Maggio: «A Roma con rispetto e senza paura, abbiamo tanti giovani che faranno benissimo»

Intervista di Christian Maggio a Radio Kiss Kiss Napoli: «Faremo di tutto per arrivare al secondo posto, è il nostro obiettivo».

Maggio: «A Roma con rispetto e senza paura, abbiamo tanti giovani che faranno benissimo»

L’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli

Christian Maggio intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli. «Ci dispiace essere usciti dalla Coppa Italia, ma la vittoria sulla Juventus fa morale. Non è da tutti riuscirci, e riuscirci col gioco.  Domenica avremo di fronte una Lazio molto motivata. Sarà una partita avvincente. Andremo a Roma con rispetto ma senza paura. Vincere ci permetterebbe di allontanare proprio la Lazio e restare vicini alla Roma, faremo di tutto per arrivare al secondo posto, è il nostro obiettivo. Giocheremo otto finali. Abbiamo parlato molto negli ultimi giorni e ci siamo detti di non mollare e dare il massimo per arrivare sopra la Roma a fine anno».

Mertens: «Sta facendo qualcosa di incredibile. Sono contento per lui perché è una bellissima persona, oltre ad essere un grande giocatore». Higuain: «Al di là di quello che è successo quest’estate, per me rimane un campione. È normale che i tifosi non siano stati contenti del suo addio, ma bisogna capire bene cosa è successo. Gli auguro il meglio».

Il Napoli, il club, la piazza e il futuro di Maggio

«È  difficile da spiegare cosa si vive a Napoli ogni giorno. I tifosi azzurri sono incredibili. A volte questo ha lati negativi perchè quando le cose vanno male si sente la pressione, ma quando le cose vanno bene ti fanno sentire un Dio. Il club ha investito molto sui giovani, però nonostante l’età sono calciatori che hanno già una certa esperienza. Faranno molto bene per il futuro del Napoli. Per quanto mi riguarda, vorrei diventare allenatore dei bambini. Ho delle idee e credo nei giovani italiani, vorrei fare qualcosa nell’ambito giovanile».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Gianni Scotto 8 aprile 2017, 22:57

    Veramente una bella persona.

  2. Luigi Ricciardi 7 aprile 2017, 16:13

    Maggio allenatore dei bambini subito, e’importante che i piu’ piccoli comincino con la tecnica… 🙂
    Scherzi a parte, per il carattere deciso ma gentile che ha, potrebbe essere un esempio perfetto per i piu’ piccoli. Anzi, proprio lui, che e’ diventato giocatore della nazionale piu’ per applicazione e perseveranza che tecnica e talento, e’ un esempio perfetto che per giocare a certi livelli la volonta’ e la serieta’ sono importanti quanto le doti di natura.

Comments are closed.