L’Italia per l’allungo verso Brasile 2014

La nazionale di Prandelli (20 vittorie, 14 pareggi, 10 sconfitte) riprende il cammino verso il Mondiale dell’anno prossimo in Brasile. Qui la Bulgaria e la Repubblica ceca, qui si salta. Sono le nazionali all’inseguimento degli azzurri nel Gruppo B delle qualificazioni europee. Di venerdì contro la Bulgaria a Palermo, martedì la Repubblica ceca a Torino.
Gli azzurri hanno già giocato in trasferta contro i bulgari (2-2) e i ceki (0-0). La Bulgaria è 4 punti dietro l’Italia, la Repubblica ceca a cinque. Fare l’en-plein in queste due gare significherebbe acquistare già il biglietto per il Brasile, qualificazione matematica in tasca.
Si gioca con l’annuncio di Prandelli che lascerà dopo la spedizione brasiliana. Allegri potrebbe essere il suo sostituto.
Per i due match di Palermo e Torino, tre giovani tra i convocati: Insigne (22 anni, Napoli), Verratti (20, Paris Saint Germain), Florenzi (22, Roma). Balotelli, Osvaldo e Montolivo salteranno per squalifica il confronto contro la Bulgaria. Indisponibile Barzagli, nella difesa a quattro ci sono sugli esterni Abate (e non Maggio) e Antonelli, due juventini al centro, Bonucci e Chiellini. Prandelli sembra orientato per un 4-3-2-1. Unica punta Gilardino, sulle fasce Candreva e Giaccherini. In mezzo al campo De Rossi, Pirlo e Thiago Motta (a sorpresa). In porta Buffon.
Sono otto gli azzurri che giocarono mirabilmente contro la Spagna (eliminati ai rigori) all’ultima Confederations Cup. Anche allora Gilardino unica punta.
I bulgari non hanno mai vinto in Italia. Giocano per il secondo posto di qualificazione con la Repubblica ceca a un punto. Sperano di strappare a Palermo un pari di orgoglio e battaglia. La maggior parte dei nazionali gioca in patria. Il portiere Mihaylov (1,94) è appena giunto al Verona dal Twente. Giocano in Inghilterra il difensore destro Manolev (Fulham) e l’esterno destro di centrocampo Tonev (Aston Villa). La Bulgaria si attesterà su un 4-4-2 rude. In attacco il giovane Popov, 25 anni, e l’anziano Gargorov, 32, secondo le previsioni.
La partita è tutta in mano agli azzurri che non possono fallire. Il successo pieno rimanderebbe indietro la Bulgaria di 7 punti. Insigne parte dalla panchina, ma sarà possibile vederlo in campo se l’Italia troverà difficoltà a sfondare.
MIMMO CARRATELLI

QUALIFICAZIONI MONDIALI. Gruppo B.
Venerdì 6: Italia-Bulgaria, Malta-Danimarca, Repubblica ceca-Armenia.
CLASSIFICA: Italia 14 punti; Bulgaria 10; Repubblica ceca 9; Armenia e Danimarca 6; Malta 3.
PROSSIMO TURNO. Martedì 10: Italia-Repubblica ceca, Malta-Bulgaria, Armenia-Danimarca.

ilnapolista © riproduzione riservata