Contrattura, Lavezzi salta Novara e Lecce. Mazzarri farà giocare Vargas?

Si ferma il Pocho, allenamento concluso prima dei compagni. Risentimento muscolare al retto femorale sinistro, ieri sera l’ecografia di controllo: forte contrattura al quadricipite sinistro per Lavezzi. Gli esami hanno escluso lesioni, il Pocho lunedì si sottoporrà a nuovi accertamenti. Salterà la gara di domani sera contro il Novara e molto probabilmente anche quella di mercoledì a Lecce.

Una settimana cominciata male e finita peggio. Lavezzi aveva già avvertito un affaticamento muscolare lunedì alla ripresa della preparazione e aveva ripreso con cautela gli allenamenti. Ieri il nuovo e definitivo stop muscolare, l’argentino costretto a bloccarsi proprio nel momento più importante della stagione, nello sprint decisivo per il terzo posto. Proprio lui che era stato tra quelli più combattivi, uno di quelli che aveva caricato i compagni.Per Lavezzi è il secondo stop muscolare dell’anno, il primo infortunio lo accusò contro la Roma al San Paolo domenica 18 dicembre, saltò la sfida successiva del mercoledì contro il Genoa (l’ultima prima di Natale) e tornò il nuovo anno nella trasferta di campionato a Siena.

Un problema muscolare che lo tenne fuori una quarantina di giorni dalla mischia.

Due assenze in attacco, quindi, mancherà anche lo squalificato Pandev. Recuperato Cavani che in settimana ha svolto un lavoro specifico rigenerante, il Matador giocherà da terminale offensivo più avanzato.

Da scegliere i partner, gli altri due componenti del tridente: uno è sicuroHamsik, per l’altro Mazzarri dovrà scegliere tra DzemailiVargas.

L’ex parmense garantirebbe un maggiore equilibio e meccanismi già collaudati, però questa contro il Novara potrebbe essere la partita giusta per vedere dal primo minuto Vargas. Aumentano le chances dell’attaccante cileno schierato titolare nella partita di coppa Italia contro il Cesena, appena arrivato in Italia (una prestazione decisamente incolore) e poi in altri successivi spezzoni di partite, sempre nei finali di gara. Vargas fin qui ha fatto vedere decisamente molto poco, il Napoli lo ha acquistato a gennaio dall’Universidad del Chile per 11 milioni, un acquisto in prospettiva, per il prossimo campionato.

Allenamento differenziato ieri pomeriggio per BritosGrava. Da verificare le condizioni dell’uruguaiano che era destinato a giocare dal primo minuto, quest’ennesimo contrattempo di una stagione maledetta potrebbe indurre Mazzarri a preferirgli Aronica. A destra avrebbe giocato comunque Campagnaro, anche se Fernandez è apparso in buone condizioni. Sicuro del posto Cannavaro che torna in campo dopo il turno di stop per squalifica. Stesso discorso per Gargano che si è allenato regolarmente con il gruppo ed è disponibile: il centrocampista uruguaiano gioca dopo il turno di squalifica scontato con l’Atalanta.

E si rivede titolare anche Zuniga dopo le due giornate di stop per il cartellino rosso subito a Torino contro la Juventus. Il colombiano giocherà a sinistra, a destra rientra Maggio fermo dalla trasferta di Londra con il Chelsea (rientrò a Torino con la Juve ma si fermò nuovamente dopo un a ventina di minuti). Ilcentrocampo lo completaInler. Il Mattino .
calcionapoli1926.it

ilnapolista © riproduzione riservata