«Basta illusioni, fuori i milioni»: i tifosi del Napoli contro De Laurentiis per Hamsik e Lavezzi

Alle radici del papponismo. Anno 2007, contestazione al presidente del Napoli anche per il caro-abbonamenti.

«Basta illusioni, fuori i milioni»: i tifosi del Napoli contro De Laurentiis per Hamsik e Lavezzi
L'articolo della Gazzetta di nove anni fa

Alle radici del papponismo

C’è tutto in quest’articolo della Gazzetta dello Sport datato 16 luglio 2007. Innanzitutto il titolo: «Il nuovo Napoli cresce tra le polemiche». Sommario: “Nel giorno della presentazione di Hamsik e Lavezzi, il presidente del Napoli risponde alla contestazione dei tifosi che chiedono nuovi acquisti: «Non abbiamo bisogno di colpi a effetto, vogliamo un club solido».

Fondamentalmente, nove anni (e cento gol di Hamsik) dopo non è cambiato nulla. È interessante questo tuffo nel passato. L’articolo comincia così:

Più contestazione che entusiasmo alla presentazione dei due nuovi acquisti del Napoli. Circa 400 persone hanno accolto l’attaccante argentino Ezequiel Lavezzi e il centrocampista slovacco Marek Hamsik, riservando però un trattamento tutt’altro che festoso alla società.

schermata-2016-09-25-alle-20-51-09

Lo slogan fu: “Basta illusioni, fuori i milioni”. Uno stralcio dell’articolo.

La campagna acquisti delude il popolo azzurro: i tifosi hanno esposto un eloquente striscione (“Basta illusioni, fuori i milioni”), e hanno intonato diversi cori per sottolineare il loro dissenso. Hamsik e Lavezzi hanno assistito alla scena un po’ increduli ma non hanno nascosto la gioia di vestire la maglia del Napoli.

Anche la risposta di De Laurentiis non è molto diversa da quella di oggi. Si collegò in videoconferenza da Roma. Minacciò di lasciare il calcio italiano: “Se non cambia, me ne torno al cinema. Il mercato italiano non paga. Bisogna guardare al mondo, alla Cina, all’India, alla Russia e al Brasile.  

Infine un passaggio dedicato alla campagna abbonamenti: “È stata presentata anche la campagna abbonamenti, che aprirà i battenti giovedì, con rincari dal 60 all’87.5% nei diversi settori”.

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. all’epoca si facevano delle normali presentazioni dei giocatori/dirigenti della sscn e sull’affaire stadio dela non si vuol scrollare di dosso la sua proverbiale fama di pappone. meno male che è fortunato….

  2. Bene vi saluto. Pure oggi i Pappa Boys hanno fatto la loro consueta figura a 50 sfumature di colore marrone.
    Sta azz e matematica!?

    • grazie e torna a trovarci ogni tanto, quando vai a poggioreale saluta genny e digli tuttappost seguiamo nella lotta e presto ci riprenderemo il napoli dall’usurpatore straniero, tornerà il vessillo di Genny I il grande, e finalmente torneremo in serie A e salveremo il napoli dal fallimento, in curva si potrà continuare quello che avete sempre fatto, e uno striscione gigante coprirà il vesuvio
      “cacce e sorde pappone”

      • Hai scritto come al solito una marea di azzate senza costrutto.
        Siamo poveri: doniamo al Napoli il 5×1000

  3. Penso che con la società sia cambiata anche molto la mentalità del tifoso napoletano ma anche del cittadino napoletano abituato in passato al tutto e subito, alle abbuffate, ad esagerare per poi avere mal di pancia. DeLa resta uomo “antipatico” perchè napoletano atipico ma i meriti gli vanno fatti per la coerenza e la capacità imprenditoriale e il fiuto che a volte fa quasi urlare al miracolo.

  4. comunque anche se vecchi in basso ci sono delle belle riflessioni di raffaele sannino e ferdinando palermo che cercano di spiegare a delcore delle cose interessanti, anche antonio baiano e giuseppe ballirano danno delle belle spiegazioni nvidiabili per la calma con cui si esprimono, artemisia vanni e altri davvero dei grandi tifosi grazie ragazzi bello leggere i vostri commenti anche a distanza di 9 mesi

  5. “Se io vinco, genero soldi. Con quei soldi ingrandisco lo stadio e con i soldi dello stadio potrò comprare altri giocatori con cui vincerò, genererò altri soldi e ingrandirò ancora lo stadio”.
    Don Santiago Bernabeu, poco più di 60 anni.

    Quel fesso però non sapeva che oggi va di moda vincere lo scudetto del bilancio.
    Non a caso pure con un incasso che quest’anno supera i 300 mil ci comprerà solo mocciosi da crescere. (con i soldi degli esuberi ovviamente)

    • e il resto se li xiava in tasca e noi in serie C falliti, pappone caccia i soldi, fai come FiMarmaciano un esempio di tifoso corretto in buona fede che ama il napoli come i predecessori di Delaurentis ridateci corbelli e naldi presidenza onoraria a sandokan, facciamo del napoli come abbiamo fatto con la terra dei fuochi, seppelliamolo sotto milioni mcubi di monnexxxa così i papponisti saranno contenti e noi avremo quello a cui siamo abituati

      • Mentre tu ci riempi di azzate io ti porto fatti argomenti prove.
        Poi smentirmi se ti dico che quest’anno incassiamo più di 300 mil senza contare gli esuberi che sono altri soldi? NO.
        E con quelli chi ti compra? Altri mocciosetti da crescere? Poi se non vinciamo ce la prendiamo con Sarri?
        Poi smentirmi se ti dico che il tuo Santone al momento in programma non ha nessuna intenzione di investire nello stadio ecc. ecc. per passare da azienda artigiana a grande industria? NO.
        Allora di che parliamo??

        • tu mi devi spiegare solo una cosa, piccola come fai ad avere 300 milioni d’incassi + esuberi, e il pbilancio in pareggio? stai dicendo che Adl si xiava in tasca 100 200 milioni in tasca? denuncialo, stai dicendo che li spende male e ogni anno batte i record sportivi di quello precedente, mi devi spiegare queste piccolissime e quasi inprecettibili incongruenze del tuo discorso. Hai una rosa che è tra le migliori non d’italia d’europa, contratti rinnovat tutti, allenatore blindato, età media dei calciatori bassa che ti assicura poter lavorare con calma. I mccosetti i mocciosielli, stai parlando di hamsik? insigne? mertens? k2? o degli scarti come callejon? Il mio santone sullo stadio ha incestito anni e soldi, e se tu credi che uno stadio A NAPOLI, tra i territori + devastati d’europa, + corrotti del mondo dove opera una delle mafie + aggressive del mondo con dei problemi urbanistici devastanti sia facile costruire uno stadio spiegami perchè i tuoi presidenti corbelli naldi ferlaino non l’hanno mai fatto in 100 anni. Dimmi tu se non hai l’utenza dei grandi club che vantano decine e decine di milioni di utenze alcuni anche centinaia, ma a stento 4/4,5 milioni di tifosi che grande club vuoi diventare? se in primis i napoletani non spendono + nel napoli ma tu mi spieghi che deve fare chist di +? ha solo creato il miglior napoli della storia, non ti basta? e allora fai una cosa chiedi ai tuoi santoni di comprarlo cacciare i soldi e vediamo, Adl è un imprenditore caccia i soldi e lui te lo molla il napoli e come e poi vediamo

          • Guarda su questo discorso qui hanno già fatto brutta figura diversi utenti. Ovviamente una volta smentiti mi hanno bloccato riempendomi di insulti.
            Voi che ti sbatto qua anche te diversi link come Calcio&Finanza, il Sole 24 ore, Bellinazzo ecc. ecc. che te lo dimostrano?
            Ripeto: quest’anno INCASSIAMO PIÙ DI 300 MIL è cioè più del doppio degli anni scorsi.
            Se insisti con le tue PERLE te lo dimostro.
            E basta con sto fallimento Corbelli e tutto il resto!!

          • semplicemente mi basta che mi dici come è posiibile che un club che operi così male sbaglia tutti gli investimenti e si xiava i soldi in tasca, ogni anno da 8 anni è in crescita economica, nell’elite del calcio europeo,13 nel ranking uefa pur essendo abbondantemente dopo i primi 25 per capacità economiche

          • Se il Napoli oggi posa le sue basi solo suoi piazzamenti e plusvalenze è un dato di fatto.
            Pure se non vinciamo un azzo è un dato di fatto.
            Sul 300 mil di fatturato ti sei già arreso? Mi credi?

          • cmq sei un po’ ignorantello gli incassi sono una cosa i fatturati un’altra il napoli supereà i 300 milioni di fatturato abbondantemente per varie ragioni, ma dimentichi che solo di mercato si sono spesi oltre 160 e il solo monte ingaggi è a quota 110 fai u1 + 1 e vedi quanto rimane per il mercato metti che già 12-13 sono volati con ounas e il suo ingaggio, e quello che ancora si deve comprare, almeno 30-40 milioni e poi mi vieni a dire quanto rimane senza calcolare ancora tutte le spese di gestione che saranno almeno 15-20 milioni

          • Lo vedi che ti stai esponendo a bruttè figure?
            Ok leggi e studia.
            A CONTI FATTI. Francesco Squitieri: “Il Napoli supera i 300 milioni di fatturato. Ma la Società deve cambiare mentalità per restare a questi livelli. E’ il momento di comprare campioni”Oltre al bel gioco e ai risultati in crescendo nel finale di stagione, il Napoli corre anche dal punto di vista del bilancio: la società azzurra si avvia a chiudere l’esercizio 2016-2017 con un fatturato che dovrebbe superare i 307 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 155,35 milioni del 2015-2016 .

            Già lo avevamo anticipato anche noi di Azzurrissimo (http://azzurrissimo.it/conti-fatti-francesco-squitieri-crederci-alla-fine/), ma le stime elaborate dal sito “Calcio e Finanza” danno ulteriori interessanti dettagli. Vediamoli:

            I ricavi da gare dovrebbero attestarsi a 22,55 milioni (15,35 milioni nello scorso esercizio). L’aumento è prevalentemente legato agli incassi derivanti dalle quattro partite di Champions League disputate dal Napoli allo stadio San Paolo nella stagione 2016-2017 che sono stati pari a 8,16 milioni (oltre la metà dei quali legati alla partita contro il Real Madrid, che con 4,48 milioni di euro rappresenta il record di incasso della storia della società partenopea). Gli incassi da gare nel campionato di Serie A (compresi i proventi relativi ai circa 6 mila abbonamenti venduti) ammontano a 13,89 milioni (2,3 milioni incasso con la Juve e 1,2 con la Roma). Le tre gare di Coppa Italia disputate al San Paolo, invece, hanno generato un incasso complessivo di circa 1 milione.

            Ma a spingere il fatturato del Napoli sono soprattutto i diritti Tv e i ricavi da Champions. Se infatti dai diritti tv per le competizioni nazionali il Napoli dovrebbe incassare circa 75 milioni di euro, la partecipazione alla prossima Champions dovrebbe tradursi in 65,7, contro però i quasi 113 della Juve.

            Oltre al cammino in Champions League, l’altro fattore che dovrebbe incidere in modo importante sul fatturato del Napoli nell’esercizio 2016-2017 è la cessione di Gonzalo Higuain alla Juventus. Il passaggio del Pipita in bianconero e le altre operazioni di calciomercato in uscita (compresi i prestiti) concluse nella sessione estiva, hanno generato un effetto economico positivo sul bilancio per 89,8 milioni. A questi dovrebbe aggiungersi la plusvalenza (circa 13,25 milioni) per la cessione di Gabbiadini al Southampton.

            Invece i ricavi commerciali del Napoli per la stagione 2016-2017 dovrebbero essere pressoché invariati rispetto agli introiti dell’esercizio 2015-2016, ed attestarsi a quota 29,8 milioni. Ed è sicuramente questa la voce su cui il Napoli deve spingere per gli anni a venire, al fine di aumentare costantemente il fatturato nel tempo. Che dipende infatti ancora troppo dalla partecipazione alla Champions e da operazioni straordinarie, come la vendita del Pipita.

            Come del resto già fanno le squadre europee. Dall’ analisi della Deloitte, pubblicata nel 20° rapporto “Football Money League 2017”, che fa riferimento però ai bilanci della stagione 2015/16, a guidare la classifica 2017 dei bilanci è il Manchester United, in testa nonostante non partecipi alla Champions League.

            I ricavi dei Red Devils hanno raggiunto nell’annata 2015-2016 i 689 milioni di Euro, il valore più alto registrato da sempre. Ma per la prima volta da quando viene pubblicato il report (stagione 1996/97), le prime tre squadre in classifica hanno superato la barriera dei 600 milioni di euro di fatturato: dopo il Manchester United, segue il Barcellona a quota 620,2 milioni, mentre il Real segue a una incollatura con 620,1 milioni.

            Da segnalare che il vero cambio di marcia per il Manchester United è rappresentato dai 100 milioni di natura puramente commerciale. Negli ultimi anni l’abilità dimostrata del team inglese è stata proprio quella di creare partnership strategiche funzionali alle casse societarie che hanno sopperito ai mancati ricavi legati alla mancata qualificazione del Manchester in Champions League.

            E questo ci fa ritornare al Napoli. I club più ricchi del calcio europeo diventano sempre più ricchi, abbiamo detto, ed il Napoli piano piano sta quindi entrando in questo club. Ma la mancanza di uno Stadio di proprietà rende difficile per il Napoli aumentare i ricavi di natura commerciale. Di conseguenza il rischio per gli azzurri è la difficile sostenibilità nel tempo della crescita del fatturato. Avere uno Stadio di proprietà, infatti, come ha anche recentemente affermato il giornalista del Sole 24 Ore, Marco Bellinazzo, significherebbe aumentare i ricavi del 30%.

            Se è quindi al momento difficile aumentare i ricavi di natura commerciale, al Napoli allora non resta altra strada per non rischiare di uscire dal club nel lungo periodo: continuare a rimanere in Champions League e iniziare a vincere qualcosa.

            Non voglio parlare di calcio mercato perché avremo una estate intera per farlo, ma per raggiungere questi due obbiettivi è fondamentale che già da quest’anno vengano comprati campioni veri, già pronti. E non più solo giovani scommesse. C’è necessità di colmare il gap tecnico e di mentalità che ancora esiste con la Juve. E’ questo il vero cambio di mentalità che deve compiere la Società azzurra questa estate. Perché poi grazie al Mago Sarri tutto potrebbe accadere. Finanche il ritorno in città dello scudetto dopo trent’anni, a dispetto di altre realtà del calcio italiano che continueranno ad avere anche quest’anno fatturati più alti del Napoli, vedi Juve.

            Perché è pure vero che non sempre le squadre con i più alti fatturati vincono. Lo stesso Sarri ha detto che «i soldi fanno vincere, ma non è matematico perché ogni tanto una storia sfugge a questa logica». E chissà che quella storia che “ogni tanto sfugge” non sarà proprio quella del Napoli di Sarri..

          • a me fa piacere che voi che non riuscite neanche a far funzionare un condominio vogliate dare lezioni ad uno che ha preso una società fallita che nessuno ha voluto, l’ha portata in champions league, con una rosa da 500 milioni, volgiate insegnare voi con la 2 seconda elementare ha chi ha creato il miglior napoli della storia partendo da 0 in soli 12 anni chi bisogna comprare, un napoli ammirato in europa che deve subire gli attacchi camorristici niente di meno formulati dalla + importante rivista di finanza mondiale AZZURRISSIMO.IT niente di meno
            dai aspetta un attimo che mi rialzo da terra per le risate e ti mann a fank kool come meriti

          • Insiti pure dopo questa incredibile figura di ? appena fatta?
            I conti non li ho fatti io sono pubblici.

            “cmq sei un po’ ignorantello gli incassi sono una cosa i fatturati un’altra”

            Questa Perla da te sfornata me la conservero’ gelosamente.

            Ma perché fatturato e incassi non vuol dire la stessa cosa?
            Studia guurant!??

          • ma dai non puoi essere così ignorante da non sapere che quelle sono previsioni di bilancio e che il bilancio del 2017 si prenta tra 4 mesi minimo, dai dimmi che non sei serio

          • Effettivamente Sole 24 Bellinazzo e Calcio e Finanza so na band e sciem.
            Tra l’altro serve un mago per capire che in conto quest’anno ci sono le plusvalenze di Higuain Gabbiadini incassi champion’s ecc ecc ??

          • il sole 24 ore ha + volte indicato il napoli come modello per il calcio italiano, infatti è la prima squadra ad aver messo in pratica il fairplay finanziario in italia
            ma mettere un link di azzurrissimo.it mi sembra davvero da ignoranti

          • Ma che c’entra questo adesso?
            Azzurrissimo ha espresso solo in parere su una analisi fatta da Bellinazzo il sole 24 ore, Calcio e finanza, il Mattino.
            Fesso fermati che stai facendo solo figure di ?

          • guarda finchè fai la macchietta il ridicolo e dai ci può stare siamo a napoli e ne vediamo di tutti i colori, ma se dalla macchietta passi allo squallido, dal ridicolo al masochismo fossi in te mi preoccuperei

          • Ti ho portato prove fatti argomenti.
            Te l’avevo detto che rischiavi di fare brutte figure.
            Golfo se non sai lascia perdere certi argomenti è un consiglio

          • si ho fatto delle grandi figure di pupù complimenti sei davvero forte, quest’anno in lega pro il napoli lotterà per la retrocessione, sempre e quando i liquidatori del fallimento ce lo permetteranno, e in tutto questo delaurentis avrà portato centinaia di milioni all’estero, che sfortuna

          • Sta azz e matematica! !?? ?

          • scarz no sto proprio a 0, figurati pensavo che il napoli rispettasse le regole del fairplay e giocasse la champions, men male che mi hai aperto gli occhi , come mai potrò ringraziarti

          • ho trovato come ringraziarti metterò un like a azzurrissimo .it
            va bene?

          • Non ci perdere tempo, sono su internet da 25 anni, ho conosciuto legioni di idio*i, e lui è il primo che ho bloccato. Purtroppo con i troll puoi averci a che fare, con chi la pensa diversamente da te idem, con gli irragionevoli pure, con i senza cervello puoi provarci, ma con chi ripete a memoria gli stessi concetti che pare di avere un muro davanti non ne vale la pena, a meno che tu non faccia l’assistente sociale di mestiere.

          • lo so figurati però ti giuro mi sta facendo schiattare dalle risate

          • È arrivato l’altro smentito a limone di pochi giorni fa “esperto” di bilanci.??

          • ma davvero vuoi attaccare sul piano economico la società + virtuosa del campionato di serie A? di finchè parli di acquisti mentalità l’aria fritta e dai ci sta, figurati ognuno ha la testa che ha, ma portare lo scontro su un terreno che oltre non conoscere, ti è ostile sotto ogni aspetto francamente diventi troppo una barzelletta

          • Ti metto spade e mi rispondi a coppe.
            Ti stai incartando??

          • mi sento proprio sopraffatto dai tuoi argomenti, il bilancio del napoli a giugno, il disastro della gestione del club sotto gli occhi di tutti, una squadra con le pezze al cool ecc ecc, è vero non posso proprio controbattere soprattutto perchè sono a terra dalle risate

          • Ma leggi almeno fatti un po’ di cultura.
            Non scrivere solo di pancia da innamorato folle di Adl!??

          • il pappone è l’ammore mio, e i soldi non li deve cacciare perchè dobbiamo fuggire all’estero con i soldi tuoi

          • possibile che non sai che gli incassi sono i proventi del san paolo? poi ci sono diritti e tante altre cose che vengono a formare in generale il fatturato LORDO

          • Leggi studia è tutto scritto gurant!??

          • Eccoti accontentato.
            Figura di ? anche per te??

        • sei andato in crisi? hai finito le bugie? fai con calma non ti preoccupare

        • per il prossimo nick ti suggerisco NarBellIno una sintesi dei tuoi grandi presidenti quelli che ridussero il napoli a polvere

  6. Gallo però pure tu.
    Era un periodo che si erano placati i rapporti tra papponisti e antipapponisti grazie soprattutto agli ottimi risultati sportivi del Napoli.
    E vai a sfruculiare la mazzarella di S. Giuseppe con questi articoli.
    E vabbè, ricominciamo daccapo.
    Speriamo che il campionato riprenda al più presto col Napoli sempre più spettacolare che ci porterà a riparlare di calcio e non di Guelfi e Ghibellini.

    • secondo me stanno giocando d’anticipo a volte prevenire è meglio che curare,

  7. Per carità, tutto vero e tutto giusto, ma scrivere un articolo sull’argomento invece che postarne uno vecchio di un anno per fare qualche altro click no eh? Vi pesa proprio il cervello in questi giorni.

    • la cosa incredibile è che ci sono sotto i commenti di 9 mesi fa e io sto pure rispondendo, me ne sono appena accorto 🙁

      • Ahahah all’inizio aveva fregato anche me, poi ho notato il “9 mesi fa” nei commenti e mi sono chiesto se non fossi finito in un vortice spaziotemporale XD

        • c’era un commento di nove mesi fa che addirittura si lamentava dell’aumento dei prezzi degli abbonamenti di 10 anni fa e cui io risposto oggi, uamn ho distrutto il concetto lineare del tempo in pratica

      • Infatti. Mi sono insospettito quando ho visto nella discussione il “mitico” e scomparso DelCore 🙂

        • ciao willy purtroppo non è scomparso è diventato multiforme è mutato in numerosi profili cangianti ma sempre bubonici

  8. Non capisco perché non venga accettata una posizione intermedia, che troverebbe d’accordo il 90% dei tifosi e chiuderebbe questo discorso. Anzi, no, lo capisco 😀

  9. Vito Antonio Maria Romaniello 26 settembre 2016, 11:46

    I tifosi non sono persone razionali (me compreso).
    Se fossero razionali smetterebbero di interessarsi al calcio che è lo sport meno prevedibile e più soggetto alle “sviste” arbitrali ed alle combine.
    Non ci possiamo aspettare dai tifosi, quindi, discorsi che abbiano un senso da un punto di vista logico.

  10. Premesso che neanche a me sta simpatico Adl. Nessun essere umano con quell’aria da buffone , sparacazzate, supponente etc mi starebbe simpatico.
    Ed è dato OGGETTIVO che la società debba crescere attraverso uno stadio di proprietà, centro sportivo , giovanili etc, però è anche vero che il Napoli è una gran bella squadra. Che dopo Benitez abbiamo Sarri , che dopo Higuain abbiamo 7 giocatori di cui Zielinsky che per me già vale tutto.
    Che è troppo divertente guardare le partite del Napoli, e che voi, nonostante critiche anche giuste su mancata realizzazione di strutture di proprietà, state sempre, costantemente col fucile puntato contro tutto quello che non ci sta ancora.
    Guardare ciò che abbiamo può anche significare GODERSI CIÒ CHE SI HA, non accontentarsi.
    Mi piace molto seguire le discussioni di queste pagine. Mi piace perché siete spunto di riflessione.
    Ma a volte vi trovo ridondanti, sempre incazzati Adl ha detto, Adl non ha fatto…..ma pensate al Napoli, andate allo stadio per i calciatori e godetevi una grande squadra ! Io non vedo l’ora di vedere un’altra partita e di andare allo stadio, nonostante mi debba trattenere la pipi’ !
    Perché al di là di Adl e dello scudetto questo NAPOLI PER ME VALE TUTTO !!!

    • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 11:55

      Non è per niente oggettivo, anzi da qualche anno è considerato un minus per un’azienda italiana.

      • Giusto Ferdinando Palermo.
        Ma io insisto e vi invito tutti a godervi la squadra. Poi riapriremo il discorso stadio – strutture – caccia ‘e sord’ – a fine campionato.
        Per ora testa e cuore al Napoli.

      • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 14:45

        Non rispondo neanche più a chi replica “Aurelio ha detto” o “Aurelio non ha fatto”.Tuttavia le nebbie si stanno diradando,qualcuno scrive “niente sede…niente investimenti patrimoniali…niente strutturia societaria che non sia parentale”.Questi wannabe chairman vogliono insegnare imprenditoria e rimproverano Aurelio di non aver alzato mattoni e non aver assunto qualche centinaio di persone(magari amici degli amici).A questi aspiranti imprenditori residenti in qualche cratere lunare,evidentemente non è arrivata notizia della crisi del 2008 dovuta ad una bolla immobiliare.Come se dicessi ad un venditore di cocchi a Capo miseno di non girare più per le spiaggie,ma di aprire un negozio fronte mare.E di comprarlo,mica ti vuoi mettere in affitto!

        • Per quanto mi riguarda non voglio insegnare imprenditoria a nessuno…la crisi mica c’è solo a Napoli…anzi in questi frangenti una mente così geniale imprenditorialmente (capisci a me)…potrebbe approfittarne…il venditore di cocco non farebbe male ad aprire anche un banco fronte mare…allargherebbe anche la scelta del venduto…oltre al solo cocco..avendone la possibilità!…ma in generale io al Rigoletto contesto la perculaggine e la strafottenza nei confronti di chi vive questa città!!…poi “chiacchiere e tabacchiere e legn o Banc e Napul…non impegna!!!!”

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 15:42

            be’, squadra stabilmente ai vertici, rosa del valore di mezzo miliardo, secondo posto, champions… se per te sono chiacchiere allora mi arrendo. Quanto alla tabacchiere di legno fatti una passeggiata al centro Paradiso a Soccavo e capisci che quelle sì che sono tabacchiere di legno. Oggi contano solo i soldi a tozzabancone.

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 16:09

            Aggiungerei anche di fare una capatina ai campi di calcio di Marianella dove giocava la primavera di Ferlaino ,così ,per completezza e vedere cosa è rimasto di quel periodo aureo…

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 23:53

            Purtroppo sono proprietà immobiliari strumentali ad un’attività che fa una sola azienda, non hanno valore di mercato.

          • Raffaele Sannino 27 settembre 2016, 2:13

            A quanto mi risulta, a Soccavo e Marianella sono rimasti dei ruderi abbandonati al degrado.

          • Ferdinando Palermo 27 settembre 2016, 9:52

            Il curatore fallimentare non è riuscito a sbolognarli a nessuno. Le tabacchiere d’argento.

  11. Queste cose non valgono solo per il Napoli purtroppo valgono in tutta Italia.

    Nin si conosce il giocatore o il giocatore costa poco? Caccia i soldi!!!!!

    Il giocatore fa per e per ma é famoso (kondogbia)? Grande società

    É una cosa del tifoso che io non capirò mai.
    Ma vabbè…

    Io me le ricordo le critiche a Milik ee, non le dimentico come non dimentico i fischi della presentazione di marekiaro e lavezzi

  12. Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 0:55

    Credo che questo stralcio preso dalla gazzetta,debba far riflettere,visto che c’è chi non ne comprende il senso.Sono passati quasi 10 anni, oggi ci sarebbe qualcosa da rimproverare ad Aurelio se avesse promesso e non mantenuto.Parlava di una società solida,lo siamo.Diceva che non avrebbe cercato colpi ad effetto,mi pare che lo abbia fatto acquistando giovani forti e di prospettiva.Parlava di globalizzazione e oggi vediamo nel calcio sceicchi,oligarchi russi,americani ,cinesi,indonesiani.Infine ,cosa più importante,si prese cinque anni di tempo per portare il Napoli ai vertici del calcio italiano
    .Promessa mantenuta.Non ha mai illuso il popolo partenopeo ,chi pensava(e pensa ) questi slogan “Basta illusioni, fuori i milioni” ha le pigne in testa.Sicuramente non mi rappresentano.

    • A livello sportivo hai ragione.
      Per altro ha illuso ma non sempre per colpa sua.
      Parlava di:
      -Stadio (c’è ancora un tweet dove viene ancora perculatk)
      -centro sportivo di proprietà
      -scugnizzeria

      Tutte parole al vento.

      • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 11:57

        I piani aziendali cambiano ogni tre mesi, giustamente.

        • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 14:51

          Non camperò altri 50 anni,ma chi ci sarà,testimonierà che nel 2066 a Napoli e dintorni il nuovo stadio non sarà ancora costruito.Questi aspettano ogni alito che esce dalla bocca di Aurelio per scolpirlo nella pietra,come novelli Mosè sul monte Sinai.

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 15:12

            Rafe’ il deficit infrastrutturale è nazionale e a Napoli diventa il superdeficit. Qua l’ultima colata dell’altoforno di Bagnoli è stata la bellezza di 26 anni fa e vedi ora come sta: terreni sequestrati dalla magistrature, imprese che hanno fatto finta di bonificare, le poche e inutili opere realizzate totalmente abbandonate e vandalizzate, il parco dello sport chiuso dopo l’inaugurazione perché mentre lo costruivano hanno abboffato di amianto il terreno.

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 15:26

            Ferdinando,se hai tempo e voglia,perchè non spieghi al volgo che gli investimenti immobiliari ( a debito) non significano automaticamente crescita patrimoniale.Questi mi sa che sono rimasti agli anni 50.Potresti mandare una mail alla posta napolista e il direttore ci fa pure un articolo.

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 15:36

            lo farei volentieri ma poi inizierebbero gli sfottò sulla Silicon Valley. C’è bisogno di una firma autorevole, chiederò ad un mio amico docente universitario di economia e gli va di farlo.

          • Ferdinando se hai tempo manda anche una mail al Man United, all’Arsenal, al Bayern, al Real, al Barcellona, al Borussia, ecc. ecc., spiegandogli quanto sono fessi e retrogradi a possedere immobili di proprietà. Magari adotteranno anche loro il metodo rivoluzionario di Aurelio

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 20:27

            Il venditore di cocchi che va per le spiaggie di capo Miseno,i soldini che ha da parte li usa per comprare la materia prima,magari ne acquista tanti per avere uno sconto maggiore e ricavarne di più da una futura vendita.Non va certo in banca e accende un mutuo per acquistare un chiosco.Se hai capito la metafora,Aurelio è come un venditore di cocchi e se tu lo paragoni a quelle squadre sei in malafede.

          • E io che vado dicendo da anni? Che Aurelio è un venditore di cocchi! Anzi un bruscolinaro per la precisione. Siete voi (e Il Napolista in testa) che volete dargli il nobel per l’economia.

          • Raffaele Sannino 27 settembre 2016, 2:09

            Io non do nessun nobel,ma tengo presente che potrebbe fare come Preziosi (che si è venduto pure il marchio Genoa) e speculare veramente sul Napoli calcio.Nessuno lo obbliga a pagare 70 milioni di monte ingaggi,con un quinto di quei soldi potrebbe allestire una squadra con cui lottare per la salvezza e mettersi il resto in tasca.E toglierci il giocattolo dalle mani.Medita,medita….

          • Ferdinando Palermo 27 settembre 2016, 0:05

            C’è il piccolo particolare che quelle squadre lì non stanno in Italia: altre leggi, altro fisco, altre amministrazioni locali, altri introiti. Insomma, tutta ‘n ata storia.
            Ma soprattutto sono società storiche, seguite in tutto il mondo che giustamente patrimonializzano mezzi di produzione del core business che hanno acquisito con decenni di successi. Tutto il resto (cartellini, brand, tifosi) già ce l’hanno.

          • Ma andiamo su anche un dinosauro come Ferlaino aveva capito che una società doveva avere patrimonio e proprietà immobiliari per crescere e mettersi a certi livelli e ci era arrivato 30 anni dopo che a Milano costruirono Milanello. Poi ho citato quelle società famose perché immagino e spero che il Napoli aspiri a quei modelli ti potevo citare il Novara, il Chievo, il Catania, l’Atalanta, ecc. che hanno centri sportivi di proprietà e patrimoni immobiliari. Ma insomma dopo 12 anni ancora start-up è patetico Aurelio sarebbe già stato cacciato a calci nel sedere dalla silicon valley non facciamo ridere. Il Napoli in queste condizioni non può crescere più anzi se continua a perdere seguito di tifosi con la politica da criaturiello del presidentissimo arretrerà anche, ci vogliono investimenti o nuovi ingressi in società altrimenti si continuerà a galleggiare col 4°/5° fatturato di 110 milioni che fanno 130 se vai in champions e qualche plusvalenza.

          • Ferdinando Palermo 27 settembre 2016, 9:48

            Delco’ stai parlando in mano a Pappagone.

          • Raffaele Sannino 27 settembre 2016, 10:18

            io te l’ho detto che questi stanno ancora agli anni 50.Il mattone non è più un bene rifugio.Chissà in quale remota galassia si trovava il Delcore,quando è scoppiata la bolla del “real estate”

          • ma è davvero così difficile da capire che avere un immobile è un vantaggio solo se non ti pesa sul bilancio + di un affitto, per me solo una persona in mala fede può dire stupidaggine di queste dimensioni, perchè tante società macchinari, vetture, camion ecc ecc non le comprano ma le affittano? perchè sono dei papponi? prima di tutto c’è la viabilità di un’operazione, la sede o un milanello lo fai se ti serve e ti conviene economicamente, se non ti serve che lo fai a fare? la juve ha fatto lo stadio perchè gli hanno regalato i terreni, allora si che conviene soprattutto quando i tifosi fanno una grande sottoscrizione per aiutare a comprare, delcò, ma tu hai mai cacciato anche solo 1 euro per il napoli? mi sa di no anzi ne sono sicuro, perchè chi come me ed altri per decine d’anni hanno avuto l’abbonamento e pagato e pagano sul serio, non hanno le tue pretese, magari ci sono quelli che s’incazzano quest’anno e dicono ma come io pago l’abbonamento e alla fine conviene comprare i biglietti? ma è anche chiaro che per copa della gente come te lo stadio è sempre + vuoto e pur di dare supporto alla squadra la società ha stracciato i prezzi. Prima di galleggiare ci devi arrivare a quei fatturati e i fatturati del napoli sono sempre in crescita, non puoi dire tutte ste bugie, perchè quando arrivò Adl il fatturato era 0 e oggi è oltre i 100 milioni, trovami una società che in 8 anni da 0 è arrivata a 100 milioni. Napoli è una realtà piccola rispetto a 30 società in europa e considerando i fatturati che fa e la gente come te possiamo affermare che siamo difronte ad un miracolo, se poi si pensa che a napoli nessuna società ha questa solidità, questa crescita, questa trasparenza allora dobbiamo inventare un aggettivo nuovo. Tu fai parte di quella gente che cerca di infangare e distruggere per ovvi interessi, vorreste ripetere le splendide esperienze di 20 anni fa e ridurre in cenere il napoli, ma vedi succeda quel che succeda, Adl ha una gestione economica per cui i vostri metodi da gentiluomini non funzioneranno, volete il napoli cacciate i soldi e non pochi

          • Senza investimenti mirati per aumentare il fatturato in futuro rischiamo di fare 3 passi indietro

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 23:46

            Ma mo’ che è finita l’estate e il cocco non si vende più, come appari la giornata? Per le castagne è presto ancora, che ne dici dei coppetielli di pere e musso?

          • Embè? Ma i soldi del Pappa dove stanno? Porti prima un progetto credibile (non una bieca speculazione edilizia e commerciale) e coperto finanziariamente e poi DOPO SEMMAI si potrà lamentare della burocrazia, della camorra, della monnezza, delle buche, delle cavallette, dei terremoti e delle inondazioni. e dei meteoriti che cascano.

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 20:14

            Bei tempi quando i presidenti si chiamavano Massimino e chiedevano al direttore sportivo di comprargli “l’amalgama”.Oggi ,a quanto pare,devono essere anche dei “palazzinari”.

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 23:49

            Questo è il sistema che usi tu: prima ti procuri un secchio blu e qualche cocco sereticcio, poi provi a farti Torregaveta per abbuscare qualcosa di spicci. E se va male, pazienza.

          • e i tuoi? dove sono? ci dici gli abbonamenti che hai fatto?

          • In più tieni presente che quest’anno NONOSTANTE UN FATTURATO RECORD.. PIÙ DI 300 MIL …
            cI comprerà i soliti colli de azzo.

        • Carlo Beccaria 28 giugno 2017, 15:54

          Ma nessuno di questi si realizza. piani aziendali o parole al vento? ?

          • Domenico Lellis 28 giugno 2017, 17:56

            Leggo con interesse questo thread, e noto che ad alcuni sfugge un concetto di base: gli asset immobiliari – se ben gestiti – producono reddito, ed il concetto e’ che grazie a tutto cio’ che sta intorno allo stadio (centri commerciali, hotel, ristoranti, parcheggi, etc….) consente la generazione di un flusso di cassa che riduce la dipendenza mefitica dai ricavi delle TV, ed apre anche a concetti un po’ piu’ moderni (giusto un filino….) sulla gestione della societa’. Una squadra di calcio che fattura 200m e’ una media azienda e come tale andrebbe gestita: con strutture societarie, deleghe decisionali, professionisti, e cosi’ via. ADL arriva da un settore – quello cinematografico – dove tutto e’ “pronta cassa”: sul set, si affitta tutto, dalle comparse agli impianti di illuminazione……. gli manca proprio nel DNA la cultura di “asset produttivi”. Poco male: ha portato il Napoli in alto, ma ho l’impressione che sia arrivato un po’ al limite: x poter fare un vero salto di qualita’, e portare il fatturato stabilmente sui 300/350m, c’e’ bisogno di impianto di proprieta’ (con tutto cio’ che comporta, senza necessariamente dover sviluppare le stesse cubature di Shangai…….), di sfruttamento del marchio come si deve nei paesi asiatici, di strategie di marketing volte a questo (scuole calcio in Asia, etc). Aziendalmente parlando, stiamo al mesozoico: ma e’ in buona compagni, visto che il famoso “capitalismo familiare” italiano e’ agonizzante, ed i padri padroni non fanno altro che portare le aziende medio – piccole alla malora…..spero non succeda anche per la SSCN

          • Carlo Beccaria 29 giugno 2017, 7:48

            Sono d’accordo con te.

          • Carlo Beccaria 29 giugno 2017, 7:47

            Quindi piani che cambiano ogni tre mesi si riferiscono alla serie in cui giocare?

      • Faccio lo stadio a Caserta, al Vomero, rifaccio il San Paolo, copiero’ il modello Barcellona, costruiro’ la scugnizzeria, voglio vincere lo scudetto.
        Ma mi faccia il piacere!

  13. Domenico Spinella 25 settembre 2016, 23:54

    È un grande presidente alla faccia di chi contesta!

  14. Azz abbonamenti rincari dal 60 all’87.5% come dire “a primma trasetura guardateve ‘e sacche”! Poi bellissima : “Se non cambia torno al cinema” hehe avrebbe dovuto tornare nella melma (leggi : settore in grande crisi) da dove veniva

    • Giuseppe Ballirano 25 settembre 2016, 23:44

      ah già perchè col napoli ha guadagnato 18 milioni di euro in 10 anni (il famoso stipendio del direttivo della società)! una fortuna immensa!!!

      • Antonio Baiano 26 settembre 2016, 9:38

        Sarebbe “bello” vedere una versione parallela del Napoli con DeLa che torna al cinema, come chiede gente come questa, e cede la società a qualche “imprenditore” che rapidamente la porta al disastro…ma francamente preferisco rimanere nell’ignoranza!

        • E perchè mai l’ipotetico “altro” imprenditore avrebbe dovuto portarci al disastro come affermi con tanta sicumera? Il Napoli ha il 4°/5° fatturato della serie A mica perché c’è ADL, lo avrebbe avuto anche se ci fosse stato Er Mutanda come presidente.

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 11:58

            Il quinto fatturato della serie A? E sticazzi!

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 12:00

            Come avesse detto la quinta miniera di diamanti al mondo.

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 14:29

            …o il quinto giacimento petrolifero mondiale.

          • er mutanda..è quello che ti meriteresti!

          • Ah certo, in effetti chiunque può venire a fare il presidente di una squadra di serie A e fare il 5° fatturato! Anzi, con er Mutanda avrebbe il 1° fatturato…stiamo scherzando?

          • Non hai capito. De Laurentiis non ha portato il Napoli ad avere il 4°/5° fatturato (come avrebbe mai potuto?), tra l’altro fermo dal 2008. il Napoli ha il 4°/5° fatturato già in partenza a prescindere da chi sia il presidente, per il bacino d’utenza (quindi NOI tifosi).

          • e chi lo ha portato ? chi ha preso una società fallita perchè non l’avete presa voi signori “napoletani”? sei così nel torto che anche un bambino di 1 anno ti farebbe fare figuracce

          • delco lo abbiamo visto i tuoi presidenti dove ci hanno portato, fallimento e cenere

  15. Ottimo lassativo.
    Lo rileggerò in caso di bisogno.

  16. “Se non cambia torno al cinema”…a me sembra che il calcio italiano sia sempre lo stesso..anzi peggio.Bisognerebbe farla questa domanda al Rigoletto:…come mai non torna al cinema?…P.S….Napolista il senso di questo articolo?

    • Giuseppe Ballirano 25 settembre 2016, 23:39

      perchè forse ha capito che con il napoli può fare bene, migliorarlo e fare i soldi. va bene così? sto interpretando bene il tuo retro pensiero? ok. a questo punto, cosa contesti?

      • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 0:33

        La contestazione è a priori,perchè è sul piano personale.Non cercare risposte che non ti può dare.

        • Giuseppe Ballirano 26 settembre 2016, 0:43

          appunto, la tua contestazione è sul piano personale. Abbiamo trovato il senso del tuo commento: il tuo tornaconto. Ora il senso di questo articolo, mal che vada, può essere uguale al tuo.

        • Il Rigoletto non mi ne fratello e ne padre…dire che quando ci ha preso eravamo nella merda..professandosi chissà quale grande imprenditore…con i soldi di una passione nostra…non mi sta bene!!!…e lo contesto!…perché non dovrei ?…questa e una competizione a vincere non a stare stabilente con i conti in regola…2 coppe Italia ed una supercoppa sono poco per permettersi insulti e cafonerie da sopportare!!!…anche il Chievo ed l’udibrdr hanno i conti in regola…ma Io non voglio un Napoli così!!!se non gli Aggrada a Rigoletto questo mondo tornasse dal suo…dai Pitt?Jolie?Pacino?De Niro?…scusate…volevo dire Verdone De Sicaed il bauscia pelato milanese!

          • Antonio Baiano 26 settembre 2016, 8:23

            Non vuoi un Napoli così? e come lo vuoi? raccontaci, raccontaci il tuo sogno…

          • Napoli inteso come società…in 10anni non è cresciuta di patrimonio…niente sede…niente investimenti patrimoniali…niente strutturia societaria che non sia parentale…niente crescita settore giovanile…un presidente che invece di capire la realtà ed il contesto sociale…aizza i propri e suoi sostenitori!!!..vuole una città genuflessa al Dio Rigoletto soltanto per averci preso da un fallimento..fallimento tra l’altro non per colpa di una città che ha amato ama ed amerà sempre la squadra…dobbiamo subire la sua supponenza e strafottenza….e tutto questo si riversa anche sulla squadra…perché i soldi non vengono dal suo patrimonio …non è il mecenate…e nemmeno sto grande genio degli affari…visto che anche nel suo “mondo”..non mi sembra che abbia vinto champions e scudetti(OSCAR)..quindi per come la vedo io dovrebbe decantare giornalmente Napoli ed i napoletani!

          • Antonio Baiano 26 settembre 2016, 9:34

            che noia…a gente come te non andrà mai bene niente, o magari per te il top è Ferlaino che è uno dei maggiori responsabili del fallimento della società.
            Di grazia, sai indicarmi un imprenditore o qualcuno in grado di sostituirlo? Vuoi i cinesi, i filippini o i tailandesi? Non è che a me De La stia simpatico e posso concordare sulla pessima capacità relazionale, ma forse a gente come te piace il presidente populista che esalta i tifosi con le parole e qualche sceneggiata ma poi provoca il disastro della società. Non te ne importa che la società stia a posto con i conti? va bene, allora torniamo pure al fallimento, evidentemente la vostra dimensione è la serie C. Il paragone con Chievo e Udinese è semplicemente ridicolo. Poi ovviamente sminuire coppe Italia e Supercoppa è tipico di quelli come te che vonn’ o scudett’ perchè amma vincer’ o scudett’, perchè meritiamo di più, in base ad una non precisa legge divina che vede i napoletani al centro di un disegno universale.
            Infrastrutture, investimenti patrimoniali? intanto è sotto gli occhi di tutti la difficoltà a fare qualsiasi cosa a Napoli grazie soprattutto a questa meravigliosa classe politica; come immaginavo nemmeno i lavori più basilari sono partiti. Guarda anche le difficoltà di Pallotta a Roma che adesso si sta stufando. Ripeto: CHE NOIA, voi non sarete mai contenti.

          • Ma noioso sarai tu che ti crogioli nel nulla de laurentiano!…ben vengano i cinesi gli arabi o anche gli africani se possono migliorare Napoli o il Napoli..ma non ho capito solo perché siamo abituati al niente dobbiamo sempre accontentarci o mettere a faccia n terr?..io mi sono rotto di un presidente che rompe sempre le ??…al tifoso del Napoli…che,ripeto,o fa campa’!…e’come se vai dal parcheggiatore con na macchina scassata,gli dai 2 euro e lui si lamenta pure che te la deve guardare perché è scassata e ti dice tanto chi sa fott!…non è perché sono napoletano e vivo in una realtà diversa da tante altre città maggia sta!…parli come quelli che criticano e odiano napoli…con stereopati …a munnezza sta da tutte le parti non solo a Napoli….come il Rigoletto e tanti come te non mancano di sottolinearlo!…io contesto de Lamentis perché da Napoli prende tanto e rende poco…in primis l’educazione ed il rispetto…Non so quanti anni hai …ma quando Ferlaino ti ha fatto vincere gli unici 2 scudetti…ti sei preoccupato di un eventuale fallimento!!!???…

          • Giuseppe Ballirano 26 settembre 2016, 16:57

            Scusami ma credo davvero tu rappresenti quasi tutto quello che in un tifoso napoletano andrebbe cambiato. Non ne azzecchi una.
            -Il tifoso del Napoli u fa campa? I numeri dicono altro soprattutto se rapportati a quelli di altre società.
            -Il Presidente ti rompe le palle? racchiudi esattamente l’essere permaloso, sentirsi vittima, parte lesa, di una certa parte del tifo napoletano. Sentimenti che andrebbero scrollalti di dosso per poter vedere le cose chiaramente e poter crescere..
            – Prende tanto e rende poco? sei anche quello che non sa valutare, parli senza informarti. Dici cose false perchè in numeri ti smentiscono. Quindi o non li conosci, o non li sai interpretare. Ergo ignori.
            – Quando Ferlaino… e i due scudetti, ti sei preoccupato di fallire? per la serie “le cose vanno bene, chi se ne frega del resto?” ovvero zero progettualità. Pensi all’uovo oggi senza contare che è la gallina che ti darà a campare ora e per sempre.
            Peggio di così è difficile.

          • Scusami ma per caso sono venuto nel tuo studio a farmi psicanalizzare?quello che non va nel tifoso napoletano?…e chi sei ?un novello Freud?…psicanalizza l’ego del Rigoletto!!!…Percepisce lui lauto compenso dalla società…sono rancoroso?mi fai ridere…sono incazzato che è’diverso…per come parla e offende…sputa nel piatto dove mangia….quali sarebbero i numeri che ignoro?…di suo che ci mette?…il fallimento e la gallina oggi è l’uovo domani?..non sapevo che essere tifosi implica anche conoscenze occulte per prevedere il futuro!…Del domani non v’è’ certezza….riempirsi la bocca con false moralità fa comodo…Il rischio di impresa dov’è ?…il fatto è …che Rigoletto ha il suo bel tornaconto…con pochi rischi e poche spese!…

          • Giuseppe Ballirano 26 settembre 2016, 17:49

            Per definirti permaloso non è che ci vuole molto leggendoti, la Psicanalisi è un’altra cosa. Ammesso che abbia il suo tornaconto bisogna dire che alla luce di tutto il Napoli non sta messo così male o sbaglio? i risultati sono i migliori della storia 90 ennale del napoli, o sbaglio ancora?
            Per quanto riguarda i numeri basta che fai un giro su internet: non siamo la tifoseria che riempie di più lo stadio, non siamo la tifoseria che spende di più in gadget e altri prodotti, non siamo la tifoseria che fa più abbonamenti alla pay per view. ne ma sti soldi dei tifosi tu dove li vedi?? e se pure fosse, dove e quando Dela non ha speso quello che aveva a disposizione?? i bilanci li sai leggere? io si e quelli del napoli li ho studiati tutti e non mi risulta Dela si sia intascato qualcosa al di fuori dei 18 milioni negli ultimi 10 anni per il direttivo (famiglia). Detto questo cosa hai da ridire? cosa?? nn conosci, parli e parli pure male.
            Si può essere tifosi in tanti modi, il tuo per me è totalmente sbagliato.

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 18:14

            Quando si comprano i Fideleff,gli Hoffer,i Chavez ,i Navarro… e non vanno bene,quello non è rischio d’impresa?

          • Ma tu sai indicarmi una tifoseria che adora il proprio presidente? Da che calcio è calcio il presidente è sempre stato schifato dai tifosi (in particolare dagli ultras poi). Ferlaino ai tempi degli scudetti e delle coppe era schifato tanto quanto nei giorni dei debiti e del fallimento ma non c’è mai stata nessuna campagna mediatica per riabilitarlo o renderlo “digeribile” alla piazza. Solo a Napoli, questa si la vera anomalia, abbiamo una stampa che sollecita i tifosi a vasà mmocc al presidente. Solo a Napoli abbiamo una stampa che si chiede tutti i giorni disperatamente “ma perchè non lo amano?”, “ma come si fa a non amarlo?”, solo a Napoli abbiamo una stampa che non prende posizione sull’assurdo dei 40 euro per le curve e addirittura regge il gioco del taglieggiatore.

          • Raffaele Sannino 26 settembre 2016, 11:10

            Fossi io il presidente sai cosa farei?Comincerei con il vendere tutti i migliori,raggranellando almeno 200 milioni che mi metterei in saccoccia.Ci pagherei le tasse ovvio,ma vuoi mettere lo sfizio di far capire a certi testoni cosa significa lucrare sul napoli?Prenderei per l’anno prossimo calciatori a fine carriera per dare un minimo di esperienza alla squadra e una infornata di ragazzini (magari qualcuno si valorizza e l’anno succesivo lo vendo con plusvalenza).Il progetto consisterebbe nel vivacchiare negli ultimi posti della serie A per continuare a prendere i diritti Tv con un monte ingaggio bassissimo e mettermi tutto quello che avanza nelle tasche.Nel frattempo comincerei ad indebitare la SSCN e mettermi altri soldi in tasca.Alla prima retrocessione,profilo ancora più basso con una squadra che lotti per non retrocedere e nel contempo continuerei ad indebitare la società(tenendo sempre i miei guadagni).Dopo una decina d’anni di questo sperpetuo,arrivati in lega pro, e aver accumulato un paio di centinaia di milioni di debiti(che mi sarei messo in tasca),porterei i libri in tribunale e farei tornare tutto come era nel 2004.Finalmente lascerei il napoli ai napoletani e li spernacchierei pure….

          • un piano perfetto!

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 11:52

            Io avrei fatto proprio così, ADL è fesso, vuole essere amato da quattro mellonari mezzi camorristielli. Aridatece Gaucci!

          • Cammorista sarai tu!!!…io esprimo un mio pensiero senza offenderti…fai lo stesso!grazie!

          • Ferdinando Palermo 26 settembre 2016, 13:41

            Non ho il piacere di conoscerti

          • Domenico Lellis 29 giugno 2017, 8:58

            Posso essere d’accordo su tutto, ma x cortesia sulla storia dello stadio mettiamo un pietoso velo
            Se le cose si vogliono fare x davvero, si fanno: semplicemente, “vedere denaro, dare cammello”
            Se invece si vuole una concessione 99nnale quasi “a gratis”, mi incazzo anch’io, pur non standomi affatto simpatico DeMa (anzi !!)
            Storia che fa cascare le palle, quella del San Paolo
            Ma non esiste solo quello: con sold veri, lo stadio si fa anche da altre parti
            Ma ho l’impressione che non ci sia la volonta’ di fare “questo” tipo di investimenti, che attrarrebbero partner di capitale e finanziamenti
            Credo sia un problema culturale del personaggio
            Poco male: ma certamente in questo modo la crescita e’ “cappata”
            Ossia, piu’ di questo sara’ molto difficile fare
            Va gia’bene cosi’ ?
            Chiaro che va bene anche cosi’……. ma…….
            Per crescere bisogna essere sempre ambiziosi, sempre

          • Giuseppe Ballirano 26 settembre 2016, 16:47

            Ma lui lo fa, lo ha sempre fatto. parla sempre di un popolo importante e con tante qualità ma poi parla anche dei “difetti” delle cose che non vanno. Lo fa con gusto discutibile e posso essere d’accordo ma non fino al punto di disconoscerlo. la forma è anche un dettaglio, è il contenuto quello che conta. Non per te evidentemente.

          • Giuseppe Ballirano 26 settembre 2016, 16:45

            Ma tu puoi contestare quanto e come vuoi , qui si discute piuttosto se è giusto. Io penso che i 15 anni di gestione Dela sono stati i migliori in media e consecutivi dei 90 anni di storia del napoli. Anzi nn lo penso io, lo dicono in numeri. Mo tu prima dovresti essere onesto e dare adito a numeri inconfutabili e poi Del ati può stare antipatico quanto pare fermo restando che noi con Dela non ci dobbiamo andare a mangiare nessuna pizza ne a bere una birra. o no?

    • caccia i soldi compra la società e vedi come se ne va, e già lui ha creato l’impresa l’ha portata ai vertici e tu te la vuoi pappare aggratis, ma sapete la polvere che ancora dovete mangiare schizzetti di pupù da bagni pubblici? siete proprio bellill tu, delcore e quella massa putrida dietro agli striscioni, cacciate i soldi papponcielli

    • Compra tu il Napoli. Vogliamo vedere il tuo piano industriale….

Comments are closed.