegolezzi e dei sentito dire sul Napoli rispetto agli articoli in cui si parla di calcio giocato.
    Sarà che ora c’è la sosta della nazionale e che sulla squadra del Napoli ci sarà poco da scrivere ma il Napolista da un po’ di tempo si sta dedicando a questi articoli costriuti ad arte per scatenare i dibattiti pro e contro tra i tifosi tipici del buon Biscardi di una volta.
    A quanto pare serve per aumentare il numero di click e probabilmente a molti di noi piace così, ci perdiamo in chiacchiere e costruiamo castelli di sabbia che il giorno dopo spariscono.

    • Bravo!

    • Antonella Capaldo 29 Agosto 2017, 18:12

      sì, io questo articolo non l’ho capito, sarà un mio limite. ma in un’estate in cui abbiamo assistito alla vergogna dei certifiacti medici, dei rifiuti dei mocciosi (spinazzola) mi sembre che Reina e il Napoli si siano comportati molto bene, molti pensavano che dela di fronte ad un’offerta di 7/8 mio avrebbe accettato e invece no, forse ci sono rimasti male. sì forse è meglioche guardiate le sceneggiate xchè oltre non potete andare!

      • Ferecide Di Siro 30 Agosto 2017, 14:21

        cara antonella, per me quelle lacrime vanno comunque interpretate come sceneggiata; infatti visto che a soli 4 giorni dalla chiusura Reina ufficialmente non era sul mercato nè risultava un’interessamento pubblico e concreto del Psg, le lacrime più che come un’addio vanno considerate a questo punto come …un discolparsi verso il meraviglioso pubblico napoletano di essersi lasciato TENTARE di abbandonarlo..perdono!perdono!… un animo molto sensibile….che coscienza delicata…

  29. Questa volta mi trovo d’accordo con Gallo, almeno fino a quando si limita a riassumere la sostanza della “questione Reina”, ossia, cito testualmente “Più banalmente, Reina ha un anno di contratto col Napoli e lo rispetterà. Perché non ha altra scelta. Il pallino non era in mano sua. A noi sta bene, per carità, non stiamo discutendo il valore del portiere. Non sappiamo se l’offerta del Psg fosse vera. Se c’è stata, non è stata di quelle impossibili da rifiutare. E infatti il Napoli l’ha rifiutata. Tutto qua.”. Dove non mi trovo d’accordo è:
    1- non voler riconoscere che comunque Reina ha avuto un comportamento professionalmente ineccepibile, cosa che non va data per scontata (si potrà ribadire che data la sua posizione, gli conviene essere professionalmente ineccepibile, ok, ma ciò non toglie che lo sia stato e gli va riconosciuto;
    2- l’attacco a Reina per la presunta sceneggiata e a Napoli ed ai napoletani per il ruolo che vorrebbero (secondo lui) ritagliarsi, quando tutti i racconti strampalati di questi giorni, le illazioni, la lettura tra le righe di sguardi e mezze parole dette e non dette sono esclusivamente opera di suoi colleghi giornalisti o sedicenti tali…caro Gallo, sul punto sbagli evidentemente il bersaglio: piuttosto scagliati contro i mezzi di informazione che alimentano discussioni sul nulla facendo opera di disinformazione e lascia perdere Reina (che sarà pure libero di commuoversi per il cavolo che gli pare) o quei napoletani la cui colpa è, al più, quella di stare a sentire le sciocchezze blaterate da qualche cialtrone tuo collega…fai la tua opera di informazione secondo la linea che ritieni corretta e basta, evita di sparare nel mucchio gratuitamente. Grazie per l’attenzione

  30. https://uploads.disquscdn.com/images/dbe10faae8e172f745610c64b262c072603b2355a42f33f8bcb0ee69295d61cc.jpg
    Nel frattempo gli é arrivato l’ennesimo bonifico per la seconda qualificazione in champion’s.
    Un piccolo acconto alla faccia nostra.

  31. Rinnovo in corsa promesso in camera caritatis e super finta a favore di telecamere. De Laurentis ha un personaggio da rispettare, quello che non cede, che è più scaltro, cattivo. Lui “che ha trattato con Angelina Jolie” cosa mai può temere da un branco di smidollati 20/30enni? Il ruolo conta molto di più dei soldi, che credo arriveranno in stagione se il portiere dimostrerà di valerli. Se dovessi scommettere il ghiacciolo del giorno è questa la mia puntata.

  32. Vincenzo D'Agostino 29 Agosto 2017, 8:58

    1. Dobbiamo smetterla con i giocatori che vogliono rinnovare il contratto sempre e comunque. Una società è libera e padrona di portare a scadenza un calciatore; soprattutto se questo va per i 36 anni ed ha poco valore di mercato. C’è un contratto firmato e si rispetta. Punto e basta.
    Immaginate questo scenario (secondo me assolutamente fattibile). Insigne….se quest’anno fa un gran campionato, come tutti speriamo, il prossimo anno, sebbene ha appena firmato un contratto per altri 5 anni….non busserà a soldi perchè il suo nuovo procuratore gli troverà una squadra capace di offrirgli di più? E il Napoli cosa dovrebbe fare? Assecondarlo? Per me assolutamente no.
    Quindi : BASTA!!!!! Di idolatrare questi personaggi. Questi sono professionisti, punto e basta. E così deve essere. Fossi io il presidente di una società di calcio VIETEREI ai miei calciatori la pagliacciata del bacio della maglia.
    2. Reina resta un personaggio che, per quanto mi riguarda, sa vendere bene la sua immagine. Il che non è assolutamente un male, sia chiaro. Personalmente non ho mai creduto al suo straordinario amore per Napoli e mai lo crederò. O meglio, all’inizio ci ho creduto; poi dopo la sua, LEGITTIMA, andata al Bayern non più. Andò via, ripeto LEGITTIMAMENTE, anche se in realtà era in prestito dal Liverpool, quindi il passaggio fu Liverpool-Bayern, non Napoli-Bayern, per un contratto di circa 4,5 milioni di euro più i premi. Non giocò mai e restò infortunato per circa 6 mesi. Stessa sorte, infortuni in serie, quando era a Liverpool. Il primo anno di Napoli pure saltò 7/8 partite, per il solito motivo, ma niente di così clamoroso come a Liverpool e Monaco di Baviera.
    Tutta sta tiritera perchè? Perchè io resto convinto che il suo ritorno a Napoli due anni fa è stato dovuto a tre cose :
    a. un legittimo desiderio di tornare protagonista, dopo l’anonimato al Bayern
    b. l’ottimo staff medico del Napoli
    c. SOPRATTUTTO, il clima di Napoli, che per i suoi delicatissimi muscoli è un naturale toccasana
    Ripeto, è una mia personalissima idea ma confermatami da due amici che bazzicano nel mondo del calcio
    Altro che amore x Napoli. Che non dico che non ci sia, ma sicuramente di più ha inciso una scelta professionale e di interesse personale, e ripeto all’infinito, ASSOLUTAMENTE LEGITTIME.
    3. Per cui, SMETTIAMOLA di farne una tragedia se Higuain va via, se Reina gli viene il mal di pancia, se Insigne il prossimo anno vorrà un aumento di stipendio…………………NON INNAMORIAMOCI di questi personaggi…..

    • Hai scritto che un fiume di c@zzate facendo finta di non capire che il calcio è questo.
      Vuoi vincere e quindi di non cosenguenza vuoi i migliori?
      Bene allora devi cacciare la moneta c’è poco da fare.
      I giocatori oltre al mare e la pizza vogliono soldi e gloria.
      In casi contrario te li devi andare a prendere nella Scafatese e Prozezzese.

      • Vincenzo D'Agostino 29 Agosto 2017, 14:32

        Lei evidentemente vuole Barattare la dignità con le vittorie, io no.
        Mettiamocelo bene in testa : il Napoli non può competere come immagine ed economicamente con nessun club europeo ne con Juve, milan, inter, roma.
        Quindi non puo partecipare ad alcuna asta economica.
        Se lo facesse ritorneremmo tranquillamente da dove siamo venuti : la serie C.
        Bastano due annate storte e rifacciamo una brutta fine : e a noi nessun cinese o americano ci viene a salvare.
        Continuate con il solito refrain “delauretis cacc e sord ca vulimm vencr”………
        Ripeto all’infinito : hai firmato un contratto? Bene, lo devi rispettare.
        Punto.

  33. Per il resto nonostante un fatturato mai come quest’anno ricchissimo, +gli esuberi che volendo sono altri soldi,+ la nuova qualificazione in champions,
    ADL STA METTENDO A SEGNO LA PIÙ GRANDE “TRUFFA” ai danni dei tifosi del Napoli senza accatta’a nisciun.
    Ci vuole far credere che non ci manca niente, la squadra è difficile da migliorare.
    Balle!

  34. È un pezzo che manco da questo blog ma vedo che le c@zzate pro-lecca Dela qua vanno sempre per la maggiore.
    Adesso insinuano che non c’è mai stata nessuna offerta da parte del Psg e di conseguenza DIFFAMANO il povero Reina.

    Ma dico io è difficile capire che a pochi giorni dalla chiusura del mercato é quasi impossibile sostituire un portiere come Reina?
    I migliori adesso se li tengono.
    Reina da professionista qual’è non ha fatto altro che a obbedire al rifiuto della società e di conseguenza perdendo la succosa proposta del Psg.

  35. Certificati medici, prese di posizione pubbliche, passaggio di procura allo squalo Raiola, rottura con l’allenatore e i compagni di squadra. Sono solo alcune delle strade che avrebbe potuto utilizzare Reina per provare a rompere o, quanto meno, a rendere complicata la sua presenza a Napoli.
    Ma Reina di mestiere fa il portiere o l’attore?
    Se fossi in Gallo lo candiderei agli Oscar. Miglior sceneggiatura (giro di campo a fine partita) e miglior attore protagonista (lacrime napulitane).
    E candiderei Salvini alla Presidenza del Consiglio.
    p.s. Ma è vero che la Signora Reina era presente negli spogliatoi del Napoli domenica sera?

  36. Antonio Baiano 29 Agosto 2017, 8:42

    Bravo Gallo, lasciando perdere la parte su Ischia e l’abusivismo, concordo con te.

  37. d’accordo al 100%.
    a napoli chi cerca di riflettere viene sempre additato come “diverso”.

  38. Fabio Milone 29 Agosto 2017, 8:29

    Mai una volta che si smentisca, Gallo.
    Lei faccia come crede (ci mancherebbe) libero di pensare ad una sceneggiata di Reina e che alla fine il portiere rimane soltanto perche’ ha un contratto da rispettare.
    Eppure le basterebbe chiedere a Keitá, Spinazzola, allo stesso Diawara come sarebbe semplice forzare la mano ad un padrone che non vuole lasciarti andare via.
    Mi dispiace per lei e per i tanti suoi colleghi, ma stavolta hanno vinto per davvero:
    1) Sarri e i compagni di squadra;
    2) uno stadio (e con esso la tifoseria intera, salvo una piccola coltura di batteri che alberga purtroppo al suo interno);
    3) Pepe Reina e la sua professionalita’ unita all’amore che ovviamente sente verso di noi.
    Altro che sceneggiata!

    • Antonio Baiano 29 Agosto 2017, 8:41

      Reina è sicuramente più professionale dei colleghi da te citati, ma è indubbio che se fosse esistita una offerta veramente allettante del PSG lo avremmo salutato. Quindi vediamo di non prenderci in giro da soli. Io alla balla del Reina che ha cambiato idea per l’amore verso di noi non ci credo proprio.

      • Fabio Milone 29 Agosto 2017, 9:39

        Caro Antonio, libero anche tu di pensarla come vuoi, ma io parto sempre dal presupposto che fino a PROVA contraria non bisognerebbe mai prendere posizioni estremistico-radicali come fa il direttore Gallo da un po’ a questa parte.
        Tu credi nella “sceneggiata”? Ovviamente e’ tua prerogativa, sei un tifoso “qualunque” come lo sono io e tutti gli altri appartenenti alla categoria.
        Ma un rappresentante dei media ha certe responsabilita’ (eh si, ci sono anche quelle, oltre che ai privilegi, tipo tesserino per entrare allo stadio gratis) e tra queste dovrebbe esserci il rispetto per i lettori.
        Il che non significa fare il don abbondio o la banderuola e non schierarsi mai, pero’ c’e’ un limite al sistematico “dagli al tifoso” specie quelli che ce l’hanno con ADL (che poi non e’ certo il MIO caso).

        • Raffaele Sannino 29 Agosto 2017, 11:34

          Fabio,io guardo la faccenda da un altro punto di vista.Se Reina avesse voluto lo scontro con la società come sarebbe finita?Lo scenario più probabile lo avrebbe visto ospite fisso della tribuna fino al 30-6-2018.A quel punto,mi dici quale società avrebbe offerto un contratto ad un portiere trentaseinne fermo da un anno e con un precedente così poco professionale?Secondo me,la sua scelta è stata forzata,non poteva fare altrimenti.

    • Gennaro Russo 29 Agosto 2017, 9:18

      Mi è piaciuta la “coltura di batteri” nella capsula di Petri (che sarebbe lo stadio San Paolo).
      Del resto ,come penso lei sappia gia’, nel nostro intestino albergano ugualmente tanti brutti e pericolosi batteri.Simili a quella minoranza di cui prima. L’importante e’ che l’ Organismo (i Tifosi Veri), li isoli e che non prendano il sopravvento.Ma noi non ci ammaleremo di un brutto mal di pancia.

    • Paragonare la situazione e la forza contrattuale di Reina, con giocatori ventenni o poco più, mi sembra quantomeno una forzatura.
      Che poi Reina sia un professionista non lo metto in dubbio, e i momenti di confusione capitano a tutti. Non c’è bisogno di accusare o stigmatizzare Reina per quello che è successo, tanto più che in campo ha sempre cercato di dare il massimo, anche in questo avvio di stagione turbolento per lui.

      • Antonella Capaldo 29 Agosto 2017, 18:23

        quello che fabio vuole dire è che se voleva andare via ci sarebbe riuscito, lasciandoci comunque con le brache in mano! e non fate finta di non capire

  39. Once Napolista, forever Napolese… proud ti be…

  40. Se il psg avesse messo 20M sul piatto, le lacrime e i tifosi non sarebbero valsi a nulla. Come dicevo in altro post, Aurelio vende solo se fa plusvalenze e con pochi rischi. Nel calcio l’amore è cosa rara, per cui sono d’accordo con il concetto di base dell’articolo.

  41. Giovanni Rossi 29 Agosto 2017, 6:32

    Voi non avete capito, o forse avete capito troppo bene. Allora meglio spiegarlo in napolese, napoletano-inglese (addirittura). Adesso Reina per i prossimi mesi diventa a pain in the ass. Ma non in campo. In società… e quei soldi risparmiati del rinnovo glieli fa tirare fuori per 4. Per 5… tra premi e sponda ai mal di pancia degli altri, dichiarazioni pubbliche, o andremo avanti a silenzio stampa per sempre? vedrete 😉 gestita male, era meglio cambiarlo. Ma a luglio. Per il campo ora invece meglio che resti. Ma si profila una linea di confine tra squadra (Sarri compreso) e proprietà che magari nel breve è una motivazione in più, ma nel medio periodo farà danni

  42. Attimo Fuggente 29 Agosto 2017, 1:27

    Me ne frego di chi tiene il pallino tra reina e adl. Adl, per non prendere il portiere due mesi fa, è riuscito nella grottesca impresa di regalarci un anno con un portiere trentacinquenne in declino ,con uno stipendio di 2,6 milioni ,a perdere dei milioni per la vendita ,e a tenerlo pure controvoglia .tu invece sei contento che ha fregato reina.complimenti ,siete due geni .ma se questo è il genio io allora preferisco recitare la parte del co…

    • Ti sfuggono un Po’ di cose tipo gli equilibri interni di uno spogliatoio schierato completamente con reina. Ma questa e’ una colpa del presidente giusto?

    • Azz’ fai tanto il comunista/aranciologi/sinistroide e usi incipit come “me ne frego”… Adda veni baffone, pure pe ttè…

    • Attimo Fuggente 29 Agosto 2017, 10:09

      PER IL TROLL n.4 VV.Purtroppo a causa dei vostri interventi i blocchi funzionano solo in un senso.Sono stato fin troppo gentile con uno che come al solito si inventa inesistenti credenze del ”volgo ignorante ” per poi definirli cogl…
      E poi questa querelle serve solo a distrarre dal vero problema .cioè che vorrebbero vincere lo scudetto col dodicesimo portiere del campionato
      ,ammesso che non peggiori ulteriormente vista l’età.

    • Attimo Fuggente 29 Agosto 2017, 10:42

      PER FAUST A CUI NULLA SFUGGE:La vera leggenda è questa .che lo
      spogliatoio avrebbe bisogno del tutore. Infatti a giugno lo spogliatoio di una delle prime squadre italiane si trasformerà in asilo nido. Ovviamente invece temevano,sarri in primis, ,a ragion veduta visto il soggetto,di ritrovarsi con un portiere X ancora ignoto ,arrivato tardi e quindi senza intesa e con i preliminari in arrivo

  43. “Non sappiamo se l’offerta del Psg fosse vera. Se c’è stata, il Napoli l’ha rifiutata. Tutto qua”: tutto quaaaaa? tutto quaaaaaaa? Vi è suggito il dettaglio che la quasi totalitá degli affari di calciomercato vengono oggi determinati dalla volontá dei calciatori e dei loro agenti? Quindi il Psg non si è arreso al NO di Reina ma si è arreso al NO della Societá? Quindi Reina se avesse voluto forzare non avrebbe ottenuto la cessione, unico caso in questa sessione di mercato? O sostenete che è tutta una montatura e che non c’è stata alcuna offerta, o abbiate la dignitá di riconoscere a Reina il merito di essersi comportato da Professionista vero: perchè rifiutare 2 anni di contratto con Psg, senza forzare la mano (con inevitabile successo, come insegna l’attualità) per restare in scadenza a Napoli è qualcosa che dofficilmente rivedrete in vita vostra.

    • Nicola Lo Conte 29 Agosto 2017, 1:37

      Non sia mai riconoscere qualche merito a questa società, eh…

      • Gliene riconosco tanti, non pretendere lo faccia nell’articolo in cui si vorrebbe addirittura apprezzare la gestione del caso Reina. Si sa ormai per certo che l’offerta c’e stata realmente e allora si tratta soltanto di stabilire se non sia andata in porto perchè il portiere non ha spingo o per la ferrea volontá di Adl (di non cacciar soldi per una valida alternativa, questo senz’altro). Ed ovviamente il Napolista si schiera dove tutti sanno che si sarebbe schierato.
        La veritá è una: forse la sceneggiata l’ha fatta Reina, ma il regista di questi capolavori è sempre e solo Aurelio De Laurentiis.

        • No Edoardo, a mio avviso non centri il punto: se l’offerta c’è stata e non è stata accettata è solo perchè non è stata ritenuta congrua/conveniente per il Napoli…poi è ovvio che se Reina voleva giocare sporco poteva “darsi malato”, anche se complessivamente non credo gli sarebbe convenuto

          • dino ricciardi 29 Agosto 2017, 13:30

            Non credo che il problema sia l’offerta non congrua.
            Semplicemente il Napoli non ha mai avuto nelle mani,anche se lo ha cercato,un portiere piu forte di Reina.
            Non avendolo trovato non ha accettato l’offerta.

          • con congrua/conveniente intendo dire che, per un motivo (economico) o per un altro (tecnico), il Napoli comunque non aveva convenienza ad accettarla e dunque il punto fondamentale del discorso è che il pallino, nella fattispecie, lo aveva la società

        • Raffaele Sannino 29 Agosto 2017, 11:20

          Regista di cosa?Ha stipulato un contratto con un professionista,che (professionalmente) dovrà rispettare.Tra l’altro ben retribuito.Dacci un taglio.

          • Non sarebbe stato il primo a non rispettare un contratto o a forzare la mano per risolverlo. E ad ADL è giá costato carissimo non aver rinnovato (o sostituito, sia chiaro) per tempo un giocatore, vedi i tardivi rinnovi ai vari Zuniga, Koulibaly, Insigne fra i tantissimi altri e vedi, a breve, il caso Ghoulam.. tutta gente che, grazie all’incapacitá di gestire queste faccende per tempo come fanno le societá minimamente strutturate, si è trovata a guadagnare il doppio o il triplo di quanto avrebbe preso se i rinnovi fossero arrivati al momento giusto e non con la pistola alla testa. Poi, ovviamente, non si è obbligati a rinnovare nessuno, ma allora andava messo sotto contratto un portiere vero cosi da evitare ogni potenziale rischio, visto che si sa come funziona oggi il calciomercato.

        • Nicola Lo Conte 29 Agosto 2017, 11:48

          Non so, se tu, società, proponi il rinnovo facendo una tua valutazione economica e il giocatore rifiuta sistematicamente, facendo però capire di andare a scadenza senza troppi problemi, presentandosi poi con l’offerta del Psg a pochi giorni dalla fine del mercato cioè, strategicamente, subito dopo il preliminare, quando è diventato certo il maggiore introito economico per poter forzare un eventuale aumento di ingaggio, io non so alla società cosa possa essere rimproverato. A meno di non sostenere che Reina andava accontentato con un ingaggio da 3 milioni e rotti perché “s’hanna caccià ‘e sord”.

        • giancarlo percuoco 29 Agosto 2017, 12:48

          magari è il produttore.

      • Luigi Ricciardi 29 Agosto 2017, 10:15

        Ciao Nicola,
        la societa’ ha avuto il merito di tenere duro sulla propria posizione di non rinnovare e non mettere il portiere sul mercato, contando, ricambiata, sulla professionalita’ del giocatore.
        Ha avuto il demerito di cercare un portiere importante e non prenderlo, facendo in qualche modo traballare la posizione di Reina. Ha sempre parlato di affiancamento, ma mi pare ovvio che se fossero arrivati Rulli, Sczezeny o Leno sarebbe stato lo stesso Reina a spingere per andare via.
        Reina ha avuto il merito di rispettare il contratto e non forzare la sua cessione, giocando forse furbamente le ultime speranze di un rinnovo alle cifre volute da lui. Non ci e’ riuscito, non ha fatto nessun casino ingestibile, fine della storia.
        Ma definire il suo comportamento come una sceneggiata mi pare francamente eccessivo, e anche un po’ ingeneroso.

        • Nicola Lo Conte 29 Agosto 2017, 11:43

          Il cercare un portiere importante era un atto dovuto, considerando che Reina tra un anno andrà via, avendo rifiutato tutte le proposte di rinnovo, che ci sono state e questo è incontestabile. Quanto al discorso sceneggiata, io non so come altrimenti chiamarlo, visto che nessuno può credere che l’offerta del Psg sia arrivata adesso. A Parigi, che in squadra avessero un citofono (Trapp) e un ottimo portiere solo potenziale che però deve ancora crescere (Areola) lo sapevano da tempo. Un pochino la mano, il buon Reina, l’ha forzata, direi.

          • Luigi Ricciardi 29 Agosto 2017, 11:56

            Il portiere lo si e’ cercato, e lo si cerchera’ ancora.
            Ovviamente, prenderlo a giugno avrebbe di fatto liberato Reina, e lui sarebbe andato dove voleva (o poteva).
            Reina l’ ha forzata come un qualunque professionista che abbia un’ offerta piu’ importante da un’ altra parte e cerchi o lo stesso rinnovo nella squadra in cui si trova, oppure di liberarsi.
            Il suo agente Quillon, vecchia volpe, ha solo detto che il PSG aveva mostrato interesse, ma senza l’ accordo delle societa’ (leggi, senza che il Napoli lo mettesse sul mercato) semplicemente non si rinnovava.
            Un giocatore importante a scadenza e’ perfettamente legittimo, ma abbastanza raro, ne devi convenire.
            Ma non si e’ comportato come, dicevo, i vari Bernardeschi, Maksimovic, Diawara, Dembele’ e compagnia cantante, che non si e’ presentata agli allenamenti, in ritiro o, peggio, ha presentato certificati medici veramente risibili.
            Quindi, il termine sceneggiata per me e’ veramente esagerato. Se lo si vuole applicare alle sue lacrime mi sembra anche leggermente offensivo, ma e’ una mia opinione, e potrebbe essere sbagliata.

    • Bravo Edoardo, poi questi continui attacchi ai lettori stanno diventando un po’ pesantucci.

      • se i lettori sono dei babbei…

        • Ok ma attaccarli in ogni articolo sta diventando stucchevole

          • Sei un ingrato…ma se non ha neanche scomodato Protagora di Abdera!!!

          • E chi è, quello del famoso teorema di Protagora?

          • No, era solo un modo carino per dire ai lettori: chi di voi ci accusa di nefandezze è perché è egli stesso nefando…razza di brutti idioti sottosviluppati che non capite nulla (questo l’ho aggiunto io).

          • Non attacca i lettori, solo chi si sente chiamato in causa. Evidentemente hai la coda di paglia

          • Io non ho mai attaccato AdL (leggi i miei commenti), non ho la coda di paglia. Vorrei solo che stessimo un po’ più tranquilli invece vedo che c’è la corsa a chi accende per primo la miccia

    • Io penso che se vuoi restare e ti vuoi comportare da professionista sta sceneggiata non la fai a prescindere. Il fatto che cambi idea perche a fine partita vedi 4 ultras che fanno il coro con il tuo nome è tremendmente inverosimile, anche più inverosimile di delaurentiis che dice no no al psg.
      “Pronto, psg? Sapete, ho cambiato idea. Resto a Napoli perché ho scoperto che davvero ci tengono a me”.

      Le clausole rescissorie vengono messe appositamente per rassicurare il giocatore di poter andar via in caso di offerte allettanti senza che la società detentrice del cartellino possa fare resistenza. Non è affatto detto quindi che sia facile per un giocatore andar via se la società non vuole. Impossibile non è, ma nemmeno facile e a 35 anni fare i capricci rischiando al panca non è una buona idea.
      È probabile che ci sia stata un offerta iniziale che poi è stata ritirata. Reina poteva aver detto si inizialmente e stava solamente aspettando la conferma del psg che poi non è arrivata. Nelrep frattempo avrà giochicchiato insieme al suo procuratore tentando di strappare un adeguamento a dela.
      È solo un ipotesi ovviamente ma di certo più verosimile diche reina che rinuncia al psg dopo aver sentito i cori.

      • Antonio Baiano 29 Agosto 2017, 9:33

        Pienamente condivisibile ciò che scrivi. Ma qui c’è gente che si illude…

      • Luigi Ricciardi 29 Agosto 2017, 10:25

        Credo ci sia qualche forzatura nei tuoi ragionamenti.
        Reina non ha mai smentito ne’ confermato niente: si e’ tenuto totalmente silente.
        Di e’ saputo che voleva un certo rinnovo e non lo ha avuto, ma da lui nessuna parola sulla questione.
        Probabile che non ci fosse nessuna offerta irrinunciabile (ovvio, si parla di un portiere di 35 anni), ma a quell’ eta’ spesso i giocatori riescono a strappare ingaggi molto ricchi in squadre di alto livello, ed era quello che voleva Reina.
        Vero e’ che il Napoli ha cercato un portiere importante per tutto il precampionato, e questa cosa a Reina non deve aver fatto molto piacere, ma non ha detto una parola.
        La societa’ non ha chiesto la cessione, ma lui non ha fatto niente per forzare la situazione: nel calcio moderno, e’ una cosa poco comune.
        Quindi, se e’ vero che la societa’ ha semplicemente e correttamente deciso dif ar rispettare il contratto, bisogna riconoscere che anche lui si e’ comportato correttamente.
        Che poi lui non sia andato via adesso perche’ Sarri lo ha convinto, o perche’ non avesse scelto, o perche’ sia affezionato alla citta’, sono fatti suoi. Ma la sceneggiata e’ un’ altra cosa.

    • Esatto!

  44. aristoteles logatto 29 Agosto 2017, 0:38

    E brav’ o direttor’

  45. Massimiliano Pontrelli 29 Agosto 2017, 0:29

    Bravi! Nulla da aggiungere.

Comments are closed.