Londra, di nuovo il terrore: furgone sulla folla a London Bridge, 6 morti

Gli assalitori hanno poi accoltellato i passanti durante la fuga. I feriti sono 48, secondo la Bbc gli attentatori inneggiavano ad Allah durante l’attacco.

Londra, di nuovo il terrore: furgone sulla folla a London Bridge, 6 morti

Nella notte della CHampions

Mentre a Cardiff andava in scena la finale di Champions (anzi, era appena finita: ore 23.08 italiane), Londra conosceva di nuovo il terrore. Un furgone sulla folla a London Bridge, attacco terroristico in piena regola: sei morti. I tre assalitori, poi, hanno attaccato la folla con lunghi coltelli da cucina. Secondo la Bbc, tutta l’azione è stata condotta al grido “Questo è per Allah”. Fuggendo verso Borugh Market, gli assalitori hanno accoltellato altri passanti. La polizia ha reagito sparando e colpendoli. «Gli assalitori sono morti otto minuti dopo la prima chiamata», secondo il capo della polizia di Londra.

Notte orrenda, quindi, quella di Londra mentre a Torino si è andati a un passo da una tragedia ancora più grande. Da una parte un attentato vero, dall’altra una psicosi. Oltre le sei persone rimaste uccise, 48 i feriti trasportati negli ospedali. Più esplosioni “di sicurezza” predisposte dalle forze dell’ordine, in modo da far brillare oggetti potenzialmente pericolosi. Chiuso il traffico sul London Bridge, bloccati tutti i servizi di trasporto su ferro nella zona. Un’ennesima notte di paura, quando lo sport doveva invece raccontare di una festa o di una delusione puramente calcistica. Insomma, cose piccole. Non è andata proprio così.

ilnapolista © riproduzione riservata