Bayer, Bordeaux e Olympiacos amichevoli azzurre

michevolmente. Ma comunque con il prestigio di un tris internazionale: sarà un crescendo, il programma estivo del Napoli. Dai dilettanti del Trentino, che faranno da sparring partner in occasione della prima uscita stagionale nel pieno del ritiro di Dimaro, fino alla Juventus di Pechino. E, in mezzo, francesi e tedeschi; e poi greci. Nell’ordine: Bordeaux, Bayer Leverkusen e Olympiacos. Sono questi gli avversari più accreditati del momento per le prime amichevoli estive degli azzurri al San Paolo.

L’ESORDIO – E allora, qualche dettaglio. I primi, per la verità, trapelati nell’ambito dell’organizzazione tecnica, della pianificazione e della preparazione dei primi passi verso la nuova stagione: dopo il ritiro di Dimaro, anzi pochi giorni dopo il rientro a Napoli, sarà una tra il Bordeaux e il Bayer, il club di cui è direttore Rudy Voeller, l’avversaria dell’esordio al San Paolo. La nuova squadra, quella del dopo Lavezzi, quella senza il Cavani olimpico impegnato ai Giochi di Londra e magari rinforzata da qualche nuovo acquisto.

IL PERIODO – Le trattative sono ancora in essere. In pieno svolgimento. Non sono ancora concluse ma sono comunque in stato avanzato: restano da definire una serie di aspetti, alcuni dettagli, prima di procedere con l’ufficializzazione delle date: di certo, due delle partite saranno giocate prima che la squadra voli in Cina per cominciare a preparare la gara dell’11 agosto con la Juve in Supercoppa. A suo tempo. Innanzitutto, gli avversari di fine luglio e al massimo inizio agosto: perché sia il Bordeaux, sia il Bayer Leverkusen sarebbero comunque sfidati nel periodo compreso tra il 26, ovvero alla ripresa della preparazione a Castelvolturno dopo il rientro dal Trentino, e i primi giorni di agosto.

SUGGESTIONI CINESI – Molto, insomma, dipende dalla data di partenza per la Cina, perché nelle intenzioni del Napoli dovrebbe andare in scena anche una sorta di mini tournée, in vista della grande sfida di Pechino con la Juve. Un tour con una o più partite, magari un quadrangolare, da organizzare probabilmente a Canton qualche giorno prima della partita con i bianconeri: il programma sarà confermato prossimamente, magari dopo il sopralluogo a Pechino, utile a toccare con mano le strutture e anche le abitudini, previsto e organizzato dalla Lega insieme con i due club coinvolti. Per il Napoli partiranno il team manager, Giuseppe Santoro, e il preparatore atletico, Giuseppe Pondrelli: il viaggio andrà in scena prima del raduno, in programma il 9 luglio a Castelvolturno con le prime visite mediche e i primi test atletici coordinati dal trio medico azzurro, De Nicola-D’Andrea-Canonico.

AGOSTO AZZURRO – Dopo la passerella al Nido d’Uccello, e dunque dopo il primo impegno ufficiale, nuove amichevoli di preparazione al campionato e alla stagione di Europa League, che per il Napoli prenderà il via direttamente a settembre con la fase a gruppi: dopo il rientro da Pechino, in calendario il 12 agosto, il primo avversario al momento più accreditato è l’Olympiacos allenato da Leonardo Jardim.

ilnapolista © riproduzione riservata