Il San Paolo canti “O surdato nnammurato” all’ingresso del Napoli in campo

Più che un articolo, un comunicato, diretto a tutti i tifosi del Napoli che saranno presenti allo stadio stasera e anche a quelli che non ci saranno, con preghiera di diffusione. Magari si riesce a riprodurre spontaneamente quel giorno del 1975 a Roma…

Sarebbe bellissimo se, stasera, il pubblico del San Paolo intonasse ‘O surdato ‘nnammurato al momento dell’ingresso in campo dei giocatori. La base musicale non si può avere: per il protocollo della Società, la canzone viene trasmessa solo in occasione delle vittorie con le grandi squadre. E vai a capire perché, dal momento che, da stasera in poi, sono tutte partite mo…lto più che determinanti. Questa cosa non mi piace. Trovo che il “nostro” inno non sia abbastanza protetto. Trovo che se altre tifoserie riescono ad accordarsi per cantare il nostro inno quando ci battono, se noi non siamo capaci di intonarlo prima di giocare dobbiamo solo vergognarci di non difendere abbastanza i nostri colori. Perciò decidiamoci a cantarla tutti. Una prova. Uno inizia e gli altri tutti dietro. Carichiamoli di anima, questi ragazzi, che la loro sembra che l’abbiano persa nel grigio di Londra! Eccheccazz!

ilnapolista © riproduzione riservata