Mazzarri: Juve favorita, Lavezzi in gran forma

«La Juventus ha più esperienza e ha meno pressione perchè arriva dalla vittoria del campionato, ma noi vogliamo superare il nostro avversario. Loro partono favoriti, perchè hanno svolto un lavoro importante, sia a livello di lavoro sul campo che societario». E’ sereno ma consapevole delle difficoltà che troverà domani sera il Napoli nella finale di Coppa Italia: «Siamo orgogliosi di giocare questa partita. In occasioni così ad un allenatore non serve caricare il gruppo. I ragazzi conoscono l’importanza dell’evento e sono pronti psicologicamente all’incontro. La Juve è un grande avversario che ha anche cambiato modulo quando ci ha affrontato, utilizzando lo stesso schema nostro. Questo ci rende orgogliosi perchè significa che tatticamente abbiamo realizzato cose importanti in questa stagione. Quest’anno abbiamo disputato una grandissima Champions e sono certo che se non avessimo gareggiato su due fronti oggi avremmo oltre dieci punti in più in campionato».

TANTA FAME – Mazzarri ha visto una squadra molto carica: «Sarà una sfida bellissima, credo che gli stimoli siano gli stessi da entrambe le parti. Non so chi avrà più fame, ma sono certo che ragazzi farebbero qualsiasi cosa per superare l’avversario. Sicuramente la Juventus ha giocatori più esperti ed avrà meno pressione avendo raggiunto il grande traguardo dello scudetto, per noi invece è un evento. Loro sono favoriti perchè hanno fatto un lavoro importante sia in campo che in sede di mercato. Io sono fiducioso e spero che i ragazzi siano adrenalinici ma non tesi. Per noi dovrà essere una finale bella da giocare che può coronare alla grande un triennio di ottimi risultati. Ma il risultato finale che non cambierà gli scenari futuri. Saremmo in ogni caso contenti di essere arrivati a questa sfida».

LA FORMAZIONE CON LAVEZZI – Non si sbilancia sull’undici che scenderà in campo domani, ma la formazione sembra fatta: «Non credo ci siamo particolari stravolgimenti, anche perchè ho scelte obbligate a centrocampo. In avanti Lavezzi ha lavorato benissimo in settimana e lo trovo in gran forma».

IL PRECEDENTE – Per Mazzarri è la seconda finale di Coppa Italia: «La prima l’ho persa ai rigori e conservo ancora tanta amarezza. Ma adesso ho fatto tanta strada e vivo con maggiore serenità questa sfida. E’ già una soddisfazione ed un orgoglio giocare una finale».

DEL PIERO DA TEMERE – Dal tecnico azzurro omaggio a Del Piero: «E’ un campione di elevatissimo spessore, ha saputo fare la differenza in ogni momento della sua carriera ed è stato prezioso e fondamentale per la fiducia che è sempre riuscito a conferire ai compagni».

TRAGEDIA DI BRINDISI – Infine un pensiero commosso alla tragedia di Brindisi…«Sono sconcertato da quanto è successo, una tragedia assurda e spaventosa. Mi stringo attorno al dolore delle famiglie».

MAGGIO: CHE EMOZIONE – In sala stampa con Mazzarri si è presentato alla vigilia Christian Maggio: «E’ davvero un’emozione incredibile, è bellissimo giocare questa partita per la squadra, per i tifosi e per la società. Vogliamo dare il massimo per portare la Coppa a casa nostra. Abbiamo grande rispetto per la Juve perchè in questa stagione ci ha messo in difficoltà nei due incontri, ma possiamo giocarci le nostre possibilità sul campo. In ogni caso questa finale è un gran risultato per noi, comunque vada la Società proseguirà nel suo progetto. Il Napoli è ambizioso e crescerà nel tempo. Personalmente a Napoli sono cresciuto tanto ed il mio desiderio è vestire questa maglia ancora per tanti anni. Ho sempre dato tutto e spero di aver ricambiato la fiducia che mi è stata concessa in questa squadra. L’Europeo sarà un grande appuntamento ma sinceramente non ci penso. Il mio pensiero ora è solo per la partita di domani…». (corsport.it)

ilnapolista © riproduzione riservata